iPhone e iPad come non li avete mai usati con la schermata di blocco iOS 10: tutte le novità in un articolo

Con la nuova schermata di blocco iOS 10 cambia profondamente il modo in cui useremo iPhone e iPad. Apple ha introdotto una valanga di nuove funzioni e miglioramenti, tutti riassunti in questo articolo

schermata di blocco iOS 10
i widget di Apple
[banner]…[/banner]

La schermata di blocco di iPhone e iPad è rimasta grossomodo sempre la stessa fin dal lancio dei primi dispositivi, ma con iOS 10 la musica cambia. Apple ha infatti profondamente rivisto l’interfaccia grafica e le funzioni, aggiungendo diversi servizi e caratteristiche che migliorano l’uso dei dispositivi.

La multinazionale di Cupertino ha mostrato le principali novità durante il keynote WWDC 2016 del 13 giugno, altre funzioni ancora sono state scoperte grazie al rilascio della prima versione beta agli sviluppatori, come riportato da iDownloadblog. In questo articolo le riassumiamo tutte per scoprire come cambierà e cosa sarà possibile fare dalla schermata di blocco iOS 10 rispetto a quanto visto fino a oggi.

Tra i primi cambiamenti c’è la funzionalità “Raise to Wake”. Sostanzialmente proprio come accade con Apple Watch quando si solleva il polso, con iPhone e iPad è sufficiente tirarli fuori dalla tasca, da una borsa, o più semplicemente sollevarli dal piano di appoggio per risvegliare lo schermo e dare uno sguardo alle notifiche ricevute, senza dover quindi premere il pulsante Standby o ancor peggio quello Home che, nei recenti dispositivi dotati di Touch ID di seconda generazione, sblocca istantaneamente lo schermo senza lasciare il tempo di buttare un occhio sulle notifiche ricevute. Questa funzione ha bisogno del co-processore M9 per funzionare, quindi è al momento disponibile su iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE.

Nella schermata di blocco iOS 10 non viene più mostrata l’icona dell’app Fotocamera nell’angolo in basso a destra: per richiamare rapidamente questa funzione ora sarà necessario effettuare uno swipe verso sinistra partendo da qualsiasi punto del bordo destro del display. Stando alle prime prove si presume che l’app sia costantemente attiva in memoria in quanto l’accesso alla funzione fotocamera risulta notevolmente velocizzato.

schermata di blocco iOS 10

Come già descritto in un altro articolo, con iOS 10 sparisce lo “Scorri per sbloccare” che viene sostituito dal “Premi Home per sbloccare”. Così per accedere al nostro iPhone o iPad sarà necessario abituarsi a premere il tasto Home. Nei dispositivi dove il Touch ID non è presente, il click del pulsante mostrerà la consueta schermata di inserimento del codice di sblocco.

Nella schermata di blocco iOS 10 arrivano anche le gesture 3D Touch. Premendo con forza su una notifica sarà mostrata un’anteprima ed altri pulsanti che, per le app di terze parti, potranno essere personalizzati dagli sviluppatori. Cambia anche il modo di interagire con il ‘Peek and Pop’ in quanto non sarà più necessario mantenere la pressione per continuare a visualizzare anteprima e menu collegati a questo gesto: questi ultimi resteranno infatti visibili sullo schermo e spariranno soltanto quando si premerà la “X” dell’apposita finestra o direttamente il tasto Home.

Minori le novità che riguardano invece il player musicale della schermata di blocco iOS 10: i pulsanti risultano leggermente più pronunciati, in particolar modo lo slider per il controllo del volume, ma per il resto è lo stesso widget che troviamo anche in iOS 9. Dalla Lockscreen è inoltre ancora possibile richiamare il Centro Notifiche e, con una pressione 3D Touch sulla “X” in alto alla lista, è possibile visualizzare e selezionare l’opzione per cancellarle tutte in un sol colpo.

Migliora il Centro di Controllo, che gode ora del supporto 3D Touch: sostanzialmente è possibile premere qualsiasi icona delle app mostrate nella barra inferiore per visualizzare il menu contestuale ad esse abbinato, permettendo ad esempio di regolare l’intensità della torcia elettrica, accedere alle diverse modalità della fotocamera con un solo click o selezionare i diversi preset degli allarmi. Con uno swipe verso sinistra si accede inoltre a un secondo pannello dedicato ai controlli per HomeKit e per la riproduzione multimediale.

Una delle novità più interessanti introdotte nella schermata di blocco iOS 10 sono i widget. Apple ha praticamente separato la vista “Oggi” del Centro Notifiche, che ora si preoccupa solo di raccogliere le notifiche perse, e l’ha integrata in maniera intelligente nella schermata di blocco. Tutti i widget sono ora accessibili quando iPhone e iPad sono bloccati, semplicemente effettuando uno swipe verso destra.

Ciascun widget viene mostrato in un blocco a sé stante, ognuno offre una panoramica delle informazioni principali: premendo il pulsante “Show More” è poi possibile approfondire mostrando più dati e informazioni, come nel caso del widget meteo dove in modalità ridotta mostra le condizioni metereologiche attuali mentre espandendo il widget verranno mostrate le previsioni tri-orarie della giornata. Per quanto riguarda questa nuova schermata vale la pena segnalare che anche i suggerimenti di Siri ora hanno un widget.

schermata di blocco iOS 10

Un’altra novità relativa al pannello Widget nella schermata di blocco riguarda l’introduzione di Spotlight. In alto alla schermata sarà subito mostrata la barra di ricerca direttamente nella Lockscreen, potendo così effettuare ricerche rapidamente – esclusi i dati personali per ovvii motivi di privacy – il tutto sempre senza sbloccare il dispositivo.

Nei dispositivi con 3D Touch, i Widget possono essere richiamati anche nella schermata Home, semplicemente premendo con forza l’icona ad esse associata. Per l’occasione Apple ha creato nuovi widget per le proprie applicazioni, mostrando ad esempio i numeri preferiti aggiunti nell’app telefono, la sezione “Memories” dell’app foto, un’anteprima delle email e molto altro, per un totale di 19 widget.

iOS 10, lo ricordiamo, è attualmente disponibile in versione beta per gli sviluppatori. La beta pubblica sarà rilasciata a luglio, mentre la versione finale sarà distribuita altrettanto gratuitamente a tutti gli utenti in autunno. Il nuovo aggiornamento potrà essere installato su iPhone 5, iPad 3 e successive generazioni.