GraphicConverter 11 per Mac ora registra le macro e domina i file RAW

Nuova versione GraphicConverter 11 per Mac, storica applicazione per l'editing e la conversione di immagini da e per diversi formati; apre documenti Photoshop e integra potenti funzionalità per modifica e ritocco immagini

GraphicConverter

Gli sviluppatori di Lemke Software hanno annunciato la disponibilità di GraphicConverter 11 per Mac, importante aggiornamento di una storica e apprezzata utility di image editing per i computer Apple. È un tuttofare tra i programmi di fotoritocco: è in grado di gestire oltre 200 formati, ma la sua utilità va oltre le operazioni di conversione, perché è un vero e proprio software di editing, con tutti gli strumenti di serie in questo tipo di programmi.

La nuova release include varie novità. È ora possibile registrare macro, permettendo dunque di automatizzare alcune attività e migliorare il flusso di lavoro. Com’è facile immaginare, le macro permettono di richiamare comandi che eseguono attività ripetitive, consentendo di risparmiare tempo, eseguendo una sequenza di comandi e di operazioni che si possono salvare e alle quali è possibile accedere in seguito.

Per lo sviluppo dei file RAW ora è mostrata una finestra dedicata che appare all’apertura dei file in questo formato. Sono state integrate funzionalità per l’equalizzazione dell’istogramma delle immagini, per la creazione di gradienti (transizioni di colore uniformi e senza giunture visibili), creare immagini con l’effetto duotone, sfruttare i tag del Finder.

GraphicConverter

L’applicazione, lo ricordiamo, è un’utility storica per Mac: esiste da 27 anni ed è molto nota e apprezzata dagli utenti Mac in virtù della sua capacità di aprire un numero elevato di formati, da quelli classici (es. file in formato Photoshop) a quelli più “esoterici” (es. Sinclair QL, Palm Pilot, i vecchi PCX e centinaia di altri).

Per chi non la conosce è importante non farsi ingannare dal nome: non è solo un convertitore ma una completa applicazione di editing. con utili funzioni per l’elaborazione e il fotoritocco. È un coltellino svizzero per la grafica che non dovrebbe mancare tra le utility degli utenti Mac e vanta un eccellente insieme di strumenti e funzionalità.

Sono presenti una sterminata serie di funzioni che consentono di regolare luminosità, contrasto, saturazione, gamma, nitidezza, ruotare le immagini, applicare effetti (bianco e nero, caldo, freddo, ombre, ecc.), applicare filtri, creare presentazioni, unire immagini in cartelle, creare cataloghi, avviare scansioni (da scanner che supportano lo standard TWAIN) e molto altro ancora.

GraphicConverter 11 per Mac richiede OS X 10.9 o seguenti, “pesa” circa 153 MB, è multilingua (italiano compreso) ed è venduta a 28,99 euro sul Mac App Store.