fbpx
Home MacProf DTP e Web Design Pixelmator Pro 2.0 è pronto per Big Sur e vola sui Mac...

Pixelmator Pro 2.0 è pronto per Big Sur e vola sui Mac M1

Gli sviluppatori di Pixelmator Pro (qui la nostra intervista) annunciano che la versione 2.0 del software di disegno e fotoritocco per Mac integra numerose novità, incluso il supporto per i nuovi Mac con CPU Apple Silicon. Il rilascio era programmato per il 19 novembre ma la nuova versione del software è già disponibile su Mac App Store.

Gli sviluppatori hanno integrato svariate novità nel software nel corso del 2020 e ora riferiscono di un aggiornamento che riguarda un po’ tutto con la versione Pixelmator Pro 2.0. Sono state apportate modifiche dal punto di vista estetico, ma numerose altre sotto il cofano, con ottimizzazioni specifiche per macOS Big Sur e i nuovi Mac con processore M1 di Apple.Pixelmator Pro 2.0 per macOS Big Sur con supporto nativo per i Mac ARM

«Pixelmator Pro 2.0 è il più grande aggiornamento di sempre di Pixelmator Pro, con un nuovo look, una vasta gamma di funzionalità e migliorie, e una esperienza di editing più intuitiva» spiega Simonas Bastys, lead developer della software house. «Grazie al motore di editing interamente alimentato da Metal, Pixelmator Pro 2.0 è ora completamente ottimizzato per tutti i Mac basati sull’incredibile chip M1».

Pixelmator Pro 2.0 introduce il concetto di workspace preset con i quali è possibile riorganizzare rapidamente l’interfaccia in base al lavoro che si sta eseguendo. I quattro preset di serie includono pannelli con layout su misura per ritocco delle foto, design, illustrazione e pittura. L’utente può in ogni caso personalizzare i preset o crearne di nuovi cambiando la posizione di finestre e strumenti. Nuovi tool promettono di rendere semplice l’editing anche di immagini di grandi dimensioni, inoltre il software contiene migliorie nella tecnologia che consente di aumentare la risoluzione delle immagini con il machine learning.

Pixelmator Pro 2.0 per macOS Big Sur con supporto nativo per i Mac ARM

Oltre a sfruttare la potenza di CPU e GPU dei nuovi Mac con CPU M1, gli effetti che usano l’apprendimento automatico e i tool di regolazione sono in grado di sfruttare il Neural Engine dei nuovi processori Apple Silicon, offrendo prestazioni ancora più elevate. Il team di sviluppo riferisce che le funzionalità Core ML di Pixelmator Pro risultano fino a 15 volte più veloci sui Mac con chip M1 rispetto all’esecuzione sui Mac Intel.

Infine Pixelmtor Pro 2.0 rinnova l’icona, grafica e colori per integrarsi alla perfezione con l’ultimo sistema operativo Apple macOS Big Sur. L’aggiornamento è disponibile da questa pagina di Mac App Store; sarà gratuito per gli utenti che dispongono già della precedente versione e venduto a 43,99 euro per i nuovi clienti.

Nel keynote del 10 novembre Cupertino ha presentato i suoi primi portatili con processore Apple Silicon M1. Pr tutti gli articoli di macitynet che parlano dei Mac ARM con processore Apple Silicon M1 si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,968FansMi piace
93,793FollowerSegui