Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » il mio iPhone » Nella nuova beta di iOS 10 altre parti non cifrate

Nella nuova beta di iOS 10 altre parti non cifrate

Pubblicità

Nella beta di iOS 10 il kernel non è cifrato, una scelta che a detta di Apple consente di migliorare le prestazioni del sistema senza intaccare la sicurezza. Nella cache del kernel non sono presenti informazioni che riguardano l’utente e allo stesso tempo svluppatori e ricercatori esperti in sicurezza possono “frugare” in questa zona di memoria individuando potenziali falle. Apple ha spiegato che si tratta di una precisa scelta: l’assenza di cifratura rende più semplice individuare vulnerabilità permettendo di sistemarle più facilmente e velocemente.

Jonathan Zdziarski, esperto in sicurezza informatica, in un tweet fa notare che nella seconda beta di iOS 10 oltre alla cache del kernel non sono più cifrate anche altre parti e aree di sistema, compresi bootloader a 32 bit e la RAM disk (non però quella della Apple TV).

Continua dunque l’approccio già ribadito da Apple con la prima beta. Nelle precedenti versioni di iOS la cifratura del kernel e altre aree rendeva più complesso per sviluppatori ed esperti di sicurezza accedere ai meccanismi interni del sistema operativo. Secondo esperti in sicurezza informatica, Apple ha cambiato l’approccio per impedire a terzi di sfruttare vulnerabilità che potrebbero in seguito rimanere sconosciute.

ios10

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Nuovo Apple Watch SE già in forte sconto su Amazon

Apple Watch SE Cellular 44mm scontato del 22%, solo 249€

Su Amazon Apple Watch SE torna al minimo storico. Ribasso di 70€ per la versione Cellular da 44mm, prezzo di solo 249 €
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità