fbpx
Home Recensioni Recensione Smartphone TCL 10 PRO, una bella sorpresa

Recensione Smartphone TCL 10 PRO, una bella sorpresa

Al giorno d’oggi è davvero difficile trovarsi di fronte ad uno smartphone che riesca, fuori dalla scatola, ad entusiasmare. TCL 10 PRO ci è riuscito, anche se certamente non è il dispositivo perfetto. Nella nostra recensione i Pro e i Contro che abbiamo riscontrato. In ogni caso, è stata davvero una bella, e inaspettata, sorpresa. Ecco perché.

Unboxing ed estetica

La confezione di vendita è completa. Oltre allo smartphone, presenti cavo di ricarica USB-C, adattatore da muro con supporto alla carica veloce da 18W, e una custodia trasparente, che ne aumenta il grip. A stupire, sin da subito, è il terminale: leggero, esteticamente molto bello, bilanciato sotto tutti i punti di vista, minimale e moderno. TCL 10 PRO è un terminale che propone bordi ricurvi, e che al netto di gusti personali, risulta pero magnificamente assemblato. E’ vero che le cornici superiori e inferiori non sono così ottimizzate come quelle laterali, ma nel complesso il design del dispositivo, a partire dal suo frontale, sono di natura premium e nulla temono di fronte a terminali curvi più blasonati.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Sulla parte frontale è presente il classico notch a goccia, e null’altro, mentre sul lato destro è presente il tasto standby e il bilanciere del volume. Un altro tasto è, poi, presente sulla parte sinistra, e serve per richiamare l’assistente vocale. In fondo è presente la USB-C, mentre sulla parte superiore la sorpresa del jack cuffie da 3,5mm. La presenza di questo jack sorprende anche perché il terminale risulta davvero leggero e sottile, segno evidente che volendo è possibile ancora inserirlo senza andare ad appesantire il design di un dispositivo.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Senza mezzi termini, TCL 10 PRO è uno dei terminali più attraenti ad oggi disponibili sul mercato. Davvero inaspettato. C’è da dire che in mano si tiene molto bene, anche se non mancano i tocchi inavvertiti sul display per via dei bordi ricurvi. Lo si nota, soprattutto, durante le sessioni gaming, mentre nell’utilizzo di tutti i giorni non abbiamo mai riscontrato problematiche.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Caratteristiche tecniche e uso quotidiano

TCL 10 PRO, nonostante l’appellativo, non è un terminale che vanta una scheda tecnica ai massimi livelli, sebbene alcune caratteristiche sia senza dubbio altisonanti. Iniziamo proprio da queste. Il display è uno dei protagonisti, con la sua diagonale da 6,47 pollici, con risoluzione Full HD+ e con tecnologia AMOLED. Non si tratta certamente del miglior pannello in circolazione, e perde un confronto diretto se si guarda ai mostri sacri presenti sulla scena. Inutile, però, paragonare un terminale da 500 euro mettendolo al fianco di un altro che supera e sfiora i 1000 euro. E’ chiaro che ad un confronto iper minuzioso, fianco a fianco, TCL 10 PRO ceda il passo.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Se, però, si utilizza lo smartphone nel quotidiano, non si può che rimanere soddisfatti del pannello. Buoni i colori, soprattutto i neri, mentre i bianchi non risultano perfettamente cristallini. Anche nella parte in cui lo schermo curva è possibile percepire, su sfondi bianchi, una leggerissima sfumatura grigio chiara. In ogni caso, anche sulla piegatura del display TCL 10 PRO si difende magnificamente: senza fare confronti, in altri casi avevamo sottolineato come la piegature desse origine ad una fastidiosissima linea di colore tendente al nero. Su TCL PRO 10, invece, è assente, e anche ai bordi il display fa la sua figura.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Buona la luminosità, la leggibilità sotto il sole diretto. C’è, perfino, una opzione per convertire i contenuti SDR in HDR10. Siamo sinceri, però, sarà difficile accorgersi delle differenze. Ottime notizie, poi, per gli amanti della visione di serie TV in mobilità: TCL 10 PRO supporta ufficialmente la visione dei contenuti HD su Netflix. Insomma, il display di questo terminale, seppur non il migliore AMOLED mai visto, è comunque un pregio da non sottovalutare affatto.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Le altre caratteristiche tecniche, sulla carta, sono certamente meno appariscenti, come il processore Snapdragon 675, affiancato da una GPU Adreno 612. Si tratta, a dire il vero, di un processore che non pensavamo potesse trovare posto su una versione “PRO” di uno smartphone. E’ una CPU a 11nm, con una clock massima di 2GHz. Nell’uso quotidiano, a dire il vero, non fa rimpiangere processori più potenti, ma in questo caso la differenza con un top di gamma più costoso è evidente.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

I menù e l’intera interfaccia sono ancora particolarmente fluidi e privi di reali rallentamenti. Anche il passaggio dall’una all’altra applicazione è davvero veloce, così come la navigazione web o qualsiasi altra attività standard. TCL 10 PRO è un terminale comunque reattivo, anche se per gli amanti dei numeri, lo score di benchmark potrebbe non entusiasmarvi, o perdere il confronto con altri terminali della stessa fascia di prezzo. Sicuramente la reattività del dispositivo è aiutata anche dalla presenza di 6GB di RAM, che risultano più che sufficienti per muovere tutto con fluidità.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Quel che proprio, invece, non ci è piaciuto, è il sistema di sblocco tramite impronte digitali. Si trova sotto schermo, e non è assolutamente tra i più reattivi. Quanto a precisione, ancora ancora è sufficiente, nel senso che lo sblocco avviene circa 8 volte su 10, ma la velocità è davvero mediocre. Sarebbe stato preferibile, a questo punto, utilizzare un Touch ID posteriore molto più reattivo. Per fortuna viene in soccorso lo sblocco facciale, che ha una velocità leggermente superiore, e che funziona abbastanza bene, nonostante si tratti comunque di uno sblocco bidimensionale.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Non mancano poi 128 GB di ROM, altro dato positivo, che può essere ulteriormente migliorato con l’aiuto di una MicroSD, anche se in quest’ultimo caso si dovrà sacrificare il supporto a una delle sue NanoSim. Non mancano all’appello connettività Bluetooth 5.0. WiFi ac a doppia banda, chip NFC e, come già annunciato, il jack cuffie 3,5mm.

Tirando le somme, se si esclude il Touch ID veramente sottotono, il resto delle caratteristiche che sulla carta non brilla, permette comunque un utilizzo del terminale più che soddisfacente.

Fotocamere

Sul retro del TCL 10 PRO ci sono ben sei moduli: quattro fotocamere e due Flash LED. Detta così potrebbe sembrare un disastro confusionario, ma anche in questo caso il terminale è una bella sorpresa. Senza troppo sforzarsi in forme strane, il team di sviluppo ha posizionato l’intero set in posizione orizzontale, e senza alcun bump. Le camera sono in linea con la scocca, e solo i LED fuoriescono leggermente, ma il rialzo è impercettibile. Ancora una volta confermiamo la validità dal punto di vista estetico: sebbene i sei moduli, TCL 10 Pro appare assolutamente discreto ed elegante.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

La fotocamera principale è da 64 megapixel con apertura ƒ/1.8, ma scatta immagini da 16 megapixel tramite pixel binning. Ad affiancare questo sensore, una seconda camera da 16 MP con apertura ƒ/2.4 grandangolare, una da 5 megapixel ƒ/2.2 macro e una da 2 megapixel ƒ/2.4 per l’effetto di profondità. Purtroppo, non è presente alcun teleobiettivo.

In linea di massima, il terminale scatta delle buone foto in condizione di luci ottimali. Alcuni potrebbero storcere il naso per le tonalità dei colori particolarmente sature, ma l’impatto delle foto diurne è decisamente positivo. Non si è ai livelli di un top di gamma che costa il doppio, ma in relazione al prezzo ci sentiamo di promuovere le foto di giorno.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa
Macro

La modalità di scatto con Intelligenza Artificiale sembra essere troppo presente e aggressiva, e interviene a gamba tesa modificando radicalmente alcune colorazioni. Il rosso e il verde, in particolare sembrano risultare davvero troppo saturi. Attenzione, però, a dire che si tratti di un “contro”: l’effetto finale particolarmente vivido potrebbe anche piacere. Un po’ meno, probabilmente sui blu, dove ad esempio mare e cielo tendono ad essere un po’ snaturati.

Quando si tratta di scattare foto notturne c’è la modalità Super Notte. Anche questa è apprezzabile, anche se non mancano le pecche. Anzitutto, lo scatto è particolarmente lento, richiedendo all’utente di rimanere in posizione per parecchi secondi. E’ impensabile, ad esempio, di immortalare con questa modalità una scena sfuggente, come può essere il primo piano di un soggetto in tenera età che difficilmente resterà fermo, così come qualsiasi altro soggetto in movimento, come un animale. Inoltre, sebbene effettivamente la foto venga particolarmente illuminata, i colori risultano leggermente pastellosi: la foto è ampiamente modificata. Il risultato finale, comunque, è piacevole ed effettivamente la modalità risulta conveniente quando si è in totale assenza di luce.

Dal punto di vista video, purtroppo, manca una qualsiasi modalità di registrazione a 60 fps, con 4K e 1080p che arrivano ad un massimo di 30 FPS. Ad onore del vero, però, la registrazione risulta godibile, anche grazie alla presenza di stabilizzazione elettronica.

Autonomia

Buona l’autonomia, senza particolari miracoli riesce però ad assicurarvi un utilizzo intenso per tutto il giorno, lasciandovi anche qualche margine serale per essere totalmente tranquilli. Sarà merito della batteria da 4500 mAh (davvero grande se si considera lo spessore ridotto del terminale e il peso di appena 177 grammi), oltre che del processore che non grava particolarmente. Buona anche la velocità di ricarica rapida, che di certo non è ai livelli di un Realme X50 Pro, ma che supera di gran lungo i terminali con ricarica standard, come anche gli iPhone.

Software

Il terminale arriva con Android 10 a bordo, personalizzato da TCL, anche se non in maniera invasiva. E’ presente una barra laterale per sfruttare il bordo ricurvo, che somiglia tanto ad una delle prime implementazioni dei vecchi modelli di Samsung con bordi ricurvi. Non è particolarmente interessante, ma ancora ancora risulta godibile.

E’ possibile inserire o eliminare l’app drawer, così come è presente la piena gestione dell’interfaccia grafica tramite gesture. Funzionano bene e risultano personalizzabili: è possibile scegliere se lo slide per tornare indietro funziona dal basso o dai laterali. Ancora, è presente l’uso a una mano, che però funziona solo nel caso abbiate scelto la navigazione tramite pulsanti virtuali.

Recensione TCL 10 PRO, ma che bella sorpresa

Nel complesso la personalizzazione di TCL è buona, con il menù dei feed di Google ben implementato nella Home. Al primo avvio, però, risulta parecchio invasivo il po up che tenderebbe ad arrestare l’avvio automatico della maggior parte delle applicazioni. Fortunatamente l’utente potrà scegliere tramite Smart Manager installato, quali app avviare automaticamente, così da essere certi di non impedirne il funzionamento in background.

Conclusioni

TCL 10 PRO è davvero una piacevole sorpresa. Estetica sorprendente, reattività buona e piacevole. Si tratta di un dispositivo che nell’uso quotidiano darà delle soddisfazioni, senza eccellere nelle prestazioni. Da dimenticare il Touch ID, mentre sufficiente risulta anche il reparto fotografico, che vi regalerà qualche scatto d’eccezione in condizioni di luce ottimale. Peccato solo per il prezzo di 499 euro euro. Considerando che sono davvero tanti i competitor in questa fascia, alcuni dei quali propongono sulla carta caratteristiche tecniche migliori, TCL 10 PRO potrebbe faticare.

Se dovessimo trovare, però, una giustificazione al prezzo, la individueremmo nell’estetica: è il terminale più bello in questa fascia di prezzo, e non avrebbe problemi a competere nelle fasce più alte.

PRO

  • Esteticamente impeccabile
  • Reattivo nell’uso quotidiano
  • Leggero e maneggevole
  • Buono lo schermo
  • 128 GB di memoria

CONTRO

  • Lettore di impronte
  • Prezzo

Prezzi e disponibilità

Su Amazon al momento costa 499 euro; se volete un terminale esteticamente impeccabile potreste sceglierlo anche a questo prezzo. Se con qualche offerta dovesse andare al ribasso di 50 o più euro, allora diverrebbe un best buy.

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,664FansMi piace
94,033FollowerSegui