Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Arriva VatiVision, nuova tv on demand tutta dedicata alla religione

Arriva VatiVision, nuova tv on demand tutta dedicata alla religione

A partire dal primo trimestre del 2020 l’offerta video on demand disponibile su piccoli e grandi schermi si arricchirà di un nuovo “canale”: nasce – e il nome non lascia spazio a dubbi – VatiVision.com, servizio streaming dedicato alla diffusione di contenuti religiosi, con una particolare attenzione ai settori della cultura e dell’arte ispirati al messaggio cristiano.

Il progetto nasce dalla collaborazione di due realtà italiane che hanno messo insieme il know-how nel settore tecnologico, con quello dei contenuti. A portare in dote il primo sarà Vetreya (che entra nella neonata società con il 25% delle quote), mentre il secondo spetterà a Officina della Comunicazione (che controllerà il restante 75%).

Background tecnologico tutto Made in Italy

Vetreya, che fa base con il suo corporate campus a Orvieto, è un gruppo specializzato nello sviluppo dei servizi sui canali di comunicazione e media digitali. In particolare si occupa di soluzioni per reti di telecomunicazioni a larga banda, piattaforme per la distribuzione di contenuti multimediali in modalità multi schermo, media asset management, mobile entertainment, mobile payment, servizi a valore aggiunto per reti broadband, digital advertising, big data, internet tv, internet degli oggetti e applicazioni consumer. La tecnologia alle spalle di VatiVision sarà Eclexia, una piattaforma completa in cloud computing per la distribuzione di video live e on demand su qualsiasi tipo di schermo: web, smartphone, tablet, connect tv, set top box, game console, digital signage e Hbbtv.

«Ci rivolgiamo a target finora trascurati»

A spiegare gli obiettivi – ambiziosi – del nuovo servizio on demanda è Luca Tommassini, presidente di VatiVision e già ad  e presidente del Gruppo Vetrya: «Con VatiVision – ha detto – ci rivolgiamo a target trascurati fino ad oggi e puntiamo a raggiungere importanti risultati, sia per la qualità e l’originalità dei contenuti che per la distribuzione a livello mondiale, con una platea potenziale di un miliardo e 300 milioni di persone di fede cattolica».

Arriva VatiVision, nuova tv on demand tutta dedicata alla religione

Un lunga storia di collaborazione con i media vaticani

Garanzia per i contenuti, sarà invece la bergamasca Officina della Comunicazione. Operativa dal 2008, negli anni ha avviato collaborazioni con il Centro Televisivo Vaticano (oggi Vatican Media) e successivamente con il Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede e con la Fondazione vaticana S. Giovanni XXIII, producendo documentari, serialità e film documentari in partnership con i principali network nazionali e internazionali (come  Rai Uno, Rai Cinema, Discovery Group, Sky, Tv2000) e con i principali editori come Gruppo RCS, Gruppo GEDI, Famiglia Cristiana, La Stampa. Tra i titoli di maggior successo alcune produzioni con protagonista Alberto Angela: “Ulisse” e “Alla scoperta del Vaticano”. Una sfida – spiegano  neo amministratori delegati della di VatiVision Nicola Salvi ed Elisabetta Sola, già amministratori di Officina della Comunicazione, che punta a «proporre al pubblico contenuti che ad oggi sono difficilmente reperibili sia sui canali tradizionali che all’interno delle altre piattaforme on-line».

Si può accedere al servizio streaming dedicato alla diffusione di contenuti religiosi a partire da questo link.

Tutti gli aggiornamenti sulle piattaforme dello streaming tv si trovano invece nelle pagine dedicate ad Amazon Prime Video, Netflix, Apple TV+ e Disney+.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 256 GB mai così scontato, solo 929 €

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 128 Gb che restano al minimo storico a 799 € ma i modelli da 256 GB scendono sempre più giù e oggi costano 929 €.

Ultimi articoli

Pubblicità