fbpx
Home Macity AggiornaMac Uno sguardo a iBook Authors 2.0

Uno sguardo a iBook Authors 2.0

iBook Authors 2.0 è la nuova versione dell’applicazione per OS X che consente di creare contenuti multimediali e libri interattivi per iPad.  Saggi, manuali, libri di cucina e storia, racconti illustrati: sono solo alcuni esempi di ciò che è possibile realizzare con questo software. Partendo da layout preimpostati, si aggiungono testi e immagini trascinandoli e collocandoli a piacimento, si possono includere gallerie fotografiche, video, presentazioni Keynote, oggetti 3D e nell’ultima versione anche formule matematiche.

All’avvio è possibile selezionare alcuni modelli sviluppati da Apple modificabili a piacimento (i modelli di default sono nove con layout orizzontale e sei con layout verticale). Tutto quanto necessario per creare un libro è visualizzato in una finestra: capitoli, sezioni e pagine sono visualizzati nella barra laterale; Il resto della finestra è il “luogo” che consente di creare e personalizzare i contenuti.

Il libro è composto da capitoli e ognuno di questi può contenere pagine e sezioni (una sezione è una parte di un capitolo). È possibile usare le sezioni per suddividere il contenuto di un capitolo per argomenti o contenuti a sé stanti quali lezioni, attività e casi di studio. Tutte le sezioni vengono visualizzate insieme alla fine del capitolo in cui sono contenute.

Si possono riordinare sezioni e capitoli in qualsiasi momento trascinandoli nel pannello Libro e iBooks Author li rinumererà automaticamente. Aggiungendo contenuto, se necessario vengono aggiunte nuove pagine. L’indice viene aggiornato automaticamente e questo include un gruppo di elementi di default (è possibile decidere quali elementi visualizzare.) Un indice può includere: titoli di sezioni e capitoli, testo che utilizza stili di paragrafo specifici.

È possibile aggiungere voci al glossario da una parola o una frase (i lettori possono toccare un termine per leggerne la definizione oppure visualizzare il termine nel glossario del libro) e aggiungere grafici o immagini alle voci di glossario alla stregua del testo. 

I documenti Pages o Word possono essere importati nel libro come capitoli o sezioni mantenendo inalterati stili come grassetto, corsivo, sottolineato, ecc. Le modifiche apportate vengono salvate automaticamente (basta salvare il documento una volta, nominarlo e decidere dove archiviarlo).

L’applicazione consente di modificare le interruzioni di pagina e di colonna, rinumerare capitoli, sezioni e pagine, visualizzare e aggiungere informazioni, disabilitare l’orientamento verticale in un modello orizzontale, richiedere password (in modo che solo le persone che la conoscono possano aprire un documento).

Le caselle di testo non sono altro che segnaposti sui cui è possibile scrivere. È possibile aggiungere caselle personalizzate che non fanno parte del resto del flusso del documento (es. un banner decorativo in una pagina specifica) e formattare il testo in vari modi. Non manca la possibilità di disporre in testo intorno a un oggetto, creare elenchi automatici, aggiungere hyperlink e preferiti, impostare margini, tabulazioni, rientri, caratteri speciali e simboli. Per quanto riguarda gli strumenti di scrittura, dii default le parole non riconosciute in fase di editing vengono sottolineate in rosso. È possibile correggere e sillabare il testo automaticamente, trovare e sostituire il testo con le classiche modalità dei software di videoscrittura.

Si possono aggiungere “oggetti” come elementi grafici e media. Foto, widget (file multimediali interattivi), forme, caselle di testo, tabelle e grafici sono tutti esempi di oggetti utilizzabili. L’applicazione gestisce “oggetti in linea” (incorporati nel flusso del testo e che si spostano con il testo), “mobile” (un oggetto fissato a una determinata posizione sulla pagina), “ancorato” (un oggetto fissato a una determinata posizione sulla pagina ma anche collegato a un testo specifico come ad esempio una parola o un paragrafo). 

L’applicazione fornisce una serie di widget, oggetti interattivi da utilizzare nei libri. I widget sono: “Galleria” (sequenze d’immagini da scorrere complete di didascalie), “Media” (file audio o filmato), “Verifica” (una sequenza interattiva di domande mirate o a scelta multipla), “Keynote” (una presentazione d’immagini o di altro tipo creata con Keynote 5.2), “Immagine interattiva” (un grafico con didascalie che è possibile spostare e ingrandire), “3D” (file .dae in formato COLLADA che è possibile manipolare), “Barra di scorrimento” (contenuto come testi, immagini e forme riguardanti il testo circostante ma che non fa parte del flusso del testo principale), “Finestra a comparsa” (una sovraimpressione che si apre quando il lettore tocca un’immagine nel libro completato), “HTML” (un widget HTML 5). I widget sono personalizzabili in vari modi cambiando ad esempio etichetta e didascalia (sopra o sotto il widget), titolo, sfondo, impostando descrizione di accessibilità per VoiceOver (il lettore per utenti non vedenti).

Varie forme predefinite possono essere aggiunte ai libri, tra cui cerchi, rettangoli con angoli retti o arrotondati, stelle, fumetti, frecce e altro ancora e in ognuna di queste è ovviamente possibile aggiungere facilmente del testo. Si possono anche creare forme personalizzate e modificare colore, linee e contorni di una forma. 

Molto comode le tabelle per presentare dati o informazioni, rendendole facili da analizzare e confrontare. L’applicazione consente di aggiungere e formattare le tabelle con molte righe e colonne, modificare margini, colori, ecc.  È possibile aggiungere espressioni matematiche ed equazioni e farle apparire nel libro completato (si può anche aggiungere un’equazione in formato LaTeX o MathML, linguaggi di markup utilizzati per formattare l’aspetto di testo, numeri e simboli in un’equazione).

Non è fondamentale inviare il libro a iBookStore (con un account libri gratuito o a pagamento): possiamo crearlo e distribuirlo in proprio esportandolo ad esempio in PDF (in questo modo potrà essere visualizzato o stampato usando Anteprima, Adobe Reader o qualunque applicazione per la lettura di PDF). Gli hyperlink funzionano nel PDF, ma altri file multimediali interattivi (widget), come ad esempio i filmati e gli oggetti 3D, potrebbero non funzionare.

 

 

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,204FollowerSegui