fbpx
Home Hi-Tech Android World Sarahah, l’app fenomeno per messaggi anonimi ruba tutti i contatti del telefono

Sarahah, l’app fenomeno per messaggi anonimi ruba tutti i contatti del telefono

Non importa se utilizziamo l’app Sarahah su iOS oppure su Android, il finale è lo stesso: l’app fenomeno dell’estate che permette di inviare messaggi anonimi, accede a tutti i nostri contatti memorizzati sul dispositivo, sia quelli telefonici che quelli email, e poi li invia a un misterioso server esterno. Sarahah è stato scaricato e installato milioni di volte su iPhone, iPad e dispositivi Android anche grazie all’immenso passaparola generato dagli utenti tramite i canali social, proprio grazie alla sua funzionalità che permette di inviare un giudizio onesto, una stroncatura completa o una segreta ammirazione, in forma del tutto anonima.

La brutta notizia, una vera e propria bomba che rischia di disintegrare il repentino successo di Sarahah, parte da un report di Zachary Julian, esperto di sicurezza che ha monitorato il traffico dati generato dall’app scoprendo che Sarahah invia sempre e comunque tutti i nostri contatti conservati sulla rubrica a un server esterno non meglio precisato. Lo scoop inizialmente apparso su The Intercept è stato rapidamente riportato in rete generando incredulità tra gli utenti e anche scandalo dovuto alla grande popolarità di questa app raggiunto in poche settimane questa estate.

Sarahah 2Sarahah 3
Occorre rilevare che nelle versioni più recenti di Sarahah il software richiede il permesso all’utente di accedere ai dati della rubrica e che l’app funziona anche negandolo. In aggiunta le condizioni dell’app precisano che in nessun caso i dati raccolti verranno venduti a terzi, tranne che in formato grezzo, anonimo e destinato a ricerche. Ma è anche vero che in nessun caso l’utente viene informato che tutta la sua rubrica verrà memorizzata su un imprecisato server esterno. Lo sviluppatore di Sarahah Zain al-Abidin Tawfiq ha immediatamente cercato di correre ai ripari dichiarando che il salvataggio remoto della rubrica era inteso per una futura funzione di localizzazione dei contatti, di cui però lo sviluppo è stato bloccato a tempo indefinito.

Chi non ha usato Sarahah può continuare a sfoggiare un non troppo celato senso di superiorità, continuando a predicare che stroncature e ammirazione fanno bene solo se espressi faccia a faccia. Chi invece ha usato l’app ha tutto il diritto di sentirsi raggirato: tutto sembra fuorché un bacino di utenti potenziali idoneo per proseguire il grande successo degli scorsi mesi. Per il momento sembrano salvarsi solo gli utenti che hanno utilizzato il servizio di messaggistica anonimo tramite la pagina web dedicata.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui