Yezz presenta la sua nuova linea di cellulari per l’Italia

Tre smartphone Android da 5 pollici e 4 telefoni tradizionali subito e un Windows Phone di classe per Natale nei progetti dell’azienda di Miami per il nostro paese: prezzi interessanti con distribuzione e assistenza capillare.

Dopo il primo contatto a Barcellona diversi mesi fa che preludeva al lancio in Francia, Spagna, Svizzera e Romania siamo finalmente arrivati anche nel nostro paese al lancio della commercializzazione del marchio nato nel 2011 a Miami.

In questi 4 anni l’azienda con sede legale, design e ricerca in Miami e produzione in Cina, fondata da Luis Sosa e Jose Luis Zreik è cresciuta tantissimo in molti mercati, dal Sud America all’Africa e con l’Italia completa un altro tassello della sua opera di espansione verso il Nord Europa e verso l’Est.

Alle spalle della distribuzione globale a destra dell’Atlantico c’è la multiinazionale francese Avenir Telecom, una azienda con 8.000 dipendenti proprietaria tra l’altro dei marchi Energizer e Beewi che i nostri lettori ben conoscono.

In questa fase l’obiettivo di YEZZ è di lavorare sulla riconoscibilità del marchio con una diffusione capillare che non passasse dal classico espositore del grande retail di elettronica ma da una sorta di “porta a porta” prezzo i punti vendita e catene di distribuzione  alternative in cui lo smartphone è visto come una commodity ad un prezzo accessibile ma anche con una estetica moderna, attuale e giovane.
Per fare questo YEZZ si è affidata alla distribuzione di Balducci srl che vanta una esperienza trentennale nella commercializzazione prima e distribuzione poi di svariati marchi della telefonia cellulare. Balducci si avvarrà della sua rete di venditori in tutta Italia per portare gli smartphone degli smart watch concepiti a Miami presso l’utente finale.

Nelle didascalie della galleria qui sotto alcune fasi della presentazione con ulteriori informazioni sulla distribuzione nel nostro paese.

La filosofia di YEZZ

I modelli in arrivo in Italia sono otto: tre smartphone con OS Android tutti con schermo da 5” e con gamma di prezzi che partono dal primo accesso a 99 Euro fino a 159, uno smartphone ultrasottile con Windows Phone (al momento solo 8.1 ma dovrebbe essere possibile aggiornarlo a Windows 10) con schermo da 4.7” e 4 “feature phone”, telefoni dal fattore di forma tradizionale e dalle funzionalità base per chi non ha necessità delle funzioni smart ma necessita semplicemente della funzione telefonica con qualche gadget di prima utilità come la torcia led o la tastiera a numeri maggiorati per una maggiore accessibilità o il tasto SOS per chiamate di emergenza.

In questo modo aYezz è in grado di coprire tutta una serie di esigenze e di fasce d’utenza lasciate scoperte dai grandi marchi della telefonia anche con un numero limitato di modelli.

In realtà il catalogo di soluzioni per la telefonia di YEZZ è molto più ampio e inclue 12 cellulari tradizionali, 24 smartphone 3G e 12 Smartphone 4G con l’accesso certificato (a seconda del modello) ai tre sistemi operativi disponibili sul mercato: Android, Windows Phone e Firefox e schermi che vanno dai 4 ai 6”. Questa vasta offerta viene adattata dall’azienda alle richieste dello specifico paese in cui inizia ad operare e per l’Italia si è scelto di puntare sul formato 5” che in questo momento è quello più apprezzato. Ovviamente uno dei fattori di attrazione, visti i canali e la necessità di affermazione del marchio è il prezzo che viene ottimizzato grazie ad un mercato globale enorme che permette di ottenere interessanti economie di scala.

Con una unità di ricerca e sviluppo interna YEZZ è in grado inoltre di calibrare i singoli prodotti e di adattarli a specifiche esigenze nazionali con una flessibilità ed una velocità decisionale che non è facile trovare nei grandi marchi della telefonia cellulare.

La capacità di sperimentare nuovi modelli e soluzioni non manca: ricordiamo che YEZZ è stata tra i primi protagonisti di Project Ara presentando diverse soluzioni per la realizzazione di uno smartphone modulare e sta per lanciare, grazie all’uso di una tecnologia Toshiba, i primi telefoni in grado di realizzare riprese a “720°” con due fotocamere ultrapanoramiche collocate ai due lati del telefono che dovrebbero permettere di avere una visione sferica dell’intorno senza soluzione di continuità: un concetto di acquisizione video totalmente immersivo e in prospettiva pronto a diventare una sorgente per progetti di realtà virtuale. Le innovazioni in questo campo saranno rese disponibili da YEZZ anche su modelli entry level.

Ultima nota sul packaging: oltre al modello Monaco che ha una confezione adeguata al livelllo del marchio (YEZZ ha acquisito i diritti relativi dal Principato di Monaco insieme a quelli del marchio Montecarlo) le scatole e i contenuti anche degli smartphone di primo prezzo sono concepiti per offrire il massimo delle informazioni in fase di acquisto, di conoscenza della garanzia e un effetto “wow” all’apertura della scatola.

YEZZ in Italia
Quando un marchio si affaccia su nuovi mercati non deve soltanto creare una struttura di distribuzione e vendita ma anche di assistenza per risolvere tutte le problematiche relative alla riparazione dei propri proddotti: Balducci ha scelto i 160 centri di Service Trade per gestire l’assistenza e soprattutto curare la garanzia che nei prodotti YEZZ è (come ben evidenziato nel packaging) di due anni.
L’obiettivo iniziale per il primo anno è quello di conquistare l’1% del mercato con circa 150.000 pezzi venduti ma sopratutto di far conoscere il marchio per le sue qualità e capacità di adattarsi alle richieste di un mercato in continua evoluzione.