fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Il destino di Wi-Fi 6E a 6GHz si decide a breve, Apple...

Il destino di Wi-Fi 6E a 6GHz si decide a breve, Apple è in prima fila

La liberalizzazione del Wi-Fi 6E a 6GHz sarà messo ai voti dalla FCC il 23 aprile. Finora in USA queste frequenze erano concesse in utilizzo solo in licenza e per impieghi limitati, ma con la votazione, sostenuta dai più importanti colossi della tecnologia statunitense, l’ente di regolazione USA potrebbe renderle disponibili per l’impiego dei costruttori di dispositivi e anche per gli utenti per l’uso personale e anche domestico.

Apple, Intel e altre società ancora sostengono da tempo la liberalizzazione di Wi-Fi 6E a 6GHz: il nome è stato ufficializzato all’inizio di quest’anno e punta a distinguersi dai precedenti Wi-Fi 5 e Wi-Fi 6 che invece funzionano sulle frequenze dei 2,4GHz e 5GHz. Se la votazione avrà esito positivo, come molti prevedono, si avrà uno spettro per le comunicazioni senza fili cinque volte più ampio, collegamenti con latenza più bassa e prestazioni oltre il doppio più veloci.

Il destino di Wi-Fi 6E a 6GHz si decide a breve, Apple è in prima filaSia per le società che sostengono questa mossa che per la FCC si tratta di una apertura necessaria per garantire che milioni di utenti e dispositivi Wi-Fi possano continuare a crescere e migliorare in un mondo che sempre più conta sui collegamenti senza fili. Come accennato Apple è tra i colossi IT che sostengono l’apertura per il Wi-Fi 6E a 6GHz, una tecnologia che la multinazionale di Cupertino potrebbe impiegare in almeno due modi diversi.

Il primo e più immediato potrebbe essere l’implementazione di questa tecnologia negli iPhone e iPad delle prossime generazioni, per assicurare un canale di comunicazione wireless sufficientemente veloce per sfruttare appieno le connessioni 5G di iPhone in modalità hot spot con un iPad. Secondo alcuni le tempistiche sono compatibili con l’arrivo di Wi-Fi 6E a 6GHz forse già negli iPhone 12 5G attesi a settembre di quest’anno. Questo anche se indiscrezioni precedenti indicavano addirittura il supporto per il WiGig a 60GHz.

Invece per il secondo scenario di impiego sembra dovremo attendere ancora un po’, perché Apple potrebbe impiegare questa tecnologia per il collegamento tra iPhone e il visore di realtà aumentata in lavorazione da anni. Negli scorsi mesi il rilascio era stato anticipato entro quest’anno, ma report più recenti lo indicano in arrivo a fine 2021 o 2022.

Tutti gli articoli che parlano di Wi-Fi 6, dispositivi inclusi, sono disponibili da questa pagina di macitynet. Invece per tutti gli articoli che parlano di iPhone e Apple rimandiamo ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Il nuovo MacBook Air già in sconto di 120 euro su Amazon

Nuovo MacBook Air al minimo storico: Amazon lo sconta a 1081,29 euro e risparmiate 150 euro

Su Amazon comprate il nuovo MacBook Air in sconto. Modello da 256 Gb a solo 1089 euro, circa 150 euro meno del prezzo ufficiale Apple. È il minimo storico
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,372FansMi piace
94,618FollowerSegui