fbpx
Home iPhonia iPhone NTSB critica Apple per l’incidente mortale di una Tesla con pilota automatico

NTSB critica Apple per l’incidente mortale di una Tesla con pilota automatico

La Commissione nazionale per la sicurezza dei trasporti degli Stati Uniti ha condotto una audizione per analizzare il fatale incidente del 2018 dell’ingegnere Apple Walter Huang, che stava utilizzando la funzione di pilota automatico su una Tesla Model X. Ecco i risultati del rapporto della commissione.

L’NTSB ha definito la funzione Autosteer di Tesla “completamente inadeguata” e ha affermato che il sistema di avviso di collisione frontale di Tesla non ha fornito allarmi, né il sistema di frenata di emergenza automatico si è attivato correttamente. Al di là di ciò, il rapporto non ha risparmiato parole critiche nei confronti di Apple.

Al momento dello schianto, Huang stava giocando con il suo iPhone. Non stava prestando attenzione alla strada e, probabilmente, non aveva le mani sul volante, poiché la Tesla era in modalità Autopilota.

Quindi, prima di tutto, lasciami dire che se possiedi un’auto con automazione parziale, non possiedi un’auto a guida autonoma. Non fingere di possederla. Ciò significa che quando si guida nella modalità “auto-guida”: non si può dormire; non puoi leggere un libro; non puoi guardare un film o un programma TV; non puoi scrivere messaggi; e non puoi giocare ai videogiochi. E questo è esattamente ciò che abbiamo riscontrato in questo incidente: l’autista stava giocando ad un videogioco sul suo smartphone quando la sua auto si è schiantata

In una dichiarazione, il presidente di NTSB, Robert Sumwalt, ha criticato Apple per non avere una politica che impedisca ai dipendenti di utilizzare gli iPhone durante la guida.

Vorrei tornare indietro alla questione della distrazione del conducente, che coinvolge il ruolo dei datori di lavoro. I datori di lavoro svolgono un ruolo fondamentale nella lotta alla guida distratta. Alla NTSB, crediamo nel dare il buon esempio. Oltre un decennio fa, sotto la guida del mio ex collega e presidente dell’NTSB, Debbie Hersman, l’NTSB ha attuato una politica di ampia portata che vieta l’uso dei dispositivi elettronici personali (PED) durante la guida. Sappiamo che tali politiche salvano vite umane.

Il pilota in questo incidente è stato impiegato da Apple, un leader tecnologico. Ma quando si tratta di riconoscere la necessità di una politica PED aziendale, Apple è in ritardo perché non ha tale politica

Durante l’audizione, l’NTSB ha dichiarato che i datori di lavoro svolgono un ruolo importante nella prevenzione della guida distratta. Una politica forte è una strategia efficace per ridurre gli incidenti da guida distratta, e Apple non ha una politica che vieti l’uso del cellulare durante la guida. Così, il rapporto redarguisce Apple sull’accaduto.

Ford prova a sfidare Tesla con la Mustang elettrica

Il colosso della Mela non ha tardato a rispondere:

Ci aspettiamo che i nostri dipendenti rispettino la legge

In California, ricordiamo, dove si è verificato l’incidente, vi sono leggi che vietano l’uso dei telefoni cellulari durante la guida, anche in veicoli con modalità pilota automatico. Peraltro, Apple ha anche implementato la funzione “Non disturbare” durante la guida che si attiva quando un conducente tenta di utilizzare l’iPhone durante la guida, sebbene possa essere disabilitato.

L’obiettivo dell’NTSB è convincere tutti i datori di lavoro ad attuare e applicare politiche che vietano l’uso di dispositivi elettronici personali durante la guida. La risposta di Apple sembra però chiara nel dire che ci sono leggi statali che si occupano già di questo.

Tutti gli articoli su Apple e le auto a guida autonoma sono disponibili da questa pagina di Macitynet. Invece per tutti gli articoli che parlano di auto, veicoli elettrici e mobilità smart rimandiamo alla sezione ViaggiareSmart del nostro sito.

Offerte Speciali

iPhone XS Max 64 GB oggi scontato di 114 euro

Megasconto Amazon: iPhone XS Max 256 GB a 849 €; 64 GB a 769 €

Su Amazon comprate in fortissimo sconto l'iPhone XS Max da 256 GB. Ribasso da 650 euro: lo pagate solo 869 €. Modello da 64 Gb a solo 769
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,336FansMi piace
94,954FollowerSegui