Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » WhatsApp accede troppo al microfono ma è un bug Android

WhatsApp accede troppo al microfono ma è un bug Android

Pubblicità

Google e WhatsApp hanno ufficialmente riconosciuto di essere a conoscenza di un bug che mostra agli utenti Android accessi ingiustificati e continui al microfono da parte di WhatsApp, anche quando l’app non è in uso. Questa problematica ha fatto la sua comparsa per la prima volta un mese fa, ma recentemente ha ricevuto maggiore attenzione dopo che un ingegnere di Twitter ne ha parlato in un post condiviso anche da Elon Musk.

Un’immagine condivisa dall’ingegnere di Twitter, Foad Dabiri, sembra mostrare che il microfono sia stato attivato in modo continuo in background, nonostante l’app non fosse in uso. Dabiri ha pubblicato uno screenshot del Pannello di controllo della privacy di Android, il quale traccia la frequenza con cui le app accedono al microfono e alla fotocamera del dispositivo.

L’accusa di Elon Musk

Musk ha ritwittato il post di Dabiri, affermando che “WhatsApp non può essere considerata affidabile.” È interessante notare che Musk è noto per essere un sostenitore di Signal e ha dichiarato che i messaggi diretti criptati potrebbero essere implementati su Twitter già questo mese. Tuttavia, l’azienda non ha risposto a una richiesta di commento in merito.

WhatsApp, su Android un bug da falsi allarmi sull'uso del microfono

La risposta di Whatsapp

WhatsApp ha rilasciato una dichiarazione su Twitter suggerendo che si tratta di un problema legato ad Android e non di un accesso improprio al microfono da parte dell’app di messaggistica. In pratica un falso avviso.

Secondo la piattaforma di messaggistica si tratterebbe di un bug che attribuisce erroneamente informazioni nel Pannello di controllo della privacy di Android, e pertanto è stato richiesto a Google di indagare e risolvere la problematica. Un bug, questa volta, innocuo.

Nonostante Dabiri non sia stato il primo a notare questa problematica, è stato il blog di WhatsApp, wabetainfo, a evidenziare il bug un mese fa, descrivendolo all’epoca come un “falso positivo” che coinvolgeva i possessori di alcuni dispositivi Pixel e Samsung.

Nel frattempo, Google ha rilasciato poche informazioni riguardo alle cause di questo problema, ma ha confermato di essere al lavoro per risolverlo, dichiarando di essere  a conoscenza della situazione” e di collaborare strettamente con WhatsApp per esaminarla.

Per tutte le novità che ruotano attorno alla piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp il link da seguire è direttamente questo.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Raro sconto Apple Studio Display, solo 1599€

Su Amazon comprate al minimo storico gli Apple Studio Display con vetro standard e inclunazione variabile. Solo 1599 € invece di 1799
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità