Home Macity iOS - Sistema operativo Il primo bug iOS 14 ripristina le app browser e mail di...

Il primo bug iOS 14 ripristina le app browser e mail di Apple

Alcuni degli utenti che in questi giorni hanno aggiornato a iOS 14 si sono trovati di fronte al primo bug del nuovo sistema operativo. Non tutti, per fortuna, ma sono diversi gli utenti che lamentano un problema con la mail e con il browser. Nello specifico sembra che l’aggiornamento ripristini entrambi alle impostazioni predefinite per quanto riguarda la scelta, da parte degli utenti, delle applicazioni di terze parti come alternative a quelle di Apple.

Si tratta di una delle novità di iOS 14 di cui vi avevamo parlato a inizio agosto. Meno di una settimana fa, ad esempio, Google ha aggiornato l’app di Chrome per iOS in modo tale che, chi lo desidera, lo può impostare come browser predefinito su iPhone. A quel punto ogni qual volta si cliccherà su un link ricevuto per email o tramite un messaggio, per dire, anziché Safari si aprirà Google Chrome.

La stessa cosa si può fare con le email: le applicazioni che integrano la nuova API di Apple possono essere scelte dagli utenti come applicazioni predefinite, così quando cliccano su un indirizzo email potranno avviare automaticamente l’app preferita anziché Mail di Apple.

Ora il problema causato dal primo bug iOS 14 che stanno riscontrando alcuni utenti, sta proprio qui. Anche se hanno impostato un browser e un app di mail di terze parti come predefiniti, quando cliccano su un link o su un indirizzo di posta anziché avviare l’app desiderata, si avviano rispettivamente Safari e Mail di Apple. Questo accade dopo ogni riavvio: il sistema operativo pare non riuscire a tenere in memoria la preferenza impostata dall’utente.

bug ios 14

A questo punto le soluzioni sono due: o si aspetta ad aggiornare ad iOS 14 (chi l’ha già fatto può ancora tornare ad iOS 13 seguendo questa guida e aspettare la risoluzione del bug), oppure bisogna impostare i preferiti ogni qual volta si riaccende il telefono.

Non è chiaro perché ciò accade: diversi programmatori accusano Apple di aver dato meno di un giorno di tempo per preparare le proprie applicazioni per iOS 14. In ogni caso gli sviluppatori più grandi sono tra i primi a sopportare nelle proprie app le nuove funzioni messe a disposizione di iOS 14, inclusa la possibilità di scegliere l’app terze parti prdedefinita per browser e mail: non solo Google Chrome, ma all’appello ci sono anche Microsoft Edge, DuckDuck Go e le app Hey e Microsoft Outlook per quanto riguarda i servizi di posta elettronica.

Tutte le novità presentate da Apple nell’evento del 15 settembre sono riassunte in un solo articolo di macitynet. Tutti gli articoli che parlano di iPhoneiPad, Mac e Apple Watch sono disponibili ai rispettivi collegamenti. Tutto quello che c’è da sapere su iOS 14iPadOS 14macOS Big Sur, Apple Watch 7 e tvOS 14 è riassunto negli approfondimenti di macirtynet ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

iPhone 11 e Pro resistono all’acqua molto più di quanto dichiara Apple

Amazon stronca il prezzo di iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max: prezzi da 869 euro

Offerta su iPhone 11 Pro su Amazon. Modello da 256 Gb a solo 1169,99 euro invece che 1359 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,823FollowerSegui