L’iPad Pro 2018 integrerà un A12X con GPU più veloce

Le ultime indiscrezioni riferiscono che i nuovi iPad Pro 2018 sfrutteranno i il SoC A12X Bionic, versione aggiornata dell'A12 che Apple usa su iPhone XS e iPhone XS Max. Nel processore la Mela ha previsto ulteriori migliorie alla GPU.

ipotesi iPad Pro 2018

Secondo Guilherme Rambo, sviluppatore che in passato ha individuato varie novità di Apple “sbirciando” all’interno del codice beta di iOS,l’iPad Pro 2018 integrerà il SoC A12X Bionic, versione aggiornata dell’A12 che Apple usa su iPhone XS e iPhone XS Max.

Nell’articolo di 9to5Mac che elenca le potenziali novità dei nuovi iPad Pro, lo sviluppatore afferma: “Possiamo confermare che questo nuovo iPad avrà un processore A12X, una versione ancora più veloce dell’A12 visto sugli iPhone di quest’anno. Il nuovo processore includerà anche una GPU più potente”; questo è quanto avrebbero riferito sue non meglio precisate fonti.

L’A12X sarebbe indicato da Apple con il part number “T8027” e con il nome in codice “Vortex”. Quest’ultimo è un riferimento ai due core da 2.49 GHz ad alte prestazioni che si trovano nell’attuale A12 Bionic (i quattro efficiency core che si occupano delle operazioni di routine si chiamano “Tempest”). Il chip A12 Bionic che si trova nei nuovi iPhone suddivide dinamicamente i compiti fra i sei core del processore: due gestiscono i calcoli più pesanti per offrire migliori performance, quattro risolvono le operazioni di routine e quando serve più potenza, un controller interno li mette al lavoro tutti e sei. Alla GPU dell’A12 progettata da Apple è stato aggiunto un quarto core che, insieme alla compressione lossless della memoria, permette di ottenere prestazioni grafiche elevate nei giochi, con le app dedicate al montaggio video e quelle che tipicamente mettono più a dura prova la GPU.

Il nuovo iPad Pro in arrivo avrà un connettore magnetico e sensore di prossimità?

Non meraviglia sentire che l’A12X Bionic integrerà ulteriori migliorie sul versante GPU. La risoluzione grafica del display di iPad Pro richiede grande potenza di elaborazione e da tempo si vocifera che i nuovi tablet permetteranno di gestire display esterni 4K mediante connessione USB-C.

Apple tipicamente aggiunge il suffisso “X” a versioni migliorate di chip esistenti. L’iPad Pro di seconda generazione da 10.5″ e 12.9″ integra il SoC l’A10X Fusion che, rispetto all’A10, sfrutta sei core anziché quattro; La Mela ha raddoppiato anche i core della GPU, passati da sei a dodici, ed aumentato leggermente anche la frequenza di clock.

Il sito AnandTech è rimasto impressionato dall’analisi dell’A12, con test che hanno evidenziato prestazioni superiori persino a quelle indicate da Apple. Sarà interessante vedere quanto miglioreranno ancora le prestazioni con l’A12X. Di iPad Pro si vocifera il già citato supporto ai monitor esterni 4K, la possibilità di gestire il Face ID con il dispositivo collocato sia in orizzontale, sia in verticale, il supporto alla ricarica veloce, un design rivisto con bordi più sottili, assenza del tasto Home. Si prevede anche l’arrivo di una nuova Apple Pencil con specifiche migliorie.