Recensione TOMTOM VIA 53, il navigatore smart

Complici le vacanze in Croazia, abbiamo messo alla prova il nuovo TOMTOM VIA 53: qualche cosa da sistemare via software ma per il resto un ottimo prodotto

TOMTOM VIA 53 è il nuovo navigatore di un brand che è ad oggi sinonimo stesso di navigatore stradale, sia esso su hardware dedicato (come in questo caso) sia attraverso l’App per iPhone o Android.

Chi scrive è un utente TOMTOM da più di dieci anni, e all’App per smartphone continua a preferire un hardware dedicato per diversi motivi, primo tra tutti la libertà di usare lo smartphone e il navigatore assieme in auto, in secondo luogo perché si riducono i problemi di gestione della preziosissima batteria del telefono.

Questa estate, complice le vacanze, abbiamo sperimentato il nuovo Via 53, prima nell’hinterland milanese e poi all’estero, in Istria, in un viaggio di più di 1.300 Km in cui ci siamo lasciati guidare dal nuovo hardware, che ha dialogato con uno smartphone Moto Z2 Play (qui la recensione).

TOMTOM VIA 53

Pronti, via!

Fuori dalla scatola il TOMTOM VIA 53 si presenta come un modello dal design classico: lo schermo Touchscreen da 5″ offre una visuale ampia per mappe e comandi, e anche se la risoluzione non è altissima, è funzionale all’utilizzo (d’altra parte si guarda lo schermo per pochi attimi durante la guida, meglio lasciarci guidare dalle istruzioni vocali).

Sul retro troviamo un connettore MicroUSB per la ricarica e la ventosa per l’aggancio: più sotto un piccolo cassetto si apre mostrando lo slot per la memoria supplementare MicroSD (che si va ad aggiungere alla memoria interna da 16 GB).

Per il collegamento USB noi avremmo preferito un connettore USB-C (qui le nostre disquisizioni), non fosse altro per il fatto che il nuovo connettore rispetto al Micro USB è speculare, mentre qui è necessario fare attenzione al verso in cui lo si collega: per la memoria interna invece possiamo ammettere che la cartina Europea inclusa, che abbiamo aggiornato durante il test, occupa ben meno dei 16 GB disponibili, per cui l’uso della memoria supplementare è utile, ma non indispensabile.

Sempre all’interno della scatola trova posto un cavo USB e caricabatteria per auto, anche se noi abbiamo preferito utilizzarne uno dedicato.

La fase di prima configurazione è abbastanza semplice e basta seguire le istruzioni a video: noi abbiamo anche connesso il TOMTOM VIA 53 alla rete Wi-Fi di casa e aggiornato tutto quello che c’era da aggiornare senza utilizzare nè smartphone nè computer, il che è una gran comodità anche se alcuni update hanno richiesto molto più di un’ora nel caso di come quello delle mappe (più di 6GB di dati), per essere completati.

La via smart

Uno degli aspetti più interessanti del TOMTOM VIA 53 è senza dubbio la possibilità di essere utilizzato in completa sinergia con l’App TOMTOM MyDrive per iOS, Android e via browser.

L’App non è del tutto indispensabile, ma è comoda perché si occupa delle funzioni principali: permette infatti di gestire tutta la parte di programmazione delle strade, la creazione e il mantenimento dei posti preferiti, la ricerca analitica o manuale delle strade ed infine, comunica al navigatore, in tempo reale, eventuali cambiamenti durante la guida. Quasi niente che non si possa fare anche manualmente tramite lo schermo del navigatore, ed infatti chi lo acquista per usarlo in modo non smart lo può fare benissimo, ma è ovvio che la praticità di una App è tangibile

Tramite il portale TOMTOM tutte le funzionalità dell’App sono presenti anche via Browser, posto dove è più comodo programmare un viaggio lungo o editare i propri preferiti, come ovviamente dare un occhio ad una mappa sicuramente più grande e pratica.

L’uso dell’App MyDrive è comodo anche durante la guida, perché questa, anche se messa in background, dialoga con il navigatore informandolo di eventuali strade bloccate e della gestione del traffico in tempo reale (grazie alla connessione 3G/4G dello smartphone), in modo che il navigatore stesso sia in grado di calcolare eventuali alternative.

In questo caso la variazione è evidenziata da una icona di colore verde, che se toccata mostra il problema e le strade alternative da percorrere, con la stima del tempo guadagnato. Questa funzione, in particolare, è diventata da subito la nostra preferita: vivendo a Milano la questione del traffico è molto importante e con questo modello questa funzione è gratuita e perpetua.

Per i primi tre mesi dall’acquisto è possibile anche utilizzare la funzione Autovelox, in modo che l’App avvisi in presenza di autovelox fissi, mobili o Tutor: esaurito questo periodo la funzione resta a pagamento ad un costo di circa 30 Euro all’anno (oppure 40 Euro per 18 mesi, mentre la funzione traffico è gratuita per tutta la vita del device).

Da notare che, durante la guida, l’App mostra una visione più ampia della zona, e che può rappresentare un secondo display, ma anche essere tranquillamente messa in background con il terminale a display spento, il dialogo con il navigatore avviene comunque.

TOMTOM VIA 53

Mani sul volante

Alcune delle funzioni smart ottenibili tramite l’App per smartphone non sono dedicate alla guida, ma risultano molto utili: ad esempio, è presente un sistema a vivavoce, che permette di eseguire e ricevere telefonate utilizzando microfono e speaker del TOMTOM VIA 53, per chi ancora non ha questa funzione in auto.

Molto più interessante la funzione che permette di riconoscere i messaggi via SMS, WhatsApp e Telegram direttamente dal device, che li può leggere mano a mano che arrivano (dopo conferma dell’utente). Questa funzione è molto utile per chi viaggia per lavoro: per rispondere è ancora necessario usare lo smartphone, ma possiamo anche delegare a SIRI o Google Now (anch’essi compatibili con il navigatore) la composizione del messaggio.

Infine, una funzione di riconoscimento vocale permette l’uso di alcune funzioni del navigatore anche senza mani: richiamata l’attenzione del navigatore con la frase “ciao TomTom”, possiamo dire “portami a casa” o “portami a lavoro” o provare a fornirgli una destinazione precisa, ma nei nostri test il riconoscimento vocale è stato spesso complicato a causa dei rumori esterni, e per chi scrive è sempre più comodo utilizzare l’App.

Funzioni integrate

Elencate le funzioni smart, passiamo in rassegna quelle locali, che ovviamente sono anche più importanti.

Il display da 5” è abbastanza ampio per offrire tutte le funzioni: tipicamente a destra ci sono i controlli per la mappa, a sinistra le istruzioni per la guida oppure le informazioni sul tragitto, come blocchi, autovelox, zone Tutor, incidenti, deviazioni, autogrill, benzinai e quant’altro.

In alto al centro compaiono alcune funzioni di prossimità (del tipo che tra 2 KM sarà necessario svoltare a destra) mentre in basso a sinistra c’è il pulsante per interagire sul device, mentre al centro la mappa vera e propria, a visualizzazione isometrica, con un touchscreen reale a due dita.

Chi scrive avrebbe preferito evitare il pulsante per l’interazione in basso a sinistra e, come nei vecchi navigatori TOMTOM usare un tap sullo schermo, che è più pratico in auto, ma è anche vero e che tra i comandi vocali e l’uso tramite App, in pratica le preferenze locali o la ricerca della strada direttamente dal display del navigatore sono operazioni molto rare.

Da notare che le foto in questo articolo e la descrizione dei comandi si basano sulla configurazione di base, che però offre un alto grado di personalizzazione sia grafica che di contenuti.

TOMTOM VIA 53

TOMTOM VIA 53, il co-pilota

Nell’uso del TOMTOM VIA 53 abbiamo apprezzato moltissime cose: la velocità dell’interfaccia, la prontezza delle mappe, il modo in cui il navigatore si propone con tutti i servizi, sempre in modo discreto (ad esempio, è possibile bloccare un servizio se indesiderato, noi abbiamo preferito bloccare Telegram e WhatsApp per via dell’altissimo numero di messaggi che ci avrebbero reso difficile la guida, messaggi che comunque restano nel telefono).

È anche molto comodo avere un sistema avanzato che controlla la guida in tempo reale, come un vero e proprio copilota: tra le poche funzioni che abbiamo attivato manualmente ce n’è una che avverte l’utente ogni volta che questo supera il limite di velocità consentito, funzione importante specialmente in città e che evita di sovvenzionare Comuni e Vigili più del dovuto.

I suggerimenti relativi alle strade alternative sono molto comodi e spesso possono fare la differenza per chi guida per lavoro, soprattutto perché non sono invadenti e facoltativi: l’aggiornamento delle mappe gratuito e perpetuo è un gran vantaggio (si pensi che a Milano, per via dell’Expo del 2015, mezza città ha cambiato faccia e tutti i navigatori prima del 2016 sono oggi in gran parte inutilizzabili in città o appena fuori, a meno di non eseguire un aggiornamento delle strade, qui gratuito).

Alcune cose sono ovviamente migliorabili: ad esempio ci sarebbe piaciuto poter personalizzare l’uso del navigatore tramite l’App, oggi invece l’App si occupa solo delle strade e non del funzionamento del device, ma sono funzioni che comunque si usano poco e nono sono determinanti.

TOMTOM VIA 53

Conclusioni

TOMTOM VIA 53 è un navigatore affidabile, economico (se pensiamo alle mappe e al servizio del traffico incluso) e completo, che può funzionare da solo o, meglio, in sinergia con l’App per smartphone.

Lasciando stare la diatriba sull’utilizzo di un device dedicato come questo o dell’App per smartphone come navigatore, argomento sul quale ogni utente ha il suo parere, possiamo dire che TOMTOM VIA 53 è un valido aiuto per la guida, un assistente attento, discreto e molto comodo, il cui utilizzo è personalizzabile e completo.

Il prezzo è in linea con le qualità del prodotto: a listino TOMTOM ci sono dispositivi più capaci e con maggiori servizi integrati, ma se non guidate per lavoro o se lo fate solo in modo parziale, questo modello fa sicuramente per voi.

TOMTOM VIA 53 con le mappe Europa è disponibile presso il sito TOMTOM, presso i maggiori rivenditori locali ma si trova anche online su Amazon come prodotto Prime.

Design:
4.0 Stars (4,0 / 5)
Facilità-d’uso:
4.5 Stars (4,5 / 5)
Prestazioni:
4.5 Stars (4,5 / 5)
Qualità/Prezzo:
4.0 Stars (4,0 / 5)
Media:
4.3 Stars (4,3 / 5)

Pro:

  • Il viaggio può essere programmato in locale, via browser o da smartphone
  • molte funzioni integrate
  • Aggiornamenti gratuiti per sempre

Contro:

  • Alcuni automatismi locali potrebbero migliorare
  • Alcune preferenza potrebbero essere indotte via App

 

Prezzo: 199,95 Euro