Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Hardware e Periferiche » Nella beta di nuove app Apple per Windows riferimenti al visore AR/VR

Nella beta di nuove app Apple per Windows riferimenti al visore AR/VR

Apple ha rilasciato le versioni beta delle app Apple Music, Apple TV e Apple Device nel Microsoft Store per Windows e in una di queste app sono stati individuati riferimenti al visore per la Realtà Aumentata / Realtà Virtuale di Apple di cui si parla da tempo.

L’app nella quale sono stati individuati i riferimenti è Apple Device, software che dovrebbe permettere di gestire vari dispositivi della Mela, effettuare e ripristinare i backup e offrire altre funzionalità tipicamente delegate ad iTunes. Nelle ultime versioni di macOS, iTunes non è più presente e varie funzionalità che in precedenza richiedano la presenza di questo software, sono state richiamabili direttamente dal Finder dopo il collegamento dei dispositivi. Per Windows, Apple offre ancora iTunes ma la disponibilità della beta del software Apple Device lascia immaginare che in futuro iTunes per Windows verrà prima o poi “smantellato”.

Scandagliando il codice della versione preview di Apple Device per Windows, l’utente @aaronp613 su Twitter ha individuato riferimenti a “Reality OS” e “xrOS”, due nomi circolati in precedenza in riferimento al visore Apple di cui si parla da tempo.

In precedenza i nomi “realityOS” e “rOS” sono quelli indicati come papabili per il sistema operativo del visore, ma più recentemente sono circolate voci secondo le quali il nome scelto da Apple per il sistema operativo del suo visore sarebbe “xrOS“, riferimento a “extended reality”, inglobando in altre parole il richiamo sia alla Realtà Virtuale, sia a esperienze di Realtà Aumentata.

Per Kuo Apple può lanciare il visore di realtà mista nel 2022

Le ultime voci sul visore di Apple riferiscono di una possibile presentazione in primavera oppure a giugno, in occasione dell’annuale conferenza per sviluppati, evento nel corso del quale dovrebbero essere anche specifici kit di sviluppo software.

Secondo l’analista Ming Chi Kuo il primo visore offrirà una potenza di calcolo paragonabile agli ultimi Mac Apple Silicon, grazie a due chip progettati da Apple, uno per gestire la grafica in alta risoluzione del visore, sembra fino a due schermi 8K, il secondo chip invece dedicato alla gestione dei numerosi sensori e videocamere integrate.

A causa delle componenti ad altissime prestazioni e dei sensori impiegati si tratterà di un dispositivo professionale dal prezzo elevato, si parla di oltre 2.000 dollari.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Applerealtà aumentata e realtà virtualesono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità