Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » AggiornaMac » NVIDIA contribuisce al porting del compilatore CUDA nella comunità  Open Source

NVIDIA contribuisce al porting del compilatore CUDA nella comunità  Open Source

NVIDIA ha annunciato che LLVM, uno dei compilatori open source più conosciuti, supporta ora le GPU NVIDIA, ampliando il numero di ricercatori, fornitori indipendenti di software (ISVs) e di linguaggi di programmazione che possono avvantaggiarsi dei benefici offerti dalle GPU.

LLVM è un ambiente di compilazione dal design modulare particolarmente diffuso, che semplifica il supporto di nuovi linguaggi di programmazione e nuove architetture di processore. Il compilatore CUDA offre supporto a C, C++ e Fortran per accelerare le applicazioni utilizzando le GPU NVIDIA. La società ha collaborato con gli sviluppatori LLVM fornendo il codice sorgente del compilatore CUDA e consentendo la modifica del core LLVM per l’esecuzione in backend dei thread. Come risultato, i programmatori possono sviluppare applicazioni per GPU utilizzando una più ampia selezione di linguaggi di programmazione, rendendo il GPU computing più accessibile e diffuso che mai.

LLVM supporta una vasta gamma di linguaggi di programmazione e front end, compresi C/C++, Objective-C, Fortran, Ada, Haskell, Java bytecode, Python, Ruby, ActionScript, GLSL e Rust. E’ anche l’infrastruttura di compilazione che NVIDA utilizza per la sua architettura CUDA C/C++ ed è stata largamente adottata da aziende leader come, ad esempio, Apple, AMD e Adobe. Per scaricare l’ultima versione del compilatore LLVM con supporto NVIDIA GPU, è possibile visitare il sito LLVM.

CUDA PArallel Programming

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

airpods 3 icona

Airpods 3 tornano al minimo, solo 159 €

Su Amazon torna un consistente sconto sugli AirPods 3. Li pagate 159 €, il 20% in meno del prezzo ufficiale Apple

Ultimi articoli

Pubblicità