fbpx
Home Hi-Tech Android World Samsung cresce anche con Coronavirus grazie ai chip

Samsung cresce anche con Coronavirus grazie ai chip

L’utile operativo di Samsung è aumentato nel secondo trimestre dell’anno, nonostante un leggero calo delle vendite per via del coronavirus: la multinazionale dei Galaxy ha beneficiato di un guadagno una tantum grazie alla domanda dei suoi processori.

Il colosso dell’elettronica sudcoreana ha riferito nelle scorse ore che il suo utile operativo del secondo trimestre 2020, per il periodo conclusosi il 30 giugno scorso, è arrivato a 6,8 miliardi di dollari, con un aumento dell’oltre il 22% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il colosso ha anche affermato che le sue entrate sono diminuite del 6%, a 44,4 miliardi di dollari.

Il 2020 avrebbe dovuto essere un anno positivo per l’industria della telefonia, grazie alla spinta di nuove tecnologie, come il 5G e schermi pieghevoli. Purtroppo, le difficoltà finanziarie e le preoccupazioni per il COVID-19 hanno ridotto la domanda dei consumatori e il numero di dispositivi che potrebbero essere fabbricati. Nel secondo trimestre, i ricavi della divisione mobile di Samsung sono diminuiti del 18%. Secondo gli ultimi dati Canalys il calo è maggiore e proprio in questo trimestre per la prima volta Huawei ha superato Samsung diventando il primo costruttore al mondo di smartphone.

Ad aprile, durante l’ultimo rapporto trimestrale sugli utili, Samsung ha avvertito che il coronavirus avrebbe “danneggiato” in modo significativo le sue operazioni dei prossimi mesi. La società ha dichiarato che si aspetta che le vendite di smartphone aumentino nel terzo trimestre, ma ha anche evidenziato come “le incertezze in relazione a COVID-19 continueranno a persistere”.

Samsung ha presentato un nuovo chip secure element (SE)

Al momento, comunque, le attenzioni di Samsung sono tutte rivolte all’evento Unpacked del 5 agosto prossimo, dove saranno svelati cinque nuovi dispositivi, tra cui il nuovo Galaxy Fold, insieme alla linea Note 20, al Tab S7, al Galaxy Watch 3 e ai nuovi auricolari a cancellazione del rumore noti come Galaxy Buds Live. Ad ogni modo, il business che più degli altri ha fruttato in questo periodo di crisi è stato per Samsung quello dei data center e dei semiconduttori, che sono aumentati del 13%.

La società ha affermato che la sua attività nel settore dei display ha beneficiato di un guadagno una tantum a fronte della domanda di display. Samsung non ha specificato la fonte del guadagno, né la crescita in termini numerici, ma un rapporto all’inizio di questo mese ha suggerito che Apple potrebbe aver pagato una penale di 950 milioni di dollari a Samsung per non aver acquistato abbastanza pannelli OLED come previsto dal contratto.

Samsung ha anche affermato di aspettarsi una crescita nel settore TV e apparecchi digitali, attesi per la seconda metà del 2020, non appena i blocchi, già allentati, saranno eliminati del tutto. Ricordiamo che nelle prossime ore verranno annunciati anche i risultati trimestrali di Apple.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Samsung sono disponibili da questa pagina. Tutte le notizie dedicate a Mercato e Finanza sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,666FansMi piace
94,032FollowerSegui