Recensione pad di ricarica wireless Spigen F303W, anche per iPhone X e iPhone 8

In prova il pad di ricarica wireless Spigen, compatibie anche con iPhone X e iPhone 8. Ecco come è fatto e come funziona.

Recensione pad di ricarica wireless Spigen F303W, anche per iPhone X e iPhone 8

Con l’avvento della tecnologia di ricarica wireless Qi, ormai in forza a molti smartphone Android, ma presente anche su iPhone X e iPhone 8, e certamente sulla prossima line up di smartphone Apple, un pad di ricarica wireless potrebbe essere un accessorio, se non indispensabile, comunque particolarmente utile. Abbiamo testato quello di Spigen, modello F303W. Ecco i risultati.

Contenuto della confezione

Anzitutto, nell’acquistare questo carica batteria, è bene sapere quel che contiene la confezione di vendita, per non trovarsi spiazzati all’apertura. All’interno è presente il pad wireless F303W, un cavo micro USB, il manuale delle istruzioni e un piccolo badge che ricorda di utilizzare un caricatore rapido anziché uno standard. Non è present all’interno della confezione anche un caricatore rapido a parete, che consigliamo di acquistare unitamente al pad wireless, sempre che non lo si abbia già a disposizione. Se non si dispone di un caricatore da muro rapido, il pad di ricarica wireless in questione non riuscirà a sfruttare a pieno il supporto alla Quick Charge, e ricaricherà il terminale a velocità stanard.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

Design e materiali

Inutile negarlo, Spigen F303W è tra i pad di ricarica wireless più ingombranti. La sua forma, infatti, è totalmente dissimile da quella della quasi totalità dei pad di ricarica Qi. Questo spesso risultano essere molto più minimali, e soprattutto appiattiti, mentre quello Spigen in prova risulta avere dimensioni più generose, e una forma che si estende anche in verticale. Quanto a dimensioni, Spigen Essential F303W misura 192 × 82 × 19 mm, con un peso di appena 84,5 grammi.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

Se da un lato potrebbe non piacere ai più, dall’altro il design di questo F303W ha i suoi vantaggi. Anzitutto permette di alloggiare il terminale in posizione pressoché verticale, mantenendo lo schermo rivolto verso l’utente, così da poter prendere visione di eventuali notifiche senza alcuno sforzo. Inoltre, la superficie su cui viene adagiato il terminale è piuttosto ampia, e questo fa sì che il dispositivo non rischi in alcun modo di cadere. La cura che Spigen ha riposto in questo accessorio è evidente: 4 gommini di appoggio e una feritoia per smaltire il calore.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

Caratteristiche tecniche

Tra le principali caratteristiche di questo pad wireless la presenza di 2 bobine, che consentono di posizionare il device sia orizzontalmente, che verticalmente, potendo così godere sempre e comunque di una ricarica continua e precisa. Spigen Essential permette di ricaricare i dispositivi sia tramite la ricarica standard da 5V 2A, ma supporta anche la ricarica fast da 9V 1.67A.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

Oltre alla presenza delle certificazioni FCC, CE e RhoS, Spigen Spigen integra in questo pad di ricarica wireless anche sistemi di protezione per evitare sovraccarichi e sovratensione.

Sulla parte bassa dell’accessorio insiste un LED, che segnala anche la tipologia di ricarica in corso. Ed infatti, il LED lampeggerà alternativamente in blu e rosso nel caso di ricarica Fast, mentre lampeggerà in blu nel caso di ricarica standard. Abbiamo notato durante le nostre prove, che il LED rimane blu anche a ricarica completa, non spegnendosi del tutto.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

La luce del LED è particolarmente forte e potrebbe essere un problema per chi utilizzasse il pad di ricarica sul comodino, magari nelle ore notturne, quindi all’interno di una stanza buia.

Come funziona

Grazie alla superficie di appoggio piuttosto vasta, la ricarica wireless si attiverà sempre in modo preciso, veloce e puntuale. Abbiamo avuto qualche difficoltà solo con cover piuttosto spesse: lo stesso produttore, in realtà, consiglia di rimuovere eventuali case protettiti per ottenere il miglior risultato di ricarica.

Come già accennato, per poter sfruttare a pieno questo pad di ricarica, è necessario munirsi di un carica batteria da muro con supporto Fast Charge. Nel caso in cui sfruttiate, ad esempio, carica batterie standard, come quelli presenti nelle confezioni iPhone, la ricarica sarà di tipo standard.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

Durante le nostre prove abbiamo avuto la possibilità di testare il prodotto con diversi terminali Android. Abbiamo notato che in media, usare un caricatore da muro con supporto Fast Charge, diminuisce i tempi di ricarica completi di circa 30 minuti. Inoltre, abbiamo appurato con dispositivi Samsung, che la ricarica fast di questo Spigen riesce a recplicare quasi esattamente quella che si ottiene con i pad di ricarica fast originali. In quest’ultimo caso, il pad wireless di ricarica Samsung è riuscito a ricaricare un Note 8 qualche minuto più velocemente, rispetto allo Spigen. In generale, però, sono prodotti assolutamente equivalenti.

Se si utilizza un carica batteria di ricarica standard, invece, si otterranno tempi di ricarica in linea con le prese di ricarica standard a filo, anche se queste ultime risulteranno leggermente più veloci, considerando che non ci è dispersione di energia, come invece accade nel pad.

Recensione Honor 10, il top di gamma più economico

Durante la ricarica non abbiamo notato fenomeni di riscaldamento particolarmente intensi. Con alcuni terminali Android, però, abbiamo notato che la ricarica si ferma al 99% e non giunge al 100%. Non sappiamo se si tratti di bug grafici dei dispositivi di Google, che non riconoscono come ufficiale il caricatore in uso.

Conclusioni

Il caricatore Spigen F303W è un buon accessorio, che consigliamo di utilizzare in abbinamento con un caricatore da muro Fast Charge. La forma potrebbe non piacere a tutti, e ha i suoi pro e i suoi contro. Sarebbe stato gradito un rivestimento gommato sulla parte che accoglie il terminale, sia per tenerlo maggiormente saldo, sia per evitare che possa graffiarsi. In ogni caso, la funzione di stand del pad è piuttosto comoda, e rappresenta un qualcosa in più rispetto ai pad di ricarica wireless piatti.

Costa 17,99 euro su Amazon e si acquista direttamente a questo indirizzo nella diversa colorazione nera o bianca.

PRO

  • Ben costruito
  • Funzione di stand
  • Ricarica orizzontale e verticale
  • Supporto alla ricarica Fast

CONTRO

  • Caricatore Fast da parete non incluso (ovviamente)
  • La forma potrebbe non piacere a tutti