iRobot Roomba s9+ e Braava Jet m6, pulizie in tandem per i robot più potenti che aspirano e lavano

Due nuovi robot per sostituire scopa e straccio in grado di dialogare tra loro per assicurare un livello di pulizia superiore. Tutti i dettagli e la nostra fotogalleria dell'anteprima italiana.

iRobot Roomba s9+ e Braava Jet m6, pulizie in tandem per i robot più potenti che aspirano e lavano

iRobot presenta due nuovi robot in grado di lavorare anche in combinata per portare nelle case degli italiani un pulito di livello superiore: cambiano il look, la forma e aumentano le capacità di pulizia per incidere sulla autonomia, sulla potenza e, infine, sulla comodità d’uso.

I due nuovi modelli sono stati presentati ad un evento ufficiale che li mostrati in anteprima a Milano.

L’evoluzione del robot per pulizie con aspirazione  è Roomba s9+ con Clean Base Automatic Dirt Disposal – la base di ricarica con sistema di svuotamento automatico del robot già vista con Roomba i7+ – ed è al momento «Il più intelligente, potente e accurato nelle pulizie» prodotto dalla società.

L’evoluzione del robot lavapavimenti è Braava jet m6, pensato per pulire più stanze e ampie superfici (l’autonomia con una sola carica d’acqua è di circa 100 mq) con funzionalità avanzate di navigazione e mappatura.

Insieme, i due robot possono utilizzare la Imprint Link Technology per comunicare fra loro e coordinare le operazioni di aspirazione e lavaggio del pavimento senza alcun intervento da parte dell’utente. Ma vediamo i dettagli.

Roomba s9+

Roomba s9+ utilizza un nuovo sistema di pulizia la cui potenza aspirante è 40 volte superiore a quella della precedente generazione. Quando rileva la presenza di un tappeto, attiva automaticamente la tecnologia Power Boost per aumentare la potenza di aspirazione e catturare la polvere e lo sporco intrappolato nelle sue fibre. Una volta finita la pulizia del tappeto si torna alla potenza normale per ottimizzare i consumi e la durata del ciclo.

iRobot Roomba s9+ e Braava Jet m6, uno spazza e l’altro lava

Il sistema di navigazione brevettato iAdapt 3.0 con tecnologia vSLAM aiuta Roomba s9+ a navigare in modo efficiente all’interno della casa, tenendo traccia dei punti in cui è già passato e di quelli dove deve ancora pulire. Grazie ad un nuovo sensore 3D e alla enorme potenza di calcolo del processore a bordo, analizza costantemente ciò che si trova davanti con una frequenza di 25 volte al secondo riuscendo così a memorizzare la planimetria della casa ed offrire poi agli utenti la possibilità di scegliere quali stanze pulire e quando.

Le pulizie possono essere programmate con l’app iRobot HOME o avviate semplicemente premendo il pulsante CLEAN. Gli utenti, inoltre, possono avviare la pulizia mediante comandi vocali se il robot è connesso a un dispositivo compatibile con Alexa o Google Assistant.

iRobot Roomba s9+ e Braava Jet m6, uno spazza e l’altro lava

Roomba s9+ (disponibile in Italia da luglio per 1.499 euro) integra poi un sistema anti-allergeni in grado di intrappolare e catturare pollini e altri allergeni ed include un filtro ad alta efficienza che cattura il 99% degli allergeni come muffa, polline e acari della polvere. Come dicevamo, una volta completata la pulizia torna autonomamente alla Clean Base per ricaricarsi e svuotare il suo contenuto in un sacchetto monouso, intrappolando polvere e sporco.

Grazie poi alla tecnologia PerfectEdge, che si avvale di una doppia spazzola in gomma più larga del 30% e di una spazzola angolare appositamente progettata – ciascuna possiede un battistrada in grado di aderire costantemente alle superfici da pulire, dai pavimenti ai tappeti, regolandosi e flettendosi secondo necessità per raccogliere ogni forma di sporco – che utilizzano cinque bracci inclinati per raccogliere lo sporco negli angoli e lungo i muri, portandolo sul percorso del robot affinché possa essere aspirato.

Braava jet m6

Grazie a questo robot lavapavimenti (disponibile in Italia da luglio per 699 euro), gli utenti devono semplicemente innestare il panno prescelto – di due tipi: uno per pulizia a secco e uno per lavaggio ad acqua – e il robot farà tutto il resto.

Come Roomba s9+, Braava jet m6 sfrutta il sistema di navigazione intelligente iAdapt 3.0 con tecnologia vSLAM per definire la planimetria completa della casa e può essere programmato mediante l’app iRobot HOME, via comandi vocali o attivato semplicemente premendo il pulsante CLEAN.

iRobot Roomba s9+ e Braava Jet m6, uno spazza e l’altro lava

Se la batteria è prossima a esaurirsi prima che la pulizia sia terminata, torna automaticamente a ricaricarsi per poi riprendere a pulire fino quando il lavoro non sarà completato. In modalità Lavaggio ad Acqua, il Precision Jet Spray e il panno dedicato consentono al robot di rimuovere lo sporco (compreso quello più resistente) e le macchie di unto, anche in cucina.

Oltre ad utilizzare l’acqua, gli utenti possono eventualmente aggiungere la soluzione pulente Hard Floor Cleaning, apportando all’ambiente un profumo fresco e di lunga durata.

In modalità Pulizia a secco, il panno dedicato sfrutta la forza elettrostatica per attirare a sé polvere, briciole, capelli e peli di animali domestici. Quando Braava jet m6 ha finito di pulire, non è necessario toccare con le mani il panno sporco. Basta sollevare il robot, portarlo al di sopra del cestino dei rifiuti e premere il tasto “Eject” per far scivolare il panno usato direttamente nella pattumiera.

Gli utenti potranno visualizzare i vari report di pulizia direttamente sul display dei loro smartphone, osservando le aree coperte da Braava jet m6 e altre statistiche inerenti al suo lavoro di pulizia. All’interno della confezione sono presenti 2 panni per la pulizia a secco, 2 panni per il lavaggio, 1 panno riutilizzabile ed 1 soluzione pulente. Ulteriori panni per la pulizia a secco o ad acqua possono essere acquistati separatamente.

iRobot Roomba s9+ e Braava Jet m6, uno spazza e l’altro lava

Il dinamico duo

Con l’introduzione di questi due nuovi assistenti casalinghi, iRobot ha inaugurato una nuova generazione di casa connessa grazie alla Imprint Link Technology, che permette ai due robot di comunicare fra loro e di lavorare in sequenza combinata fino a ottenere una pulizia perfetta.

Nello specifico è possibile programmare la pulizia combinata con l’app iRobot HOME, che offre la possibilità di scegliere in quale stanza i due robot dovranno pulire o di avviare la pulizia dell’intero appartamento.

Per iniziare, Roomba s9+ si attiva e pulisce l’area selezionata. Quando ha terminato ed è rientrato alla Clean Base, Braava jet lascia la sua e inizia a lavare il pavimento. L’utente riceverà una notifica sul suo smartphone quando i due robot avranno terminato il lavoro.

Questa tecnologia è compatibile anche con il robot aspirapolvere Roomba i7+ (che abbiamo già recensito su macitynet) , quindi chi lo ha già acquistato può semplicemente affiancarlo al nuovo lavapavimenti senza doverlo sostituire con il nuovo aspirapolvere.