Microsoft Surface Phone avrà processore Intel e Windows 10

Microsoft opterà per architettura x86 Intel per il suo Surface Phone, il cui lancio sarebbe previsto per il prossimo settembre 2016  

Lumia X

Dopo il probabile abbandono del brand Lumia, emergono nuove indiscrezioni sui futuri piani che Microsoft ha in serbo per la sua divisione smartphone: un Surface Phone con processore x86 Intel. Secondo Eldar Murtazin, storica fonte di indiscrezioni in particolare per i prodotti Nokia, i prossimi smartphone di Redmond saranno basati non più su chip ARM ma su processori x86 Intel, che eseguiranno una versione ottimizzata di Windows 10.

I vecchi dispositivi basati ancora su processori ARM saranno comunque aggiornati alla nuova versione Windows Mobile 10, ed è quindi difficile che Microsoft decida improvvisamente di troncare il supporto per tutti i suoi attuali telefonini. Il passaggio da ARM a x86 di Intel sarebbe però pensato per il lancio del vociferato Surface Phone: sempre secondo Murtazin la presentazione ufficiale avverrà il prossimo settembre; il team di sviluppo Lumia sta già confluendo verso la divisione Surface, mossa che confermerebbe il progetto.

Surface Phone con x86 Intel

Ulteriore conferma verrebbe dall’acquisto da parte di Microsoft del dominio www.surfacephone.com, che attualmente redirige i visitatori verso il sito dedicato al Surface. Oltre alle indiscrezioni per il Surface Phone con x86 Intel, non ci sono però anticipazioni sulla caratteristiche dello smartphone di Microsoft, né sulle strategia che l’azienda perseguirà.

Non è chiaro ad esempio se Redmond deciderà di puntare su pochi modelli di smartphone di fascia alta (come ad esempio ha sempre operato Apple o Microsoft stessa per i suoi Surface tablet) o se invece saranno presentati diversi modelli di Surface Phone, inclusi esemplari low-cost, come accade ora per le serie Lumia. L’unica notizia che pare emergere con sempre maggiore concretezza dalla ridda di indiscrezioni delle ultime settimane è il prossimo e definitivo abbandono del brand Lumia. Che Microsoft debba fare qualcosa di nuovo e diverso in campo smartphone è ormai evidente, come dimostra il calo del 49% negli smartphone negli ultimi risultati trimestrali.