Paesi Bassi, le scuole “Steve Jobs” useranno iPad al posto di libri e lavagne

In Olanda 1000 studenti useranno gli iPad al posto di libri e lavagne. I tablet permetteranno di tenere informati insegnanti e genitori sui compiti svolti, verificare quanto appreso e comprendere i progressi. Percorsi decisi da genitori insegnanti con il coinvolgimento degli allievi.

Apple si aggiudica un contratto di 30$ milioni per fornire iPad alle scuole superiori di Los Angeles

Le hanno definite “Scuole Steve Jobs”: si tratta di undici istituti che in Olanda si occuperanno dell’educazione di 1.000 studenti usando principalmente applicazioni per iPad; il tablet di Apple verrà usato al posto di libri e lavagne durante le lezioni. Bambini dai 4 ai 12 anni della città di Breda useranno gli iPad per accedere a programmi scolastici di loro interesse, completando i compiti loro assegnati, ognuno in base ai propri ritmi.

Gli insegnanti saranno sempre presenti, ma il loro compito sarà principalmente di “learning coach”, condividendo le proprie conoscenze con i ragazzi. L’intero programma di studi è infatti digitale: gli studenti potranno completare i compiti quando e dove vogliono, anche fuori dalla classe. “L’iPad permette di tenere informati insegnanti e genitori sui compiti svolti, consente di conoscere cosa hanno imparato e come procedono” riferisce The Spiegel. “Se un’applicazione per l’apprendimento della matematica, non è di piacevole uso o non ha successo, l’insegnante può ordinarne altre. L’offerta di applicazioni per la formazione non si esaurisce mai nello store di Apple” riporta ancora il settimanale. Particolare attenzione sarà dedicata all’aritmetica, alla lettura e a esercizi per migliorare la comprensione dei testi. Il percorso degli studenti sarà deciso collegialmente ogni sei settimane, in base ai progressi dallo studente, indicazioni dell’insegnante e dopo consultazioni con i genitori degli studenti. Negli orari nei quali non si userà l’iPad, le esperienze didattiche prevedono attività ricreative con le costruzioni, il disegno, esercizi fisici. Il concetto sembra sia stato sviluppato tenendo conto dei dati dell’istituto demoscopico di Maurice de Hond.

L’iPad è il tablet per eccellenza nel settore education, scelto da numerosi educatori che da tempo hanno scelto di lavorare con i dispositivi digitali in classe. Simili programmi sono allo studio anche in California: l’Unified School District di Los Angeles ha lo scorso mese annunciato di aver firmato un contratto da 30 milioni di dollari con Apple per la fornitura di iPad con precaricate varie app didattiche.  Nell’Idaho un programma noto come “iSchool Campus” ha ottenuto consensi entusiastici da parte di educatori e studenti. Oltre a coinvolgere insegnanti e ragazzi, i tablet di Apple pare abbiano permesso di risparmiare i costi di gestione di 20.000 copie al mese di documenti presso la Paul Elementary Schoool di Minidoka County.

iPad