Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad News » Google, Facebook e Snap aggirano la privacy di Apple

Google, Facebook e Snap aggirano la privacy di Apple

Pubblicità

Negli scorsi giorni ha fatto scalpore un report che descrive le pratiche di Facebook, Snap e altre società che permettono di aggirare le regole di Apple sulla privacy e sulla trasparenza del tracciamento: grazie a The Information emergono ulteriori dettagli che spiegano il funzionamento di questi trucchi che permettono di ottenere più dati e informazioni anche dagli utenti Apple che hanno negato il consenso al tracciamento per le app in questione.

Come già indicato dal Financial Times l’aggiramento delle regole di Apple su privacy e tracciamento è possibile perché almeno un passaggio fondamentale risulta interpretabile e da qui è possibile individuare alcune scappatoie. In breve le linee guida di Apple impediscono il monitoraggio degli utenti e il collegamento tra dati utente o dispositivo tra diversi servizi e app, purtroppo però non viene definito con precisione il termine collegamento.

Mistero app trasparenza iOS 14.5, alcuni utenti non riescono a controllarla

Anche se quasi l’80% degli utenti iOS ha scelto di non abilitare il tracciamento multipiattaforma, gli sviluppatori di app stanno sfruttando questa scappatoia e lo spazio di manovra per condividere dati che potrebbero essere sfruttati per identificare gli utenti in un secondo momento.

Per esempio Snap sta utilizzando una soluzione alternativa soprannominata “Conversioni avanzate” per ricevere dati dettagliati dalle società pubblicitarie sulle attività dei singoli utenti iOS. Secondo un report di The information Snap è in grado di valutare l’efficienza degli annunci anche per tutti gli utenti che hanno scelto di non consentire il tracciamento pubblicitario. facebook snap apple privacy

Anche se questi dati, che includono se un utente ha visto un annuncio e cosa ha fatto in seguito all’interno di un’app, siano crittografati, secondo quanto riferito Snap può analizzare i risultati e fornire informazioni sull’efficienza degli annunci agli inserzionisti. Tecnicamente si tratta di tracciamento o monitoraggio per scopi pubblicitari, in ogni caso Snap non ritiene che questa procedura violi le regole di Apple su privacy e tracciamento.

Sempre secondo il report di The Information non solo Snap, ma anche Facebook e Google stanno impiegando soluzioni molto simili per aggirare le regole di Apple sulla privacy. Il colosso dei social non ha risposto alle richieste di chiarimento, mentre un portavoce di Google ha precisato che l’uso dei dati provenienti dagli utenti iPhone e iPad rispetti le linee guida di Apple.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Panno pulizia originale Apple in sconto del 40%

Megasconto sul panno di Apple, risparmio del 40%

Su Amazon il panno originale Apple per la pulizia dei suoi dispositivi va in forte sconto. Considerato la migliore soluzione per avere un display o lo chassis sempre brillanti, costa 14,90€ il minimo di sempre
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità