Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » ViaggiareSmart » L’evoluzione ADAS di Analog Devices e Seeing Machines per l’assistenza alla guida

L’evoluzione ADAS di Analog Devices e Seeing Machines per l’assistenza alla guida

Analog Devices (ADI), azienda che opera nel settore dei semiconduttori, e Seeing Machine, azienda specializzata in computer vision e sistemi di monitoraggio basati sull’intelligenza artificiale, hanno annunciato di stare collaboraando su una tecnologia pensata come sistema di monitoraggio del conducente e dei passeggeri (DMS/OMS).

Circostanze come lunghi tragitti o il traffico congestionato sono sovente causa di incidenti con conseguenze di varie entità. Nuovi e ricercati sistemi di assistenza avanzata alla guida (ADAS) si stanno rapidamente evolvendo per supportare la sicurezza attraverso livelli crescenti e diversificati di capacità autonoma.

La collaborazione fra le due aziende abbina le soluzioni di ADI per la connettività del driver a infrarossi e della telecamera Gigabit Multimedia Serial Link (GMSL) con il software DMS e OMS ad intelligenza artificiale (AI) di Seeing Machines. L’obiettivo è quello di supportare una tecnologia di monitoraggio dello sguardo, delle palpebre, del capo e della postura del corpo per stabilire con maggiore precisione la stanchezza e la distrazione del conducente.

Secondo le due aziende, la soluzione combinata è in grado di soddisfare i requisiti del Regolamento Generale sulla Sicurezza (GSR) della Commissione Europea e del’European New Car Assessment Programme (Euro NCAP, programma che definisce le modalità di valutazione della sicurezza passiva delle automobili nuove). È inoltre in grado di consentire nuove funzioni di monitoraggio dei passeggeri e una serie di opzioni di posizionamento delle telecamere nell’abitacolo, la maggior parte finora non fattibili a causa di problemi legati all’efficienza energetica, alla sicurezza funzionale, all’ingombro dell’hardware e alla qualità delle immagini.

I sistemi di guida semi-autonoma si affidano a DMS e OMS nell’abitacolo per riconoscere e affrontare la stanchezza e la distrazione del conducente. Questi sistemi devono funzionare in tutte le condizioni di luce e richiedono un’adeguata illuminazione a infrarossi per garantire la qualità dell’immagine fotogramma per fotogramma, necessaria per il tracciamento real time degli occhi.

La soluzione combinata di ADI e Seeingmachines è compatta e funzionalmente sicura e sfrutta il primo driver a infrarossi di ADI per DMS e OMS, in grado di erogare fino a 100W di potenza di picco. Ciò consente di installare nell’abitacolo un modulo di telecamera non intrusivo e di dimensioni ridotte.

Il software AI di Seeing Machines interpreta i segnali provenienti dall’hardware ottico, monitora e diagnostica il problema e si combina con le funzioni ADAS per attivare i segnali in uscita per avvisare, quando necessario, conducenti e occupanti del veicolo.

“L’obiettivo di Seeing Machines è di garantire un viaggio sicuro per conducente e passeggeri e il lavoro con ADI mira a supportare la guida semi-autonoma con livelli di sicurezza più elevati per offrire quella che noi chiamiamo automazione supervisionata”, ha dichiarato Nick DiFiore, SVP e GM of automotive di Seeing Machines. “I collaudati driver per il near-infrared automotive e i dispositivi GMSL di ADI consentono una traiettoria ottica sofisticata per fornire un’illuminazione efficace e una larghezza di banda video ad alta velocità per l’elaborazione in tempo reale degli ambienti interni dell’abitacolo”.

“Il monitoraggio dell’abitacolo è complesso e richiede un’attenta integrazione di illuminazione a infrarossi, acquisizione di immagini, elaborazione dei dati e livelli di algoritmo per ottenere una risposta in tempo reale”, ha affermato Yin Wu, Director of Automotive Product Line Management di Analogdevices. “Insieme a Seeing Nachines, stiamo supportando l’industria automotive fornendo soluzioni pratiche che contribuiscono a ridurre incidenti e a salvare vite umane”.

Su Macitynet trovate tutte le notizie sulle innovazioni per auto e mobilità nella nostra sezione ViaggiareSmart

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Amazon fa il "tre per due" su iPhone 13,  lo sconto è del 33%!

Ecco il vero iPhone low cost, iPhone 13 a solo 599 €

Incredibile super su Amazon per iPhone 13 da 128 GB. Lo pagate il 21% in meno del suo prezzo e risparmiate 160 €. Solo 599 €.

Ultimi articoli

Pubblicità