iPhone 5c 8gb e iPad 4 non aiuteranno di molto Apple

iPhone 5c e iPad 4 non aiuteranno Apple a vendere molti più dispositivi nel secondo trimestre. Questa la previsione di Gene Munster di Piper Jaffray, in contrasto con quanto previsto dal Morgan Stanley

Le ultime strategie di mercato adottate da Apple, invero il rilascio in alcune regioni di un iPhone 5c 8GB e della reintroduzione in listino di iPad 4 a discapito di iPad 2, non aiuteranno di molte le vendite di Apple. Questo il pensiero di Gene Munster di Piper Jaffray. L’impatto che i due dispositivi avranno sulle vendite del secondo trimestre, che termina a Giugno, non sarà così elevato.

Già l’anno scorso, ricorda lo stesso analista, Apple ha sperimentato una strategia aggressiva con tagli dei prezzi di alcuni terminali, quando abbassò il prezzo di iPhone 4 del 15 per cento nei mercati emergenti, come la Cina e l’India. Questa riduzione di prezzo aiutò Apple ad abbattere ogni aspettativa di vendite di iPhone nel trimestre che terminava a giugno 2013, quando i dati finanziari segnarono un più 18 per cento. Questa volta, però, la strategia di Apple di introdurre iPhone 5c 8GB e iPad 4 al posto di iPad 2 potrebbe non avere le stesse conseguenze benefiche, sostiene Gene Munster di Piper Jaffray. L’analista sostiene che, non essendoci cambiamenti significativi alla linea di prodotti aziendali, o tendenze stagionali particolarmente favorevoli ad Apple nel mese di giugno, non ci sarà una significativa accelerazione delle vendite della casa di Cupertino.

Questi pronostici, a dire il vero, cozzano un po’ con le aspettative del Morgan Stanley, secondo il quale Apple segnerà un altro record di vendite iPhone nel secondo trimestre fiscale: invece dei 38 milioni di unità previsti in precedenza, le previsioni puntano a 42 milioni.

iPhone 5C 8GB