Super Mario Run, presa di contatto con il runner targato Nintendo

Macitynet prende contatto con Super Mario Run, il runner Nintendo che esaudisce i sogni di molti videogiocatori. Peccato solo non poterlo giocare in mobilità senza connessione a internet attiva

Se fino a qualche anno fa era impensabile poter giocare un titolo Nintendo su iPhone e iPad, gli ultimi mesi hanno completamente ribaltato tali pronostici. Non solo Nintendo ha dato il via al rilascio di Pokemon GO, ma ha portato su iOS un gioco dedicato a Super Mario, mascotte d’eccellenza della multinazionale di Kyoto. Super Mario Run è in App Store, disponibile gratis al download.

Avviando il gioco si respira immediatamente il clima nintendiano, tipico dei giochi più celebri per le console che hanno fatto la storia di questo marchio. Graficamente parlando, il prodotto è simile all’ultimo New Super Mario Bros andato in scena su Wii U. Dettagli a parte, lo stile prescelto e la visuale di gioco sono praticamente identici. La differenza con un tipico gioco di piattaforma 2D è il gameplay: in Super Mario Run il personaggio corre automaticamente a schermo senza poter controllare la sua direzione, né arrestare la corsa, se non per qualche secondo in particolari casi.

Così, all’utente non resta che eseguire tap a schermo per far saltare l’idraulico baffuto e abbattere nemici, raccogliere monete e colpire i classici blocchi con i punti interrogativi. Dal punto di vista delle meccaniche, inutile negarlo, si tratta di un’estrema semplificazione del classico brand: ben si adatta ai dispositivi mobili, ma il platform tradizionale ha quella profondità in più che ha da sempre contraddistinto la serie.

Super Mario Run contiene 26 livelli di gioco, non troppo lunghi, ciascuno dei quali può essere portato a termine nel giro di pochi minuti. Ciò non vuol dire, però, che Super Mario Run sia un titolo poco longevo e che non giustifichi i 9,99 euro necessari per sbloccare l’avventura completa. Il titolo, infatti, invoglia il giocatore a ripetere più volte una stessa corsa. Questo perché sparsi per il tragitto sono presenti delle monetine colorate. Dovranno essere raccolte tutte per ottenere il perfect score.

Inoltre, collezionando il set speciale di monete, si otterrà un altro set di monete colorate da recuperare. Trovarle tutte sarà un’impresa non indifferente, perché posizionate in aree degli stage spesso difficili da raggiungere. Insomma, completare uno stage al 100% vorrà dire ripetere una corsa davvero tante volte. I vari stage sono suddivisi in 6 diversi mondi, tutti iconici della serie, naturalmente ripresi dai vari background già apprezzati nei titoli per console. si tratta, comunque, di stage completamente originali e disegnati appositamente per iOS.super-mario-run2

La versione gratis del gioco permette completo accesso ai primi 3 livelli del mondo 1, mentre è possibile accedere al quarto, che rappresenta il primo castello, solo per 20 secondi. In ogni caso, sarà anche possibile partecipare alle sfide Toad, che conferiscono varietà al gioco, anche se non mutano completamente le meccaniche di sottofondo. In queste sfide, infatti, sarà necessario correre contro altri sfidanti, ma con stile: per ogni acrobazia vari Toad inizieranno a fare il tifo: chi accumula il sostegno di più Toad otterrà la vittoria. Per accedere a queste sfide sarà necessario ottenere inviti, ossia biglietti da sbloccare durante l’avventura.

Altra sezione importante del gioco è quella dedicata al regno dei funghi: il giocatore dovrà personalizzarlo con edifici ed elementi sempre nuovi, per espanderlo sempre di più. Insomma, la varietà non manca, anche se certamente è la corsa tra i vari stage a rappresentare il fulcro della produzione. Gli elementi di contorno, comunque, potranno essere apprezzati da chi ama il brand. in questa modalità sarà poi possibile scegliere di correre con diversi personaggi, come Toad, Luigi, Yoshi, Peach e Toadette. In alcuni casi basta collegare il proprio account Nintendo, in altri sbloccare alcuni edifici nella modalità di personalizzazione Regno.

I controlli, davvero semplici come sopra descritti, funzionano bene: non c’è molto da capire e dopo pochi secondi si controllerà il personaggio al meglio. La difficoltà non è elevatissima e se non si vogliono collezionare tutte le monete non sarà difficile superare in sequenza i vari stage. E’ possibile trovare funghi per crescere in dimensioni e avere così la possibilità di impattare il nemico la prima volta senza subire il game over; anche quando quest’ultimo dovesse però arrivare, Mario sarà intrappolato in una bolla di sapone, che possiamo far esplodere per riprendere da dove si era lasciata la corsa.

Insomma, vedere Super Mario correre su un iPhone, o un iPad non ha prezzo, ma il titolo non è poi così profondo come un gioco console. Dal punto di vista del gameplay, la serie Rayman Run, che ha un costo dei vari capitoli inferiore, risulta più appagante. Ad ogni modo, il download di Super Mario Run è praticamente obbligato per qualsiasi videogiocatori che voglia chiamarsi tale. Peccato soltanto che necessiti di una connessione a internet sempre attiva. Utenti iPad Wi-Fi siete avvisati: non sarà possibile giocarci in treno o in totale mobilità.

Super Mario Run si scarica gratis da qui, ma necessità di un acquisto da 9,99 euro per poter proseguire oltre il terzo livello.

super mario run