Lo storico marchio Palm (quel poco che ne resta) potrebbe tornare nel 2018

Così come avvenuto per Nokia, anche lo storico marchio Palm potrebbe risorgere sotto nuove vesti: forse sono in arrivo nuovi dispositivi Android a marchio Palm per il 2018

Palm

Verizon potrebbe lanciare un nuovo dispositivo Palm nella seconda metà di quest’anno, questo secondo quanto riportato da Android Police. La voce riporta ciò che un dirigente di TCL ha svelato lo scorso agosto, quando aveva confermato alla pubblicazione olandese Android Planet che l’azienda lancerà un telefono Palm nel 2018. TCL non ha risposto ai commenti sollevati dall’indiscrezione.

Nessuno dettaglio al momento su una possibile data di rilascio prevista per il nuovo dispositivo. Secondo il rapporto di Android Police il telefono dovrebbe funzionare su sistema operativo Android, e TCL si sarebbe rivolta allo storico partner di Palm, Verizon, per il rilascio: fu proprio Verizon a vendere storicamente la maggior parte dei telefoni del marchio, incluso il Palm Pre 2.

Di Palm dunque resterà solo il marchio, detenuto da TLC; chi sperava di poter veder rinascere anche l’ormai leggendario webOS, il sistema operativo proprietario di Palm che equipaggiava i Palm Pre, resterà deluso: i nuovi dispositivi a marchio Palm saranno equipaggiati con Android.

La strategia di TLC potrebbe essere quella di cavalcare l’onda nostalgica che ha portato Nokia a rilanciare alcuni suoi telefoni storici, come il 3310 o il “banana phone” 8810, sfruttando la memoria storica e un pizzico di malinconia di chi ha vissuto la prima era del mercato della telefonia mobile, quello prima dell’esplosione degli smartphone.