HomeMacityHardware e PerifericheRecensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi

SanDisk iXpand Go è una chiavetta USB ibrida con connessione USB-A e Lightning adatta a supportare il trasferimento dei documenti da Mac o PC a iPhone o iPad, ma consente anche diverse attività accessorie da non sottovalutare.

L’abbiamo provata in un lungo viaggio Milano Bari con diverse ore in treno che ne hanno esaltato l’utilizzo e cambiato il nostro punto di vista sul prodotto.

Uno alla volta

SanDisk iXpand Go arriva in un piccolo cartonato con una pellicola di plastica frontale che mostra la chiavetta vera e propria, una confezione che non è possibile aprire senza distruggerla.

La chiavetta offre un doppio connettore: USB-A 3.0 da una parte e Lightning dall’altra, in modo da poter servire sia il mondo dei computer che quello dei device Apple come iPhone e, in parte, anche iPad.

Questo perlomeno sino a parte del 2023, quando si ipotizza usciranno i nuovi iPhone con connettore USB-C anche se ovviamente la quota degli iPhone con connettore Lightning resterà alta per diversi anni a venire.

La chiavetta, che ha dimensioni di 12,5 x 12,00 x 53,00 millimetri, è utilizzabile quanto da Mac/PC (ma attenzione, la formattazione è in FAT32 quindi con il limite di 4 GB per documento), quanto da device mobile e/o altri lettori multimediali, come quelli disponibili per automobili.

La connessione è esclusiva, quindi non è possibile connettore un Mac e un iPhone contemporaneamente, la chiavetta vede sempre e solo il primo device, seppure vedremo che questo è un limite solo sulla carta.

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
SanDisk iXpand Go, qui su iPhone 13 Pro, con l’App di gestione in uso

Metallo e gomma

La chiavetta ha un corpo in metallo, che sorregge entrambi i connettori e la memoria centrale, e una parte in gomma semi rigida che funge da protezione per il connettore non in uso ma che fornisce anche un anello pratico per l’aggancio ad una cordicina (comoda anche per non perderla in borsa).

Su Mac o PC la chiavetta si comporta in modo tradizionale, al suo interno troviamo diverse cartelle che servono per suddividere i media (facilitando il compito dell’App mobile) ma l’utente è libero di creare altre cartelle e operare in base alle esigenze personali come crede.

È disponibile un software anche per Mac per la criptazione della chiavetta, in modo da alzare notevolmente la sicurezza del device, a scelta dell’utente.

Nonostante la natura ibrida, gli utenti possono usarla anche quasi esclusivamente su computer per il trasferimento dei dati, non cambia nulla rispetto ad altre chiavette più comuni (a parte forse lo spazio, che per alcuni modelli è ben più grande e la velocità) ma in questo modo si perde gran parte della potenzialità del prodotto ed è un vero peccato.

Su iPhone

Su iPhone o su iPad (perlomeno quelli che usano ancora il connettore Lightning, a listino solo l’iPad di 9ª generazione, dato che quello appena presentato ha adottato recentemente USB-C) l’utilizzo è molto più interessante, soprattutto grazie all’App iXpand Drive di SanDisk, che automatizza molti dei processi altrimenti manuali: se in passato l’accesso ai contenuti della chiavetta poteva essere eseguito anche dall’App File di iOS, con iOS 16 c’è qualche problemino, nel senso che serve un aggiornamento (che probabilmente arriverà a breve appena dopo questa recensione) che stabilizzi la connessione, mentre non ci sono problemi a usare l’App nativa di SanDisk.

Questa permette la fruizione dei file direttamente, come filmati, foto e musica, in questo caso anche sequenziali, con playlist create automaticamente in base alle cartelle predisposte (non sembra ci sia modo di creare playlist ad hoc come su Musica).

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
SanDisk iXpand Go nella visualizzazione di foto, video e musica (in questo ultimo caso con un piccolo player ad hoc)

Tra l’altro rispetto al passato l’App adesso ha un funzionamento più congruo nella visualizzazione dei filmati, laddove in passato c’erano delle perplessità nella visualizzazione a tutto schermo e nella rotazione del display, ora sono del tutto sparite.

Ma ci sono anche diverse funzioni accessorie, come il backup delle foto e dei contatti, che avviene su richiesta dell’utente con un semplice tocco (anche se serve lasciare l’App in primo piano per tutto il processo) e che può rappresentare, da sola, una funzione utile per l’acquisto.

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
L’App proprietaria ad ogni avvio esamina il contenuto e in caso di necessità sposta i media nelle rispettive cartelle, per ottimizzarne la visualizzazione

L’App ha una interfaccia curata, a tratti originale ma comunque funzionale e intuitiva e ha anche la possibilità di eseguire un backup da remoto di tutto il contenuto di Google Foto in locale.

La fruizione dei media inseriti all’interno è comoda e pratica, anche se sono accettati i formati più comuni: il formato MKV ad esempio non è gestibile ma possiamo usare la condivisione per spostarlo su altre App come l’eccellente Documents.

Peccato però che, forse a causa del filesystem FAT32, l’App mostri sempre i file metadati nascosti di macOS (i file che iniziano con un punto prima del nome), inutili ai fini pratici e tipicamente invisibili sui Mac (per cui si possono eliminare solo dall’interno dell’App).

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
Piccola e sottile, SanDisk iXpand Go quando in modalità USB 3 sembra una normale chiavetta per PC

Conviene?

Nell’uso quotidiano la chiavetta SanDisk iXpand Go conviene è veloce come la precedente incarnazione SanDisk iXpand Luxe ed ha una forma forse più pratica della vecchia iXpand Drive SanDisk con USB 3.0, offrendo un incremento di spazio notevole soprattutto negli iPhone, dove lo spazio locale non si può aumentare in nessun modo.

Oltre a questo, la funzione di backup può essere comoda per chi viaggia molto e non sempre ha a disposizione una connessione wi-fi per attivare il backup su iCloud o su altri servizi online, e la soluzione locale è la più pratica.

Ma la domanda vera è un’altra: con modelli di iPhone che oggi partono da 64 GB (iPhone SE) o 128 GB (iPhone 14) e si arriva a 1 TB (iPhone 14 Pro), ha senso avere una chiavetta esterna per aumentare lo spazio? Nel senso, considerato che il backup si può fare su iCloud, i video si possono copiare all’interno o visualizzare in streaming (Netflix, Plex, Amazon e altri servizi), e così le foto e la musica, senza avere la seccatura di una chiavetta esterna, il prezzo vale ancora la candela con i recenti modelli?

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
La modalità full-screen ruota la visualizzazione dei video per ottimizzarne la resa

In un viaggio Milano Bari e ritorno, via treno, abbiamo analizzato proprio queste considerazioni: nello zaino avevamo un iPad e un computer, oltre all’iPhone in tasca, quindi una quantità di spazio notevole che intuitivamente non necessitava di una aggiunta.

Ma il fattore ambientale è stato determinante: il punto è che abbiamo usato iPad in Hotel la sera, il computer durante la giornata lavorativa e in treno un misto di iPhone o iPad, con le cuffie Bose Noise Cancelling Headphones 700 a supporto.

Considerata la precarietà della connessione in treno, il fatto che non sempre avevamo a disposizione il server Plex sul NAS disponibile, la chiavetta è stata un aiuto concreto.

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
La velocità di lettura è buona per l’uso, quella di scrittura migliorabile, ma è accettabile considerato l’uso standard

Perché avremmo dovuto duplicare i media su tutti i device, per averli sempre disponibili (perchè ogni device aveva il suo momento), ma è risultato molto più pratico usarli localmente dalla chiavetta, direttamente, una volta su iPad una volta su iPhone o su computer, senza problemi, fermo restando che qualora la chiavetta dia problemi per la sua fisicità (che è scomoda se teniamo l’iPhone in tasca per esempio) possiamo copiare il tutto direttamente dallo smartphone e rimettere la chiavetta in borsa.

Il backup nel nostro caso non è risultato determinante, ma avrebbe potuto benissimo esserlo in altri casi, come ad esempio se il telefono è utilizzato per riprese di vari filmati in modo massiccio, quando non c’è il computer a portata di mano o nel caso di cambio di modello con il precedente che ha una memoria piena, così per gli utenti che non hanno molta dimestichezza con il backup online.

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
La visualizzazione dell’interno della chiavetta su macOS: oltre alle cartelle standard e a una di backup, abbiamo creato una cartella Altro per documenti personali di vario tipo

Considerazioni

La nuova SanDisk iXpand Go costa meno della SanDisk iXpand Luxe, è più piccola e meno stilosa, ma in alcuni ambiti più pratica per via del design più classico.

Il prezzo è assolutamente popolare, anche se chi scrive si sente di sconsigliare il taglio da 64 GB e optare per quello da 128 GB che costa pochi Euro di più ma raddoppia la capacità.

Una unità che è sempre bene avere in tasca per chi viaggia molto, anche solo per iPhone, perché se anche una volta vi permette di copiare quel file importante senza una rete a disposizione, ne vale sicuramente la pena.

Qualche superficialità nel software è accettabile (anche perchè non determinante), sperando che comunque sia corretta al più presto.

Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi
La chiavetta è piccola, per cui meglio usare una cordicina per non perderla, il gancio è presente

Pro:

• Prezzo interessante dei tagli più grandi
• Doppia connessione
• App con funzioni accessorie pratiche

Contro:

• Si vedono i file metadati
• Limite di 4 GB nei file
• Compatibilità con iOS 16 da migliorare

Prezzo:

• 48,99 € (64 GB)
• 69,99 € (128 GB)
• 111,99 € (256 GB)

SanDisk iXpand Go è disponibile a partire dal sito web italiano della casa madre ma lo potete trovare più comodamente anche presso Amazon.it nei tagli da 64, 128 e 256 GB.

REVIEW OVERVIEW

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

Non solo iPhone SE, ecco quel che Apple presenterà oggi alle 19

iPhone 13 128 GB in sconto a 799 euro, spedito adesso

Su Amazon iPhone 13 da 128 GB a 799 euro. Lo sconto del 15% porta questo iPhone vicinissimo al minimo per questo il taglio di memoria e lo trasforma in un prodotto assolutamente competitivo con iPhone 14. Spedito subito
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial

SanDisk iXpand Go è una chiavetta USB ibrida con connessione USB-A e Lightning adatta a supportare il trasferimento dei documenti da Mac o PC a iPhone o iPad, ma consente anche diverse attività accessorie da non sottovalutare. L'abbiamo provata in un lungo viaggio Milano Bari...Recensione SanDisk iXpand Go, spazio aggiuntivo per iPhone e iPad senza problemi