fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Previsto forte inizio di Apple nel 2020 grazie a iPhone 11 e...

Previsto forte inizio di Apple nel 2020 grazie a iPhone 11 e iPhone SE 2

Subito dopo preordini e lancio gli analisti si sono affrettati a rivedere le previsioni di vendita: ora la calorosa accoglienza degli iPhone 11 porta a rivedere anche le previsioni per l’anno fiscale Apple 2020. Solitamente il picco massimo delle vendite si verifica all’introduzione di settembre e poi negli ultimi tre mesi dell’anno per gli acquisti di Natale. Secondo un nuovo report la spinta proseguirà con vendite sostenute anche nei mesi successivi, quindi nell’anno fiscale Apple 2020, grazie all’introduzione di iPhone SE 2.

Nei report precedenti Cowen indicava un volume di vendite iPhone pari a 42,5 milioni nel terzo trimestre e poi di 63 milioni nel quarto trimestre. Invece le stime di produzione puntano a 47 milioni di unità nel terzo trimestre e poi di 65 milioni nel quarto trimestre.

Grazie alla domanda sostenuta è possibile che tutte le unità prodotte nella seconda metà di quest’anno saranno vendute entro la fine del 2019, in questo caso si registrerebbe un aumento di 7 milioni di unità vendute nell’ultimo trimestre con un totale di 70 milioni di iPhone. Vale la pena notare che la previsione di 70 milioni di iPhone venduti a fine 2019 è già stata formulata, anche in prospettiva di un possibile sorpasso di Apple su Huawei, che così tornerebbe a essere il secondo più grande costruttore di smartphone al mondo.
Kuo: iPhone SE 2 arriva nel 2020 con design da iPhone 8 ma processore topGli analisti di Cowen puntano a un profitto per azione di 4,77 dollari, ma se le vendite dovessero attestarsi tra 70-72 milioni di iPhone, i profitti per azione aumenteranno fino a 5,20-5,32 dollari. A differenza degli altri anni, quando con i primi mesi del nuovo anno si assiste a un calo fisiologico di iPhone, si prevede che per l’anno fiscale Apple 2020 il fatturato sarà sostenuto dall’introduzione di iPhone SE 2. Un recente report dell’attendibile Ming Chi Kuo punta l’arrivo in primavera con form factor simile a iPhone 8; secondo Cowen questo modello potrebbe entrare in produzione già nel mese di marzo.

La previsione punta a un iPhone SE 2 con un prezzo di vendita inferiore rispetto a iPhone XR, indicativamente compreso tra 400-500 dollari e capacità di 32GB fino a un massimo di 128GB, come riporta AppleInsider. Questo posizionamento rischia di erodere le vendite di iPhone XR ma anche dei modelli iPhone 8 e iPhone 8 Plus. In ogni caso gli analisti prevedono che questo terminale possa a arrivare a vendere 25 milioni di pezzi: anche tenendo conto della diminuzione di 10 milioni di unità vendute di iPhone XR e iPhone 8, significherebbe comunque per Cupertino un aumento di 15 milioni di unità.

Si prospetta un anno fiscale (e non solo) Apple 2020 molto interessante con l’arrivo del visore per la realtà aumentata, iPad Pro 2020 con fotocamera ToF, nuovi MacBook Pro e più avanti anche di una gamma iPhone 2020 5G con design tutto nuovo.

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Su Amazon Apple Watch 5 con rete cellulare è in sconto. La versione alluminio rosa a quasi 45 euro in meno del prezzo di mercato
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,430FansMi piace
95,287FollowerSegui