Huawei vs USA, ora per i cinesi comprare prodotti Apple è diventato “imbarazzante”

In Cina alcuni utenti riferiscono di sentirsi "colpevoli" di usare prodotti Apple dopo il ban americano su Huawei. I manager di varie aziende stanno da qualche tempo invitando gli utenti a boicottare in tutti i modi Apple.

Cina-Apple

A pagare le conseguenze maggiori per le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, potrebbe essere soprattutto Apple. Il “ban” del colosso delle comunicazioni e produttore di smartphone sta ulteriormente rafforzando le iniziative contro Apple da tempo portate avanti da alcune aziende del Paese del Dragone.

Già a gennaio, nella presentazione dei risultati finanziari del primo trimestre dell’anno fiscale 2019, Apple aveva annunciato una riduzione delle entrate, causata soprattutto dalla decrescita in Cina, parlando espressamente di “una minore affluenza di clienti presso gli Apple Store e i partner di canale in Cina”, oltre che di di contrazione generale del mercato degli smartphone particolarmente forte in questo Paese.

Il South China Morning Post riferisce che Huawei non dovrebbe subire danni a breve termine ma l’azienda che subirà conseguenze dalla decisione dell’amministrazione Trump, sarà Apple. I cinesi, infatti, sanno che l’innalzamento dei dazi e i ban, colpiscono molti gruppi, fornitori a vario titolo di aziende statunitensi.

In Cina vari utenti riferiscono di sentirsi “colpevoli” per il solo fatto di usare iPhone, promettendo di passare al più presto a smartphone concorrenti progettati in loco. Sam Li, dipendente di un’azienda di telecomunicazioni statale, riferisce che lo “switch” di utenti che passano da dispositivi Apple a Huawei, è una scelta “emotiva”. “È piuttosto imbarazzante tirare fuori un iPhone dalla tasca” per i dipendenti, “soprattutto quando i loro dirigenti girano con prodotti di Huawei”.

“Passate a Huawei! Odiate questi ipocriti!”, scrive il co-fondatore di una startup cinese su WeChat. “L’era del 5G è arrivata. Huawei dispone di tecnologia all’avanguardia molto più di Apple.

L’aumento delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, è un rischio per Apple e il movimento che invita a boicottare in tutti i modi la Mela è in crescita. Già a dicembre dello scorso anno – dopo l’arresto di Lady Huawei –  alcune compagnie sono arrivate a offrire dei bonus economici agli impiegati per permettere l’acquisto di prodotti Huawei al posto dei propri iPhone. Intanto alcuni analisti fanno notare che un bando Apple porterebbe a un ovvio crollo dei profitti.