Che cos’è USDZ, il nuovo formato file di Apple e Pixar per la Realtà Aumentata

Tra le novità più interessanti della WWDC, il formato USDZ: si basa sul sistema Universal Scene Description di Pixar e consente facilità le esperienze do Realtà Aumentata con iOS.

Arkit

Tra le novità annunciate da Apple alla 29a edizione dell’annuale Worldwide Developers Conference (WWDC) di San Jose, c’è ARKit 2, una piattaforma che consente agli sviluppatori di integrare esperienze condivise, esperienze di realtà aumentata persistente legate a un luogo specifico, rilevamento degli oggetti e tracking delle immagini per rendere le app AR ancora più dinamiche.

Apple promette con ARKit 2 esprienze di realtà aumentata “ancora più coinvolgenti” su iPhone e iPad, consentendo a più utenti di giocare insieme o collaborare a uno stesso progetto, per esempio la ristrutturazione di una casa. Gli sviluppatori possono aggiungere una modalità spettatore, per offrire a familiari e amici una vista privilegiata sul gameplay AR da un altro dispositivo iOS.

La realtà aumentata persistente secondo Apple rivoluzionerà il modo in cui gli utenti interagiscono con le app AR offrendo l’opportunità di lasciare oggetti virtuali nel mondo reale e tornarci facilmente. Possono iniziare un puzzle sul tavolo del soggiorno e rimetterci mano più tardi, trovandolo nello stesso stato in cui lo si è lasciato, oppure creare un progetto d’arte nel corso di più settimane senza ricominciare ogni volta.

ARKit 2 amplia inoltre il supporto per il rilevamento e il tracking delle immagini: consente infatti di rilevare oggetti 3D come giocattoli o sculture e offre la possibilità di applicare in automatico i riflessi del mondo reale agli oggetti AR. L’esperienza AR risulta così ancora più realistica grazie a un esclusivo mix di mondo reale e virtuale.

USDZ, il nuovo formato file di Apple e Pixar per la Realtà Aumentata

Il formato usdz

In collaborazione con Pixar, Apple ha integrato in iOS 12 il supporto a un nuovo formato file aperto, usdz, ottimizzato per la condivisione in app come Messaggi, Safari, Mail, File e News, con funzioni per grafica e animazione. Grazie a questo formato e una specifica funzionalità di visualizzazione rapida per la realtà aumentata, gli utenti possono collocare oggetti 3D nel mondo reale per vedere come interagiscono in uno spazio fisico.

L’USDZ permette essenzialmente a persone e aziende di trasmettere dati per la Realtà Aumentata. Nel keynote di presentazione alla WWDC, Craig Federighi, senior vice president of Software Engineering di Apple, ha usato l’iPad per evidenziare la possibilità di personalizzare una chitarra sul sito web di Fender; ha scaricato il modello 3D della chitarra in formato USDZ e mostrato come la chitarra appariva (sullo schermo dell’iPad) dal vero su un tavolo, ruotando intorno a questo e visualizzando l’oggetto dal giusto angolo e nelle giuste proporzioni.

Federighi mostra le potenzialità del formato USDZ
Fderighi mostra le potenzialità del formato USDZ

USDZ rende più semplice muovere contenuti per la Realtà Aumentata ma consente anche di avere un formato di file di riferimento univoco per la creazione di oggetti che offrono un senso di persistenza, superando varie limitazioni viste finora nell’AR. Pixar ha spiegato che tra i vantaggi di questo formato c’è la possibilità di includere una serie di dati in un unico file che è possibile trasmettere anche in streaming, utilizzabile senza decomprimere i contenuti sul dispositivo e semplificando dunque l’uso con smartphone e tablet.

USDZ offre come accennato la possibilità di trasferire facilmente dati e personalizzare qualunque oggetto virtualmente visibile con la Realtà Aumentata. Adobe ha fatto sapere che il formato USDZ sarà supportato dalle applicazioni della Creative Cloud e dunque si potranno modificare oggetti in realtime visibili con iOS. Adobe ha anche promesso l’arrivo di un’app iOS per la creazione veloce di contenuti AR.

Il formato USDZ arriverà con iOS 12 e dunque in autunno. iOS 12 sarà disponibile il prossimo autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 5s e modelli successivi, tutti i modelli di iPad Air e iPad Pro, iPad di sesta generazione, iPad di quinta generazione, iPad mini 2 e successivi e iPod touch di sesta generazione.

usdz si basa sul sistema Universal Scene Description di Pixar e consente di vivere facilmente esperienze AR pressoché ovunque all’interno di iOS
usdz si basa sul sistema Universal Scene Description di Pixar e consente di vivere facilmente esperienze AR pressoché ovunque all’interno di iOS