fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Fornite vs Apple: la parodia di 1984 è una delusione per Ridley...

Fornite vs Apple: la parodia di 1984 è una delusione per Ridley Scott

Un’occasione persa. Questo è la parodia di Eric Games dello spot Apple “1984” secondo Ridley Scott. Il regista della pubblicità cult di Apple è intervenuto sulla parodia realizzata dai creatori di Fornite, sottolineando l’ordinarietà del messaggio che la società ha trasmesso. 

Ridley Scott ha dichiarato in un’intervista al blog di IGN, sito di riferimento per videogiocatori, la propria delusione di fronte alla parodia di Epic Games, intitolata “1984-Fortnite” e lanciata contro Apple per affrontare la questione delle politiche di App Store. 

“1984” è il nome dello storico spot con il quale fu presentato il primo Macintosh. Considerato una pietra miliare della cinematografia pubblicitaria, per la produzione all’epoca Apple non badò a spese e si affidò all’agenzia pubblicitaria Chiat/Day. Per il montaggio fu ingaggiato Ridley Scott (che l’anno prima aveva terminato di dirigere Blade Runner) e come produttore esecutivo Richard O’Neill.

Epic Games «Ecco l’impatto che avrà il ban di Fortnite da App Store»
Un’immagine della parodia di 1984 di Fortnite

Il regista del filmato originale 1984 è convinto che la società di Fortnite, che ha copiato ogni elemento del suo spot, avrebbe potuto osare di più con un messaggio più potente. “Peccato che il messaggio sia così ordinario, quando avrebbero potuto parlare di democrazia o di cose più importanti” e ha aggiunto, affidandosi alle proprie sensazioni dopo aver visto lo spot: “Penso che l’animazione sia eccezionale, l’idea eccezionale, mentre il messaggio ehh”. 

Epic Games ha presentato il remake dello spot del Super Bowl di Apple sfidando Apple e le politiche legate all’App Store. La pubblicità di Ridley Scott descriveva IBM come il malvagio “Grande Fratello” mentre la parodia voleva dimostrare che dalla parte dei “cattivi” ora ci sarebbe Apple, con il suo potere autoritario e oppressivo.

Fornite viola le regole di App Store dal 13 agost 2020, quando ha introdotto un’opzione di pagamento diretto che evita il sistema degli acquisti in-app consentendo pagamenti direttamente a Epic Games, senza passare da Apple e quindi senza che Cupertino abbia la percentuale sugli acquisti come da accordi con gli sviluppatori. Apple ha rimosso l’app dallo Store e in seguito all’avvio di una causa legale, ha chiuso l’account dello sviluppatore. 

Sulle pagine di Macitynet abbiamo parlato del leggendario spot Apple 1984 in numerosi articoli, come quello in occasione del 35esimo compleanno di Macintosh e la presentazione dello spot: ora per la prima volta viene svelato integralmente lo storyboard da cui è nato.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Fortnite sono disponibili da questa pagina, invece per quelli relativi ad Apple e Google si parte dai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,744FansMi piace
93,861FollowerSegui