fbpx
Home Hi-Tech Android World TSMC «Le accuse di GlobalFoundries sono prive di fondamento»

TSMC «Le accuse di GlobalFoundries sono prive di fondamento»

A distanza di poche ore dall’avvio della causa legale di GlobalFoundries, TSMC risponde che sta esaminando i reclami, certa che le accuse «siano prive di fondamento».

Nelle giornata di ieri GlobalFoundries ha denunciato TSMC per la violazione di 16 brevetti richiedendo lo stop delle importazioni di iPhone e di numerosi altri dispositivi e prodotti non solo di Apple. Le tecnologie in questione riguardano la costruzione di chip con processi da 28 nanometri fino a quelli più recenti a 7 nanometri, quindi anche quelli impiegati per produrre i processore Apple Ax di iPhone, iPad, Apple TV.

Ma la portata della causa lanciata da GlobalFoundries è molto più ampia perché interessa non solo i dispositivi Apple, ma anche di Broadcomm, Mediatek, Nvidia, Qualcomm, Xilix, Asus, Google, HiSense, Lenovo, Motorola, TCL, OnePlus e altri ancora.

Stupefacente A12 Bionic, è più potente persino di quel che Apple pensa (o dice)Nel comunicato TSMC evidenzia il proprio ruolo di leader nell’innovazione in tecnologie e processi per la produzione di chip e processori.

«In qualità di innovatore leader, TSMC investe miliardi di dollari ogni anno per sviluppare in modo indipendente le sue tecnologie di produzione di semiconduttori all’avanguardia e di livello mondiale.

Di conseguenza, TSMC ha istituito uno dei più grandi portafogli di semiconduttori con oltre 37.000 brevetti in tutto il mondo e una top 10 nella classifica per concessioni di brevetti statunitensi per 3 anni consecutivi dal 2016».

GlobalFoundries denuncia TSMC e chiede lo stop delle importazioni di iPhone

Il colosso dei costruttori a contratto di processori dichiara di essere deluso che una società del suo stesso settore ricorra ad azioni legali prive di merito piuttosto che competere sul mercato con la propria tecnologia, annunciando infine che si difenderà con forza.

«TSMC è orgogliosa della sua leadership tecnologica, dell’eccellenza produttiva e dell’impegno costante nei confronti dei clienti. Combatteremo vigorosamente, utilizzando qualsiasi e tutte le opzioni, per proteggere le nostre tecnologie proprietarie».

Gli iPhone attuali funzionano con processore Apple A12. Per i successori di iPhone XR, XS Max e XS attesi per nella nuova gamma iPhone 2019 è previsto l’arrivo di Apple A13. La presentazione dei nuovi smartphone Apple potrebbe svolgersi martedì 10 settembre.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui