Un insider rivela: AirPower costerà 149 dollari e funzionerà con tutti gli iPhone 2018

Ecco quanto costerà esattamente AirPower secondo gli addetti ai lavori e con quali dispositivi sarà compatibile.

I dispositivi Apple si ricaricheranno tra loro via wireless?

Siamo a quasi un anno di distanza dalla presentazione ufficiale di AirPower, apparso per la prima volta accanto ad iPhone X, durante il keynote dello scorso settembre. Eppure non c’è ancora alcuna data di rilascio ben precisa, né tantomeno informazioni sul prezzo di listino e sui particolari del funzionamento. In queste ore, però, un insider svelerebbe prezzo e compatibilità del pad di ricarica wireless Apple.

Secondo il sito cinese Chongdiantou, anonimi “addetti ai lavori” ipotizzerebbero per AirPower un prezzo di circa 1.000 yuan cinesi, quindi meno di 149 dollari al cambio attuale. Il prezzo italiano, dunque, potrebbe essere quello di 149 euro.

Chongdiantou è la stessa fonte che ha recentemente fatto trapelare foto riguardo ad un possibile prototipo ingegneristico dell’adattatore USB-C da 18 watt, più veloce per la ricarica di iPhone 2018.

airpower

Secondo l’affidabile Mark Gurman, Apple rilascerà AirPower entro la fine di settembre, ragion per la quale prezzo e compatibilità dovrebbero trapelare in via ufficiale a breve.  Per quanto riguarda le altre indiscrezioni, AirPower dovrebbe essere compatibile con iPhone 2018: a dire il vero non si può dubitare di questa ipotesi, che a dire il vero pare essere una certezza. Le ragioni sono piuttosto ovvie: non avrebbe alcun senso limitare l’uso della periferica solo con iPhone X e iPhone 8, smartphone che a breve saranno catalogati come terminali di una generazione passata.

Tra gli altri prodotti compatibili, AirPower ricaricherà anche Apple Watch, a partire dalla 3 serie, e la nuova custodia AirPods. Ad ogni modo, interessante notare come gli “insider”, AirPower sarà compatibile anche con iPhone 6,1 pollici LCD, il modello più economico della prossima line up di iPhone 2018.

Da notare, comunque, che AirPower deve ancora ottenere le autorizzazioni della FCC senza le quali non potrebbe essere venduto negli Stati Uniti.