fbpx
HomeHi-TechAndroid WorldSvelato il perché Note 7 esplodeva, il suo design è troppo... ardito

Svelato il perché Note 7 esplodeva, il suo design è troppo… ardito

Nel mese di settembre scorso i primi rapporti su Galaxy Note 7 esplosivi; da allora un lungo calvario per Samsung, che ha portato al ritiro dei phablet dal mercato, in ultimo al blocco della rete dati in Nuova Zelanda e Australia. Sebbene non ci sia una risposta ancora ufficiale della società Sud Coreana sul perché le batterie prendessero fuoco, il team indipendente instrumental.ai ha provato a rispondere al quesito. La colpa sarebbe da imputare al design.

Contrariamente a quanto pensato dagli ingegneri Samsung, il problema non risiederebbe nella batteria in sé, bensì nella costruzione del terminale e nel suo design, considerato troppo aggressivo e sottile. Più nel dettaglio, la batteria sarebbe compressa all’interno di uno spazio troppo ridotto; è risaputo che la batteria tende leggermente a gonfiarsi, o comunque a modificare le sue dimensioni, seppur in modo impercettibile, durante le fasi di carico e scarico. Su Note 7, risulterebbe invece troppo compressa, anche durante il normale utilizzo, e la batteria non avrebbe quel millimetro di libertà, invece necessario.

Solitamente i poli negativi e positivi della batteria non vengono in contatto grazie a strati che li separano; su Note 7, la mancanza di spazio rende inefficaci gli strati che separano la carica positiva da quella negativa in grafite. Così, durante il normale utilizzo, la compressione della batteria in un alloggiamento troppo stretto, fa sì che strati negativi e strati positivi vengano in contatto tra loro, causando l’esplosione della batteria.

1480664406140

La stessa società di ricerca,  nel report completo diffuso tramite il proprio sito ufficiale, giustificano quasi l’operato degli ingegneri Samsung, non di certo alle prime armi. Avrebbero, insomma, operato in questo modo per amore dell’innovazione. Innovare, spiega il team instrumental, significa spingere i confini. Ed allora, andare oltre i confini significa anche rischiare. E’ anche possibile, spiega la stessa società di ricerca, che Samsung abbia inizialmente condotto i test con batteria diverse per dimensioni rispetto a quelle poi effettivamente inserite in fase di produzione.

Per instrumental, allora, una batteria più piccola avrebbe risolto il problema, con l’ovvia conseguenza, però, di ridurre drasticamente l’autonomia, da sempre considerata il punto forte di ogni Galaxy Note.

dsc_0864

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial