Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Hardware e Periferiche » Il visore AR/VR di Apple richiederà la connessione all’iPhone

Il visore AR/VR di Apple richiederà la connessione all’iPhone

Il visore AR/VR che – secondo indiscrezioni che circolano da tempo – Cupertino ha in preparazione, richiederà la connessione wireless con un iPhone o un diverso dispositivo Apple per sfruttare tutte le funzionalità.

Lo riferisce il sito The Information spiegando presunti dettagli sul dispositivo con chip custom dedicato che Apple ha in preparazione. Sarà richiesto un collegamento alla stregua di quanto necessario tra Apple Watch e iPhone e il dispositivo host sarà quello che si occuperà dell’elaborazione della maggiorparte del carico di lavoro.

Secondo The Information, Apple avrebbe recentemente completato il lavoro su un chip custom con tecnologia a 5nm destinato al visore. Nel visore sarà integrato un SoC e due chip aggiuntivi, tutti e tre questi presunti chip avrebbero completato la fase di sviluppo e sarebbe iniziata la fase di lavoro di progettazione del dispositivo vero e proprio e dei primi dispositivi prodotti in versione sperimentale.

I chip non sarebbero potenti come quelli integrati sui Mac o su iPhone, non integrerebbero il neural engine per l’IA e funzionalità di machine learning. Il SoC principale sarebbe stato progettato con ottimizzazioni specifiche per la gestione della trasmissione dei dati wireless, la compressione e decompressione dei video, tenendo conto di efficienza energetica per la massima durata della batteria.

Per Kuo Apple può lanciare il visore di realtà mista nel 2022

Il visore sarebbe pensato per funzionare in abbinamento a un dispositivo iOS, ma integrerebbe CPU e GPU e non sono dunque da escludere funzionalità possibili anche senza l’iPhone.

Il produttore dei nuovi chip è TMSC e secondo le indiscrezioni la produzione in serie dovrebbe partire nel giro di un anno. Il primo visore AR/VR di Apple dovrebbe essere dunque presentato nel 2022 ma non sono ovviamente da escludere rinvii in caso di problemi riscontrati con la pre-produzione.

Indiscrezioni riferiscono ancora che Apple avrebbe completato il lavoro sul sensore dell’immagine e il display driver per il visore; TSMC starebbe lavorando per risolvere non meglio precisate problematiche con il sensore immagine per via delle sue dimensioni e per migliorare la resa produttiva.

Il visore AR/VR sarebbe un dispositivo diverso dagli occhiali per la Realtà Aumentata, altro dispositivo sul quale a Cupertino starebbero lavorando e che dovrebbe essere presentato nel 2023.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Applerealtà aumentata e realtà virtuale sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 da 256 GB al minimo storico, solo 899€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 256 Gb che scendono sotto i 900 €. Sconto del 19% sul prezzo Apple

Ultimi articoli

Pubblicità