Recensione Montar Winnergear, il miglior supporto da auto a ventosa

Macitynet mette alla prova il Montar di Winnergear, un supporto a ventosa capace di ospitare tutti gli iPhone (6 Plus incluso) e la maggior parte degli smartphone. Tenuta a prova di bomba per quello che potrebbe essere il miglior accessorio nel suo genere.

Per qualcuno è il miglior supporto a ventosa da auto mai prodotto, noi in maniera più contenuta lo definiamo il migliore tra quelli che abbiamo provato, ma avendone testati parecchi, già questo non è poco. Stiamo parlando del Montar (23,99 euro su Amazon) un non troppo, immeritatamente, conosciuto, accessorio utile ad un grande numero di persone: tutte coloro che hanno un’automobile e un cellulare o anche un GPS e desiderano usarli in auto tenendoli sempre a portata di mano.

Montar com’è fatto
Sappiamo che cominciare una recensione con le conclusioni, potrebbe non essere la cosa giornalisticamente parlando, più professionale del mondo. Ma questo prodotto, uscito dalla sempre non troppo conosciuta WinnerGear, appare davvero qualche cosa di differente e qualitativamente superiore fin dalla prima presa di contatto. La struttura, tanto per cominciare, è solida e ben rifinita. Si tratta di plastiche di qualità, lucide e quasi “aerodinamiche” nel profilo. L’impressione è che Winnergear non ha lavorato al risparmio. Dal punto di vista funzionale non siamo di fronte ad alcuna innovazione particolare: il supporto ha una testa a sfera che consente di ruotare la ganascia in più direzioni, anche se in maniera non del tutto libera. Il blocco avviene comunque ad un punto tale che sia collocando il supporto su un piano semi-verticale, come un parabrezza, che quasi orizzontale, come un cruscotto, è sempre possibile vedere lo schermo in maniera confortevole.

La ganascia è molto solida e ben rifinita. Si apre fino a 9,5 centimetri, sufficienti dice WinnerGear per un dispositivo da 5,3 pollici; in realtà è in grado di accogliere anche i più moderni dispositivi da 5,5 pollici e probabilmente anche da 6 pollici. Nel nostro caso ad esempio abbiamo collocato al suo interno anche un iPhone 6 Plus con tanto di custodia Apple. Il rivestimento della ganascia è in gomma morbida e zigrinata, il che sommato alla forte presa e alla forma leggermente strombata, rende il Montar in grado di trattenere senza esitazioni un grande numero di dispositivi, grandi e piccoli (è compatibile anche con iPhone 4 che con iPhone 5).

Ma dove il Montar presenta novità di sostanza e il suo vero punto forte, è nella ventosa. L’azienda americana non ha usato una semplice coppa in gomma, magari anche di buona qualità, ma uno speciale gel “autoadesivo”. Il termine autoadesivo, non è esatto, ma lo usiamo per rendere l’idea. Il materiale di cui è fatta la ventosa risulta infatti leggermente appiccicoso al tatto, simile ai tappetini antiscivolo sui cui si collocano i cellulari sul cruscotto. La coppa è montata su un classico sistema meccanico con molla, che manda sottovuoto la ventosa per tenere il supporto ulteriormente appiccicato al vetro.

Montar come va
Dato per scontato che tecnicamente siamo di fronte ad un comune supporto a ventosa, ci si chiederà che cosa rende il Montar speciale. La risposta è semplice: una volta appiccicato ad un vetro e assicurato con la leva per il sottovuoto, non ci sarà alcun modo di staccarlo. Potrete, scuoterlo, appendervi, provare a strapparlo, ma è molto più probabile che spezzerete il braccio in plastica piuttosto che riuscire a far cedere la ventosa. Nel corso del nostro test abbiamo lasciato il Montar per una settimana appiccicato al nostro vetro senza notare il minimo cedimento. In sette giorni di uso, abbiamo percorso strade dissestate, preso buche e subito diversi giorni di cattivo tempo con sbalzi di temperatura che di solito, inumidendo il vetro, rendono del tutto instabili le altre ventose che cadono rovinosamente sul cruscotto, tanto più se attaccato hanno un telefono che non è del tutto minimal come peso quale l’iPhone 6 Plus o, peggio, un navigatore Tom Tom. Tutto questo invece non ha fatto battere un solo ciglio al Montar.

Il supporto, grazie alla ventosa in gel, è in grado di aderire su molte superfici tra cui alcune anche discretamente porose come quella che caratterizza il cruscotto della nostra autovettura. In questo caso l’abbinata gel e leva per il sottovuoto, fanno il loro dovere. Nel caso la superficie sia molto porosa, potete usare la piattaforma autoadesiva 3M che offre su un lato un piano liscio, utile per abbinarsi alla ventosa. Le uniche difficoltà il supporto le riscontra quando non c’è un piano sufficientemente lineare o irregolare; in caso ad esempio di un cruscotto bombato o con scalini, la ventosa non aderirà.

Quando è stato il momento di toglierlo dal vetro per fare qualche altra prova, confessiamo di avere percepito il primo e unico difetto che deriva dal suo principale pregio: è molto difficile staccarlo dalla superficie, specialmente dal vetro, dove è stato fissato anche fruendo della linguetta che dovrebbe far passare l’aria nella coppa e contribuire ad allentare la presa.

Un altro, potenziale, problema deriva dalla solidità della presa della ganascia. Se avete un dispositivo piuttosto grande, è quasi impossibile mettere e togliere il telefono usando una sola mano, perchè la molla alla sua massima apertura è molto resistente e il gioco restante per allentarla, poco. In più il rivestimento in gomma della stessa ganascia ha significative proprietà antiscivolo e quindi si deve allentare in maniera appropriata la presa per estrarre il telefono.

Conclusioni
Le conclusioni erano già dettate nella nostra apertura. Non sappiamo se il Montar sia il miglior supporto a ventosa del mondo, ma sicuramente è il migliore che abbiamo mai provato. Una volta attaccato al parabrezza non si staccherà più. In aggiunta a questo è flessibile a sufficienza per ospitare la maggior parte dei telefoni e dei phablet sul mercato, inclusi tutti gli iPhone presenti e passati. Infine è anche realizzato in materiali di qualità e stilisticamente è anche piacevole. Volete qualche cosa di più? Siete incontentabili… ma Winnergear vi viene incontro con il prezzo: 23,99 euro, costo Amazon spedizione inclusa, è quello di prodotti assai meno efficaci e costruiti con approssimazione. Se siete alla ricerca di un supporto a ventosa da vettura e potete sopravvivere al fatto che, avendo un Phablet, servono due mani per manovrarlo è molto difficile che troverete qualche cosa di altrettanto efficace sul mercato.

Pro
– Il più potente ed efficace supporto a ventosa che abbiamo mai provato
– Funziona non solo con i parabrezza ma anche con superfici mediamente lisce
– Compatibile con un grande numero di dispositivi
– Solido e stilisticamente piacevole

Contro
– Si deve manovrare con due mani se il telefono è grande