Hyundai offrirà il sistema Bluelink Connected Car su tutti i modelli insieme a Carplay e Android Auto

Partendo già da quest'anno dalla rinnovata gamma IONIQ e da Nuova Kona Hybrid, Hyundai offrirà il sistema Bluelink Connected Car.

Hyundai offrirà il nuovo sistema Bluelink Connected Car su tutti i modelli

Hyundai offirà il nuovo sistema Bluelink Connected Car su tutti i suoi modelli. La casa automobilistica inizierà a integrare i servizi di connettivita già entro la fine del 2019, partendo dalla rinnovata gamma IONIQ e da Nuova Kona Hybrid. Nei prossimi due anni la tecnologia sarà presente su tutti i nuovi modelli che saranno lanciati sul mercato.

I servizi Bluelink saranno disponibili per tutti coloro che sceglieranno una vettura equipaggiata con il nuovo sistema Audio Video Navigation, che include navigatore satellitare e display da 10,25 pollici con funzionalità ‘split’, per visualizzare due diverse schermate e modificare icone e widget.

I servizi Bluelink utilizzano la telematica per trasferire dati in tempo reale, come informazioni meteorologiche e traffico, ma anche aggiornamenti in tempo reale su parcheggi, stazioni di rifornimento e di ricarica più vicine. Questa tecnologia consente di essere sempre connessi alle proprie auto grazie a un modem e una scheda SIM integrati nell’auto, insieme ad un app complementare che si collega a una rete mobile e a un OEM backend, senza utilizzare il traffico dati del proprio smartphone.

Hyundai offrirà il nuovo sistema Bluelink Connected Car su tutti i modelli

Un’ampia gamma di funzioni vengono visualizzate direttamente sul nuovo touchscreen da 10,25 pollici: tra queste il riconoscimento vocale basato su Cloud e la lettura degli SMS in sei lingue, inclusa la comprensione del linguaggio naturale, consentendo quindi agli utenti di cercare destinazioni, come ristoranti e stazioni di servizio, parlando direttamente con la propria auto.

Bluelink è un sistema integrato che collega i conducenti alle loro auto tramite un’app con lo scopo di migliorare l’esperienza di guida. L’app offre diverse funzionalità utili in viaggio e non: dal controllo dello stato del veicolo, al tracking della propria auto, fino all’invio di comandi a distanza. Il guidatore può tenere sotto controllo la propria vettura direttamente da remoto, anche quando non si trova all’interno del veicolo.

L’app consente di bloccare e sbloccare le portiere dal salotto di casa o mentre ci si reca al parcheggio alla fine di una giornata di lavoro, con la possibilità di ricevere una notifica push sullo smartphone in caso di mancata chiusura dell’auto. Utilizzando la funzione “Trova la mia auto” è disponibile la localizzazione a distanza del veicolo in una zona affollata. In futuro si potrà rintracciare la vettura tramite il clacson e l’accensione delle luci del veicoli. Nel frattempo, il controllo del sistema diagnostico all’interno del veicolo fornisce le informazioni più importanti al conducente.

Hyundai offrirà il nuovo sistema Bluelink Connected Car su tutti i modelli

È possibile cercare un punto di interesse (POI) o una destinazione e inviare i risultati della ricerca direttamente al navigatore satellitare dell’auto, con il vantaggio che la ricerca può essere salvata anche prima di salire a bordo. La funzione “I miei viaggi” fornisce metriche chiave come tempo, distanza, media e velocità massima di tutti i viaggi, consentendo quindi di analizzare il proprio stile di guida.

Bluelink offre vantaggi anche dal punto di vista della sicurezza, inviando notifiche sullo smartphone se la sicurezza di un veicolo è stata compromessa o se le portiere non sono state bloccate. È inoltre possibile attivare manualmente il pulsante eCall e in caso di incidente stradale con conseguente attivazione dei sensori airbag, la funzione eCall contattata automaticamente i servizi di emergenza per consentire l’assistenza necessaria.

Hyundai ha integrato il supporto a CarPlay e Android Auto su varie vetture e dal 2016 un aggiornamento (da scaricare dal sito web del produttore e trasferire tramite SD card alla vettura) che permette di supportare varie vetture in precedenza non supportate come Elantra GT 2016, Sonata non ibrida, Santa FE, Tucson, Genesis Sedan e altre ancora. Sul sito di Apple si trova la lista completa dei veicoli compatibili o già dotati del supporto a CarPlay.