Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Voci dalla Rete » Rumors WWDC 2014: nuovi Mac in arrivo?

Rumors WWDC 2014: nuovi Mac in arrivo?

Sebbene la WWDC non sia, tradizionalmente, il momento in cui Apple lancia nuovi prodotti hardware nel mondo dei computer, non sono mancate nel corso degli anni passati novità in questo ambito. Ad esempio tre anni fa vennero introdotti nuovi MacBook, lo scorso anno il Mac Pro. Quest’anno, secondo voci recenti, Apple potrebbe ripetersi lanciando nuovi iMac

Nuovi iMac economici e Mac mini

Apple, in particolare, potrebbe presentare un nuovo modello di iMac ma di fascia più bassa che dovrebbe aiutare Apple a rafforzare le vendite: gli iMac infatti, nonostante siano considerati da diversi anni i migliori computer sul mercato con questo form factor, sono molto costosi e, vista la situazione economica attuale in alcuni paesi e vista la concorrenza, rischiano di diventare meno appetibili rispetto alle proposte del mondo PC.

Il lancio di un iMac a prezzo ridotto, è una voce che circola da tempo e che potrebbe essere effettivamente essere oggi d’attualità più che mai. Cupertino è infatti in difficoltà anche per la mancanza della disponibilità della nuova generazione dei chip Intel che le consentirebbero di dare una spinta di marketing.  I nuovi processori Haswell che innalzeranno leggermente la frequenza di clock, Apple potrebbero non essere sufficienti ed certamente meno efficaci di un iMac più popolare nel prezzo ma ugualmente veloce. Tra le ipotesi che si possono fare c’è anche quella di un all one (oggi di fatto l’unico fattore di forma che ha ancora un po’ di appeal nei paesi occidentali quando di tratta di desktop) realizzato non in alluminio, anche se al momento si può pensare che Apple, a distanza di ormai un anno e mezzo dal lancio degli iMac ultrasottili, potrebbe essere in grado di ricavare un buon margine da queste macchine grazie alle economie di scala, alla miglior resa degli impianti e all’assorbimento dei costi di ricerca e sviluppo.

Apple potrebbe anche annunciare la nuova generazione dei Mac mini. I piccoli desktop hanno un anno e mezzo, visto che sono stati introdotti nell’autunno del 2012 e sono ancora basati sui processori della generazione Ivy Bridge. Un aggiornamento a Haswell potrebbe portare a queste macchine uno spunto in fatto di prestazioni e consentire l’introduzione di componenti grafiche più potenti.

Nuovo MacBook Air da 12 pollici

Nel mese scorso, Apple ha silenziosamente aggiornato la linea di MacBook Air semplicemente migliorando il processore ed abbassando il prezzo finale di 100 euro. Sebbene quindi sia davvero improbabile che Apple il 2 giugno presenti nuovi MacBook Air, già dall’inizio dell’anno circolano voci riguardo un’ulteriore versione con display da 12 pollici che potrebbe utilizzare la stessa tecnologia dello schermo dell’iPad Air. Ponendosi quindi a metà tra il modello da 11” e 13”, questa particolare versione potrebbe avere uno schermo da 2732 x 1536 pixel con una diagonale da 11,88”: si tratterebbe di una particolare misura che però non si discosta dai formati attuali, che permetterebbe ad Apple di tagliare facilmente quelli già in commercio ed ottenere 4 volte l’attuale risoluzione avendo la stessa densità di pixel (264ppi) dell’iPad attuale, riducendo sensibilmente il costo di approvvigionamento della componente ed ammortizzando il problema che si determinerebbe se dovesse chiedere ai suoi fornitori un pannello del tutto nuovo.

Si è anche parlato dell’implementazione di una batteria più capiente in grado di sfruttare il nuovo processore Broadwell che dovrebbe migliorare ulteriormente i valori dell’autonomia e supportare il più problematico, dal punto di vista del consumo, schermo retina da 11,88 pollici. A condire il tutto la probabile scelta di Apple nell’eliminare la ventola ed il trackpad attuale, in favore di una nuova versione senza click integrato ed abilitato soltanto alle gesture touch, una scelta porterebbe ad una riduzione dello spessore del già sottile portatile, influendo positivamente anche sul peso finale del dispositivo.

Ma ribadiamo che al momento sembra molto improbabile che Apple possa lanciare una macchina tanto innovativa, soprattutto perchè l’impressione è che quando questo avverrà si tratterà di una rivoluzione che porterà alla scomparsa della gamma MacBook Air, unificata alla gamma MacBook Pro.

Nuovi MacBook Pro con ARM

I MacBook pro sono nella stessa situazione dei MacBook Air: l’aggiornamento è possibile usando processori che sono solo delle modeste varianti di quelle attuali. Apple potrebbe anche usare la stessa strategia, piccole novità hardware e un ribasso di prezzo. Apple potrebbe anche smettere di produrne la versione base concentrandosi esclusivamente su quella con schermo retina.

Soltanto due giorni fa però, un nuovo rumor riguardante la realizzazione di nuovi MacBook dotati di processori ARM ha portato una ventata d’aria fresca alle indiscrezioni su questo modello di portatile, lasciando intendere che Apple potrebbe già decidere di presentare al mondo i primi computer dotati da 4 fino a 8 processori ARM quad core a 64 bit.

In passato erano già emerse voci sull’interesse di Cupertino per computer basati su processori ARM: si trattava di sistemi portatili che avrebbero beneficiato di una autonomia sensibilmente superiore rispetto a quella possibile con i processori Intel di allora.  Questa novità riguarderebbe un po’ tutti i computer della mela, e non solo i MacBook Pro: oltre a questi processori, Apple potrebbe lanciare una nuova tastiera con trackpad più grande integrato.

Anche se il rumor precisa che i prototipi sarebbero praticamente già completi o quasi pronti per la presentazione, la multinazionale di Cupertino starebbe aspettando per valutare il da farsi: l’introduzione di nuovi Mac con processori ARM potrebbe infatti rappresentare una nuova rivoluzione per la piattaforma, con tutto quello che ne consegue, oppure provocare un crollo immediato delle vendite dei Mac con CPU Intel.

Anche se è difficile stabilire l’attendibilità di questa indiscrezione, l’idea che possa essere questa una delle principali novità presentate da Apple durante la WWDC del 2 giugno, è affascinante; del resto la presentazione di macchine con un processore rivoluzionato e rivoluzionario, ha pienamente senso nel contesto dell’evento mondiale riservato agli sviluppatori che dovranno successivamente sfruttarne e valorizzarne le potenzialità. Come molte idee affascinanti, però, non è detto che possa anche essere una idea realizzabile, anzi che questo possa accadere a così stretto giro di posta sembra decisamente improbabile.

Per sapere che cosa accadrà alla WWDC vi invitiamo a seguire Macitynet. Il nostro sito sarà presente all’evento in California con un proprio inviato direttamente sul posto per fotografie e raccontarvi tutte le novità in arrivo. Tra le iniziative ci sarà anche il nostro Live Blog che potrete seguire a partire dalle ore 18:00 del 2 giugno direttamente al link https://www.macitynet.it/diretta/.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto pazzesco del 22% per iPhone 14 da 256 GB, solo 899€

iPhone 14 128 GB, sconto del 20% e prezzo di solo 699€

Su Amazon torna in sconto e al minimo di sempre l'iPhone 14 nel taglio da 128 GB. Lo pagate 699 € invece che 870 € in quasi tutti i colori

Ultimi articoli

Pubblicità