Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » WhatsApp prova le risposte automatiche con AI

WhatsApp prova le risposte automatiche con AI

Con WhatsApp potete già chattare con l’Intelligenza Artificiale: non parliamo di una interazione ai livelli di ChatGPT e chatbot AI simili, che rispondono a domande anche complesse. Piuttosto sono le risposte che fornisce il supporto tecnico ad essere generate dalle nuove tecnologie di intelligenza artificiale.

Se ne è accorta la redazione di WABetaInfo, sempre molto attenta quando si tratta di scovare per primi le novità introdotte dagli aggiornamenti dell’app. Nello specifico questa si trova nella versione 2.24.3.71 dell’app di WhatsApp per iOS già disponibile per tutti i beta tester iscritti al programma TestFlight.

In pratica se si contatta il supporto tecnico dall’app di WhatsApp, almeno nel primo contatto a rispondere potrebbe non necessariamente essere un operatore in carne ed ossa, bensì un automa. In base a quanto troviamo scritto nella pagina di assistenza infatti Whatsapp usa l’AI di Meta per generare risposte automatiche alle richieste degli utenti, così da servirli nel più breve tempo possibile.

Allo stato attuale questa nuova tecnologia si trova ancora in una fase embrionale e viene impiegata soltanto quando non è disponibile il personale dedicato. Serve più che altro per smistare le richieste in entrata, facendo una prima scrematura di quelle che potrebbero essere appunto risolte in autonomia da AI anziché da un operatore; che comunque non è ancora tagliato fuori perché richiedendo “ulteriore assistenza” si entrerà in contatto con il primo disponibile.

WhatsApp prova le risposte automatiche con AI

Come chattare con l’ AI di WhatsApp

Accedere alla pagina di supporto di WhatsApp che impiega AI generativa per rispondere automaticamente alle richieste è piuttosto semplice. I beta tester (già oggi) e, quando sarà distribuita a tutti, gli altri utenti che vogliono approfittarne, non devono far altro che:

  • Aprire l’app WhatsApp
  • Accedere al pannello Impostazioni
  • Selezionare la voce Aiuto
  • Selezionare l’opzione Centro assistenza
  • Cliccare sul pulsante Assistenza

A quel punto ci si ritroverà davanti una schermata come quella allegata nell’articolo in cui, sotto al box in cui è possibile digitare la domanda, troviamo scritto:

Continuando, si consente al supporto di Whatsapp di esaminare le informazioni tecniche presenti sul proprio account necessarie per rispondere alla domanda.

I messaggi del supporto Whatsapp possono essere generati dall’intelligenza artificiale utilizzando una tecnologia sicura di Meta. I messaggi e le chiamate personali rimangono comunque crittografate con tecnologia end-to-end.

WhatsApp lavora alla funzione condividi file con persone vicineEssendo ancora in fase di test non sappiamo se e quando sarà disponibile su larga scala, né se saranno apportate correzioni così evidenti da offrire una versione finale sostanzialmente diversa da quella che troviamo oggi.

Tenendo conto che sempre più società di tecnologia si affidano a soluzioni AI per gestire svariati aspetti dei propri business, è molto probabile che la funzione venga sviluppata fino al completamento e al rilascio per tutti gli utenti. Macitynet tornerà sull’argomento non appena ci saranno novità.

Lo sapevate che su WhatsApp sono in arrivo le chat di terze parti? Per tutte le notizie su chatbot e Intelligenza Artificiale rimandiamo alla sezione dedicata di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto pazzesco del 22% per iPhone 14 da 256 GB, solo 899€

iPhone 14 128 GB, sconto del 20% e prezzo di solo 699€

Su Amazon torna in sconto e al minimo di sempre l'iPhone 14 nel taglio da 128 GB. Lo pagate 699 € invece che 870 € in quasi tutti i colori

Ultimi articoli

Pubblicità