fbpx
Home Macity Curiosità Fotocamere iPhone, a Sony non basta la produzione H24 per soddisfare la...

Fotocamere iPhone, a Sony non basta la produzione H24 per soddisfare la richiesta di Apple

Il fornitore delle fotocamere per iPhone, Sony, afferma che non sono sufficienti 24 ore al giorno di produzione per stare al passo con la domanda. E’ l’ennesima prova, semmai ce ne fosse stato bisogno, del successo dello smartphone della Mela.

Sony non è certamente nuova in questo campo e produce sensori fotografici per diversi brand di smartphone. Per via della domanda, ha dichiarato il colosso ai microfoni di Bloomberg, manterrà le sue fabbriche operative durante le vacanze, come successo lo scorso anno, per recuperare un po’ di terreno.

Terushi Shimizu, il capo dell’unità semiconduttori di Sony ha dichiarato che il colosso dell’elettronica sta più che raddoppiando quest’anno la sua spesa in conto capitale, precisamente a 280 miliardi di yen, quindi 2,6 miliardi di dollari, oltre che costruire un nuovo impianto a Nagasaki, che sarà operativo nell’aprile 2021.

A giudicare dall’andamento delle cose, anche dopo tutti gli investimenti nell’espansione della capacità, potrebbe non essere ancora sufficiente, come dichiara lo stesso Shimizu in un’intervista presso la sede di Tokyo, che aggiunge

Dobbiamo scusarci con i clienti perché non ne possiamo fare abbastanza

La tendenza verso un numero sempre maggiore di fotocamere presente sul retro degli smartphone è stato il motivo principale per una maggiore domanda, come il modello base di iPhone 11 che quest’anno adotta due fotocamere, mentre iPhone 11 Pro e 11 Pro Max ne adottano ben tre.

Ecco perché, nonostante una minore crescita globale del mercato degli smartphone, le vendite dei sensori di immagine di Sony continua a salire.

La fotocamera è diventata il principale fattore di differenziazione per i produttori di smartphone e tutti vogliono che le foto e i video che poi appaiono sui social media risultino belli

Per il prossimo futuro, si prevede che Apple adotterà la più recente tecnologia Sony per il sensore Time of Flight (TOF) del prossimo anno.

Sony sta ora sviluppando una nuova generazione di sensori in grado di percepire il mondo circostante in tre dimensioni. L’azienda utilizza un metodo chiamato Tempo di Volo, che invia impulsi laser invisibili e misura il tempo impiegato per percorrere le diverse distanze, così da creare modelli di profondità dettagliati. Ciò consente alle fotocamere mobili di creare foto Ritratto migliori, selezionando con maggiore precisione lo sfondo da sfocare. La stessa tecnologia può anche essere applicata ai giochi mobili, in cui i personaggi virtuali possono essere mostrati mentre interagiscono realisticamente con gli ambienti del mondo reale.

Se utilizzati sulla parte anteriore del terminale, i sensori TOF consentiranno di acquisire anche i gesti delle mani e il movimento del viso, così da poter generare ad esempio avatar animati.

Il fornitore di fotocamere ritiene, inoltre, che il sensore TOF aggiungerà all’iPhone 5G un altro motivo per convincere gli utenti all’acquisto del modello di punta il prossimo anno.

Questo è stato l’anno zero per il tempo di volo. Una volta che inizi a vedere interessanti applicazioni per questa tecnologia, questo motiverà le persone ad acquistare nuovi telefoni.

Tutti gli articoli che parlano di iPhone XR sono disponibili da questa pagina. Invece per tutto quello che c’è da sapere su iPhone 11 e iPhone 11 Pro è in questo approfondimento di macitynet, infine tutto quello che sappiamo finora sulla prossima gamma iPhone 5G 2020 rimandiamo a questo articolo.

Offerte Speciali

iPad Pro 2020 disponibili per l’ordine su Amazon: in arrivo mercoledì 25 marzo

iPad Pro 2020 disponibili su Amazon con spedizione pronta

Su Amazon gli iPad Pro 2020 sono finalmente disponibili per l'acquisto e la spedizione. A casa vostra la metà della prossima settimana
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,344FansMi piace
94,936FollowerSegui