fbpx
Home Macity Gallerie Video iPhone 4S: aggiornare a iOS 8 oppure no? Il dilemma risolto con...

iPhone 4S: aggiornare a iOS 8 oppure no? Il dilemma risolto con un video

Quando esce un nuovo sistema operativo di Apple i possessori dell’ultimo livello della scala di compatibilità, il modello di iPhone meno potente che può far girare l’OS più recente, si preoccupano se dopo l’aggiornamento il proprio telefono sarà ancora efficiente come prima.

La preoccupazione è tanto più giustificata se si va con la memoria a quanto accade un anno fa con iPhone 4 che, nel passaggio tra iOS 6 e 7 molto più “epocale” per quanto riguarda il cambio di interfaccia, diventò per molti utenti pressoché inservibile e costrinse Apple a diversi aggiustamenti negli aggiornamenti successivi sopratutto nella riduzione di alcuni effetti cinematitici sull’interfaccia che mettevano a dura prova i processori del modello più “scarso” compatibile con iOS 7.

Anche un anno fa il suggerimento di base per chi voleva effettuare l’aggiornamento era quello di fare un backup di tutti i contenuti, assicurarsi che fosse andato a buon fine e poi di installare il nuovo sistema operativo con un ripristino ed un restore: operazione lunga e noiosa ma che di fatto rimetteva a nuovo del telefono e lo liberava da elementi di cache sovrabbondati e permetteva una ripartenza con un iPhone più efficiente.

Lo stesso consiglio abbiamo dato in queste ore su questo sito a chi vuol passare da iOS 7.1.2. a iOS 8.0: backup e ripristino se avete un iPhone 4S.

Ora che iOS 8 è disponibile per tutti  da qualche ora quali sono i risultati? Abbiamo realizzato un piccolo filmato che ve li mostra e accompagna queste nostre considerazioni.

Il filmato è stato realizzato sullo stesso iPhone 4S 16G  ieri sera prima della disponibilità del nuovo iOS e stamattina a qualche ora dal rilascio.

Perchè abbiamo atteso tanto? Perchè in realtà oltre alla modalità di backup e ripristino dopo l’aggiornamento il telefono effettua, oltre al download delle applicazioni che deve reinstallare, una reindicizzazione dei contenuti che impegna la macchina per minuti e minuti e rallenta l’accesso all’interfaccia. Occorre quindi aspettare diverso tempo prima di dare un giudizio di efficienza: noi abbiamo aspettato tutta la notte.

Inoltre, visto che l’interfaccia viene “costruita” in fase di visualizzazione, è necessario prima effettuare un accesso alla varie finestre che utilizzeremo di più per permettere un caching dell’interfaccia, se riaccediamo alla vista una seconda volta questa verrà mostrata più rapidamente: lo vediamo nel filmato con iOS 8 in cui si accede al tastierino telefonico e vengono mostrate le icone in basso in costruzione la prima volta e con tutta la pagina la seconda volta.

Il giudizio finale potete farvelo anche direttamente dal filmato: un iPhone 4S con tutti gli effetti cinematici attivati e iOS 8 non è apprezzabilmente più lento di un iPhone 4S con iOS 7.1.2 nell’apertura di applicazioni, nell’accesso ai servizi, alle cartelle.

Le differenze si misurano in millisecondi e difficilmente senza un confronto diretto sareste in grado di valutarle.

E’ probabile inoltre che Apple ottimizzi ancora le prestazioni con un nuovo rilascio di iOS 8 e in ogni caso se gli effetti vi sembrano sovrabbondanti potete limitarli come su qualsiasi modello.

Dall’altra parte il nuovo iOS 8 ha una serie di servizi in più (che abbiamo più volte descritto) anche su iPhone 4S che sarebbe un peccato non sfruttare.

aggiornare a iOS 8

Abbiamo riportato nelle scorse ore il parere di Ars Technica corredato da numeri e tabelle molto discusso dai nostri lettori. Uno degli aspetti più dibattuti sono le critiche all’interfaccia che sembra ormai concepita per schermi con rapporto di forma diversa: in realtà non è cambiato più di tanto rispetto a iOS 7 e chi dopo aver provato un modello della serie 5 si sente un po’ “ristretto” non peggiorerà le sue sensazioni con l’interfaccia della versione 8.0. Il problema di fondo sarà nel fatto che gli sviluppatori ottimizzeranno le proprie applicazioni sempre più verso il rapporto “rettangolare” dei modelli 5 e 6 ma questo è un logico contrappasso per chi all’inizio vedeva le applicazioni di iOS 7 pensate per i vecchi modelli ancora con strisce nere agli estremi.

Ovviamente tutte le nostre considerazioni riguardano iPhone 4S già acquistati ma non dimentichiamo che sul mercato ci sono ancora e ci saranno  sopratutto nei grandi retail iPhone 4S da 8GB in vendita a prezzi che oggi arrivano a 229 Euro e che nel periodo natalizio potrebbero scendere anche sotto i 200 Euro: uno smartphone con la mela seppure di 4 anni fa ma compatibile con l’ultima versione del sistema operativo potrebbe rappresentare un’ottima scelta per chi cerca un terminale compatto e in grado di accedere alla marea di accessori con Bluetooth Smart, utilizzare Health kit e Home kit e sfruttare molte delle novità che si affacceranno sul mercato nei prossimi mesi.
Anche il sempre più fiorente mercato dell’usato, favorito dalla longevità dei prodotti Apple e dalla capacità di aggiornamento sconosciuta su altre piattaforme trarrà giovamento dalle buone prestazioni di iOS 8 su 4S aumentando il parco “macchine” su cui sviluppatori e creatori di app e accessori potranno creare novità e soluzioni.

Per chi comunuque utilizza applicazioni professionali non ottimizzate o incompatibili con iOS 8 (si pensi a diversi software in campo musicale) il consiglio è quello che diamo per chi usa un Mac: prima accertatevi che tutte le vostre App siano pronte per iOS 8 e poi aggiornate!

Offerte Speciali

Apple Watch 4 GPS da 44 mm: solo 379,99  Euro

Apple Watch 3 a solo 245€; promo anche su Apple Watch 5

Su Amazon trovate in sconto Apple Watch 5 ed Apple Watch 3. Prezzi da 245 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,274FollowerSegui