Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Recensione Logitech PowerShell: in prova la cover che trasforma iPhone in console portatile

Recensione Logitech PowerShell: in prova la cover che trasforma iPhone in console portatile

In questo articolo trovate la recensione di Logitech PowerShell: chi vuole giocare seriamente con iPhone ha solo una cosa da fare: comprare questo nuovo accessorio Logitech proposto a 99 euro già disponibile nei negozi e nel sito Juice. Questo quel che possiamo dire dopo una prima, rapida, ma sufficientemente esaustiva, presa di contatto con questo innovativo e molto atteso accessorio che trasforma lo smartphone di Apple in una vera e propria console, una sorta di Gameboy Advance, con tanto di tasti dedicati A, B, X e Y.

Powershell com’è fatta
La Powershell è di fatto una custodia rigida, più lunga di una normale custodia, dentro alla quale incastreremo iPhone che a sua volta andrà a connettersi ad essa per via di Lightning. Questo aspetto è fondamentale perché non si tratta di uno dei tanti accessori Bluetooth che abbiamo visto in commercio, ma di un sistema hardware che dialoga direttamente con la piattaforma iPhone. In aggiunta a questo, la custodia contiene anche una batteria da 1.500 mAh, una componente molto interessante per chi vuole sfruttare intensivamente iPhone per giocare senza correre il rischio di restare in pochissimo tempo senza batteria (e senza la possibilità di telefonare).

1500 mAh di capacità è un po’ meno di quanto offrono le principali custodie con batteria, ma va anche detto che la Powershell è molto leggera, solo 120 grammi, così aumentare la capacità dell’accumulatore avrebbe accresciuto il peso. I materiali sono buoni e il retro è modellato ergonomicamente con superficie antiscivolo: soli i tasti in materiale lucido sembrano un po’ economici. La precisione con cui viene accolto iPhone è pressoché perfetta: incastrare e poi togliere il telefono è operazione rapidissima che non richiede di manovrare ganci o cursori meccanici. Un anello collocato su un lato consente di agganciare un laccetto per il trasporto, cosa utile visto che, nonostante lo sforzo di ingegnerizzazione la custodia è si piccola a sufficienza da essere messa nel tascone di un cappotto, ma non nelle tasche di un paio di pantaloni.

I controlli
La Powershell offre 8 diversi bottoni: I menzionati tasti A, B, X e Y, che seguono lo standard delle console, sotto i quali abbiamo un altro tasto funzione, poi abbiamo un D Pad, e due tasti a corsa lunga sul bordo superiore della custodia, i classici grilletti a spalla tipici di un joypad. Troviamo anche un tasto che muove meccanicamente il tasto di stop di iPhone che viene coperto dalla custodia e che ci servirà per mettere in pausa il telefono. Infine c’è un interruttore che serve ad attivare l’alimentazione supplementare della batteria per fornire energia al telefono quando quella interna va in affanno.

La custodia permette di regolare il volume e di attivare la vibrazione, di fare foto (grazie all’apertura posteriore) e di telefonare. All’interno della custodia troviamo anche due prese per il microfono e l’altoparlante così da poter far sentire la nostra voce e ascoltare il suono. Infine possiamo anche collegare una cuffia grazie alla prolunga inclusa nella confezione.

Un giro di prova
Logitech PowerShell per le sue particolarità ha bisogno di essere supportata dagli sviluppatori che devono modificare i loro giochi in maniera tale da essere compatibili con essa. Ma d’altro canto è così anche per i giochi che supportano alcuni controller Bluetooth. Nella lista già piuttosto ricca di quelli che funzionano fin da subito abbiamo scelto Limbo, un titolo che conosciamo piuttosto bene, per verificare l’efficienza dei controlli. La listsa completa dei titoli supportati è disponibile su questa pagina del sito Logitech.

Immediatamente si percepisce la buona precisione dei tasti. Anche se all’aspetto e al tatto sembrano un po’ “plasticosi”, rispondono con efficacia e prevedibilità. Dopo pochissimi minuti di presa di confidenza ci siamo accorti che manovrare il nostro piccolo e oscuro (in tutti i sensi) eroe di Limbo è diventato intuitivo e semplicissimo, molto più semplice di quanto non sia stato in precedenza prendere confidenza con lo schermo touch per farlo correre e saltare. Eccellente anche la capacità di controllo che la Powershell offre in un gioco come Cro-Mag Rally, largamente superiore a quella che si può ottenere usando l’accelerometro.

 

Logitech PowerShell alla prova con Limbo: i tasti in stile console sono perfetti per i giochi d'azione, platform, sparattutto, ma anche per giochi di guida, sportivi e altri ancora
Logitech PowerShell alla prova con Limbo: i tasti in stile console sono perfetti per i giochi d’azione, platform, sparattutto, ma anche per giochi di guida, sportivi e altri ancora

Proprio usando il gioco di Pangea ci ha fatto intuire che sono proprio i titoli sportivi a poter godere dei principali benefici di un sistema hardware con controllo diretto. Così abbiamo anche testato per alcuni minuti Asphalt 8: Airborne che conoscevamo solo superficialmente e ricordavamo per non essere un gioco di semplicissimo controllo mendiante lo schermo touch, specie su iPhone. Anche questa esperienza è stata felicissima; dopo una decina di minuti padroneggiavamo la nostra auto con ottima precisione.

Conclusioni
Nonostante alla nostra prova manchino ancora alcuni esperimenti (la durata della batteria interna, la capacità di supportare lunghe sessioni di gioco senza surriscaldarsi) e nonostante la lista dei giochi sia ancora non troppo ricca, possiamo dire fin da ora che questo accessorio di Logitech promette di essere uno dei prodotti più caldi dei prossimi mesi e, per chi non ci ha ancora pensato, un ottimo regalo di Natale. Consente di sfruttare a pieno, in maniera intuitiva e senza frustrazioni, i giochi per iOS che sono un patrimonio immenso, alcuni dei quali però resi problematici dall’assenza di controlli fisici.

Molto probabilmente chi produce un gioco da qui in avanti non lo rilascerà senza il supporto nativo per la PowerShell e se lo facesse sbaglierebbe. Il prezzo di 99 euro potrebbe essere un po’ alto per le tasche di un adolescente, ma se si considera la tecnologia, l’uso (mai economico) in licenza del connettore Lightning, la batteria e il divertimento che si ottiene, specialmente se si è appassionati di giochi con iPhone, la spesa è giustificata.

Pro
– Trasforma iPhone in una vera console da tasca
– Razionale e completa disposizione dei tasti
– Precisione nei controlli
– Batteria supplementare interna

Contro
– Prezzo un po’ elevato
– Aspetto economico di alcune componenti

Compatibilità, prezzo e disponibilità
Logitech PowerShell è compatibile con iPhone 5, iPhone 5s, iPhone 5c e anche iPod touch di quinta generazione. E’ in vendita pronta consegna da Juice a 99 euro: è possibile acquistarlo nei negozi della catena Apple Premium Reseller e anche nello store online Juice.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Recensione iPhone 14 Plus temp

iPhone 14 Plus 128 GB al minimo, sconto di quasi il 20%

Sale lo sconto su iPhone 14 Plus. Ribasso sul prezzo già ribassato da Apple euro per il più grande degli iPhone 14. Versione 128 GB al minimo storico a 795€

Ultimi articoli

Pubblicità