Recensione Haier V1, vuole essere Apple Watch, ma fa meno di una smartband

Macitynet mette alla prova Haier V1, ennesimo smartwatch che strizza l'occhio ad Apple Watch, ma solo esteticamente. Costa 57,99 euro su Amazon Italia.

Dopo Apple Watch non sono mancati sul mercato imitatori dello smartwatch di Cupertino; Haier V1 è certamente tra questi, ovviamente solo dal punto di vista estetico; per capire che siamo distanti dal prodotto Apple, basta guardare al prezzo su Amazon costa 57,99 euro. Macitynet l’ha messo alla prova per verificare che cosa è in grado di fare, anche alla luce della sua compatibilità, oltre che con dispositivi Android, anche con iOS.

La confezione di vendita non propone molto oltre allo smartwatch stesso; presente, infatti, solo un cavetto di ricarica USB-MicroUSB. L’orologio permette di leggere a schermo tutte le notifiche in entrata sullo smartphone. Naturalmente, essendo dotato di un sistema proprietario, quindi non Android Wear, non permette di rispondere ai messaggi ricevuti. Questo è il grande limite di questi indossabili di matrice cinese, che servono solo a prendere visione di messaggi, mail e di ogni altra notifica in entrata, ma non di interagire con essi. Di contro, però, Haier V1 permette di effettuare telefonate direttamente dal polso, grazie ad un altoparlante integrato e al microfono. E’ chiaro che difficilmente si deciderà di effettuare lunghe conversazioni telefoniche tramite smartwatch, ma in molti frangenti la possibilità di non tirar fuori lo smartphone dalla tasca può risultare utile.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Haier V1 presenta, poi, tutte le classiche funzioni che ci si aspettano da un orologio, e anche qualcosina in più. Tra questo “plus”, ad esempio, il sensore per misurare il battito cardiaco, che funziona abbastanza bene, risultando quasi sempre preciso e puntuale. E’ possibile anche attivare la funzione per monitorare costantemente il battito, utile ad esempio durante la corsa. L’orologio presenta anche una cam frontale per scattare foto: ovviamente la qualità è davvero scadente, ma si tratta per lo più di una spy cam, da utilizzare davvero di rado.

Quello che proprio è difficile da digerire, come in tanti altri smartwatch cinesi, è che molte delle funzioni presenti debbano essere attivate manualmente all’occorrenza. Ad esempio, il conta passi non è sempre attivo, ma deve essere abilitato dall’utente per il tempo desiderato. Anche  la funzione per monitorare il sonno va attivata manualmente. Insomma, un’orologio smart, con funzioni che sono scarsamente o per nulla intelligenti quando si tratta di entrare in azione

Lo schermo è una piccola sorpresa in positivo. Anche sotto la luce del sole si riesce sempre a leggere l’orario, soprattutto quando si porta la luminosità al massimo. Purtroppo, anche in questo caso il dispositivo risulta un po’ limitato: non pensiate di poter personalizzare le watchfaces a piacimento, o di scaricarne altre diverse rispetto a quelle (poche) già disponibili di default. Insomma, un prodotto non adatto a chi ama le customizzazioni e che deve essere utilizzato per quello che offre inizialmente, senza possibilità di aggiungere altre funzionalità tramite download di app terze. La batteria da 380 mAh offre un’autonomia sufficiente, per coprire l’intera giornata di utilizzo, mentre la ricarica completa è piuttosto veloce, necessitando anche meno di un’ora con una presa da muro.

Un elogio va dato al cinturino, in silicone di buona fattura: piacevole e comodo al polso, risulta senza ombra di dubbio migliore di molti altri smartwatch low cost provenienti direttamente dalla Cina. E’ da 22mm, e può essere cambiato facilmente con altri della stessa dimensione.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Conclusioni

Haier V1 non è Apple Watch, è questo è chiarissimo fin dall’inizio, ma nel rapporto tra prezzo e prestazioni potrebbe essere un prodotto interessante per un vasta fascia di utenza. Ha materiali discreti, una fattura apprezzabile e un design piacevole, pur spudoratamente (o forse per questo) ispirato ad Apple Watch.  Ha funzioni interessanti, come la possibilità di effettuare conversazioni direttamente dal polso, grazie a microfono e altoparlanti integrati, e la possibilità di funzionare come “mini-hub” per messaggi dallo smartwatch.  Potrebbe competere con un smartband senza problemi, visto il prezzo. Peccato che alcune funzioni debbano essere attivate manualmente, come quella del conta passi e del sonno. In questo anche un banale ed economico bracciale superano questo prodotto.

Design:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Facilità-d'uso:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Prestazioni:
1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)
Qualità/Prezzo:
2 out of 5 stars (2,0 / 5)
Average:
2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

Costa 57,99 euro su Amazon Italia.

PRO

  • Schermo non male
  • Permette di effettuare chiamate (tramite smartphone collegato)
  • Cinturino di buona qualità

CONTRO

  • Funzione contapassi e sonno da attivare manualmente
  • Non permette di rispondere ai messaggi in entrata
  • Poche possibilità di personalizzazione
  • UI non troppo curata