Recensione Inateck BH1001, le cuffie sport che si chiudono in una collana

Macitynet mette alla prova Inateck BH1001, particolari cuffie per sportivi con aggancio magnetico per chiuderle a collana quando si sfilano dalle orecchie

Recensione Inateck BH1001
le cuffie agganciate

Chi fa sport, indipendentemente dal fatto che si tratti di attività agonistica o amatoriale, spesso accompagna gli allenamenti con la musica. Che sia per compagnia, per darsi la carica, o anche soltanto per rilassarsi tra una pausa e l’altra, è particolarmente importante affidarsi ad un paio di cuffie che non infastidiscano le altre persone che si stanno allenando nel caso ci si trovi all’interno di una palestra affollata e che al contempo lascino libertà di movimento e non scivolino via neanche durante gli allenamenti più movimentati.

Ormai sul mercato è impossibile non trovare la cuffia che si adatta alle proprie esigenze. Tra le tante già messe alla prova in passato, Macitynet ha avuto modo di testarne un paio davvero particolari. Sono le Inateck BH1001, cuffie Bluetooth in-ear che, differentemente da molte altre soluzioni simili, offrono un sistema di chiusura rapida che permette di bloccarle intorno al collo. In questo modo è ad esempio possibile toglierle per scambiare due parole e continuare gli esercizi senza dover trovare una tasca libera o un posto dove appoggiarle ed essere allo stesso tempo certi che non cadranno poi tanto facilmente.

Son vendute con una custodia in stoffa telata con chiusura a zip, sufficientemente morbida per proteggerle al meglio, assieme al cavo microUSB e alle due coperture di ricambio. Gi auricolari, complice forma allungata degli auricolari, danno la falsa impressione di essere “pesanti”. In realtà la nostra bilancia da cucina ci conferma che le cuffie pesano 12 grammi coperture in silicone comprese, addirittura qualche grammo meno di altre cuffie simili ed è sufficiente infilarle nelle orecchie per capire che sono legge.  Sono completamente in plastica, molto robusta e di ottima qualità; colore e lucentezza la fanno sembrare metallo, ma l’unica componente visibile ed effettivamente metallica è il lato piatto sopra ciascun auricolare: due calamite, sufficientemente potenti per tenere ben attaccate le cuffie una all’altra, creando – come anticipato – una sorta di collana intorno al collo dell’utente che le indossa. La scanalatura in una e la protuberanza nell’altra fanno sì che le due estremità si incastrino tra loro e restino perfettamente in linea, come se fossero una cosa sola.

Il cavo è in gomma, simile a molti altri. Poco sotto la cuffia destra troviamo un telecomando – che avremmo forse preferito leggermente più piccolo – dove trovano posto il pulsante ON/OFF (premuto rapidamente funge da Play/pausa, mentre in chiamata permette di accettare, riagganciare o rifiutare la telefonata) ed il pulsanti Volume + e – che, se premuti rapidamente, fungono rispettivamente da tasto FWD e BWD, oltre al foro del microfono. Gli auricolari hanno una forma insolita ma che – si scopre indossandole – aiuta l’insonorizzazione e le rende più stabili all’orecchio, senza affidarsi ad alette o altre componenti come abbiamo visto fare invece con altre. Di fatto, una volta inserite, nel nostro caso non si sono più mosse, complice l’effetto “risucchio” che si crea quando si infilano nell’orecchio. Non sappiamo però se la stessa compatibilità è offerta con qualsiasi altra conformazione dell’orecchio: non ci sono infatti gommini di altre dimensioni a rassicurarci sotto questo punto di vista anche se le abbiamo fatte indossare a due nostri amici e ai famigliari e nessuno di loro ha segnalato alcun problema relativo alla stabilità delle cuffie anche scuotendo il capo.

Riguardo la resa sonora non ci sono particolari segnalazioni da fare. Il suono è pulito, chiaro e limpido a tutte le frequenze, sia se si ascolta musica classica (c’è anche chi si allena con questo genere), sia se ci si da la carica con brani con una forte presenza di basso, chitarra e batteria. Da segnalare solo la distanza operativa: oltre i 7 metri, con una porta a separare il telefono collegato in Bluetooth alle cuffie, abbiamo notato una leggera perdita di segnale, tuttavia difficilmente ciò potrà rivelarsi un problema visto che solitamente il telefono si tiene in tasca, in borsa, in terra o comunque non più distante di 10 metri senza ostacoli ad interporsi tra cuffie e smartphone.

In conclusione sono cuffie molto comode, stabili nelle orecchie e pratiche specialmente per la possibilità, come più volte ripetuto nel corso della recensione, di essere chiuse a collana quando non in uso. La custodia è un valore aggiunto che evita nodi e grovigli quando si ripongono in tasca o nello zaino. Per chi fosse interessato all’acquisto, sono attualmente in vendita su Amazon a 34,99 euro spedizione compresa.

Recensione Inateck BH1001
nelle orecchie