Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Preparatevi all’aumento delle tariffe per la Copia Privata

Preparatevi all’aumento delle tariffe per la Copia Privata

Le tariffe per la Copia Privata sono da sempre viste come un ulteriore balzello che va a incrementare il prezzo di acquisto dei dispositivi elettronici dotati di memoria nella quale è possibile conservare copie di contenuti originali, già regolarmente acquistati e sui quali l’acquirente ha già corrisposto i diritti d’autore.

Negli ultimi anni il successo e la diffusione dei contenuti in streaming in abbonamento rende ancora meno comprensibili le tariffe per la Copia Privata. Ma questa non è certamente la posizione del governo, considerando che la bozza del decreto ministeriale prevede per lo più un aumento delle tariffe, oltre all’inclusione di altre categorie di dispositivi che poco o nulla hanno a che fare con la memorizzazione e riproduzione di contenuti.

Questo perché oltre a computer, smartphone e tablet già inclusi in precedenza, la nuova bozza ora include anche smartwatch, indossabili e persino bracciali smart e activity tracker, dispositivi per il monitoraggio sportivo e di attività fisiche.

tariffe copia privata - Huawei Band 4 ProPer gli smartwatch la tariffa per la Copia Privata prevede in bozza incrementi tra 2,20-5,60 euro in base alla memoria del dispositivo, per i computer aumenta da 5,20 euro a 6,90 euro. Per gli smartphone scende per dispositivi sotto i 16GB, ormai praticamente estinti, mentre sale per quelli che superano i 32GB fino ad arrivare a una tariffa di 6,90 euro per i terminali con 128GB o più.

Per completezza e correttezza rileviamo che la bozza del decreto non prevede solamente aumenti della tariffe, includendo anche nuove categorie di dispositivi, ma anche alcuni ribassi e limature, come rileva Repubblica.it. Le revisioni al ribasso riguardano per lo più schede di memoria, chiavette USB e anche per gli ormai sempre meno utilizzati supporti di memorizzazione vergini. In generale, rispetto alle tabelle ora in vigore, quelle nuove in proposta rivedono le tariffe adeguandosi alle nuove capacità di memorizzazione disponibili sul mercato.

Come accennato la diffusione dei contenuti in streaming in abbonamento, ma anche il progressivo calo dei prezzi dei dispositivi per capacità di memoria sempre superiori, di fatto aumenta l’incidenza delle tariffe per la Copia Privata sul prezzo finale, contribuendo non poco a far percepire questa tassa come un balzello SIAE imposto poco o nulla comprensibile per l’utente finale. Soprattutto tenendo presente scelte diametralmente opposte, come quella del Regno Unito in cui la copia privata è libera e gratuita fin dal 2014.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di finanza e mercato sono disponibili ai rispetti collegamenti.

Offerte Speciali

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Apple Watch 3 al prezzo più basso di sempre: 209,90 euro

Su Amazon Apple watch 3 da 38 mm in versione GPS è al prezzo più basso di sempre: solo 209,90 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,825FollowerSegui