HomeHi-TechAndroid WorldGoogle Lens si aggiorna, ora riconosce la scrittura a mano libera

Google Lens si aggiorna, ora riconosce la scrittura a mano libera

Google ha aggiunto una nuova funzione a Google Lens, il suo strumento di riconoscimento visivo integrato in diverse app dell’azienda, anche per iPhone: ora Google Lens è in grado di riconoscere la scrittura a mano libera e permette di copiare e incollare note scritte a mano direttamente dal telefono al computer.

Per utilizzare la nuova funzione è necessario disporre dell’ultima versione di Google Chrome e dell’app Google Lens per Android o dell’app Google su iOS (da cui è possibile accedere a Lens tramite un pulsante accanto alla barra di ricerca). Sarà inoltre necessario accedere allo stesso account Google sia sul telefono che sul computer.

A questo punto basterà puntare la fotocamera su qualsiasi testo scritto a mano, evidenziarlo sullo schermo e selezionare l’opzione “copia”. Sarà possibile incollare il testo copiato ovunque, ad esempio su un foglio di Google Documenti oppure nel testo di un messaggio di posta elettronica, oppure inviarlo direttamente al computer.

Google Lens si aggiorna: ora riconosce ora la scrittura a mano liberaIn base ai test eseguiti online, la capacità di Google Lens nel riconoscere la scrittura si è dimostrata piuttosto incostante: è necessario avere una scrittura chiara e pulita, altrimenti gli errori di trascrizione saranno inevitabili. Insomma, non potrete sicuramente usarla per decifrare le indicazioni presenti sulle ricette del vostro medico.

È comunque uno strumento interessante, soprattutto per chi è ancora abituato a prendere appunti manualmente e vorrebbe in qualche modo archiviarli elettronicamente senza doverli copiare su supporto digitale. Oltre alla nuova funzione copia e incolla, Google sta anche implementando uno strumento dedicato alla pronuncia, al momento disponibile per Android ma presto in arrivo anche su iOS. Basta evidenziare una parola in Lens e toccare “Ascolta” per sentirne la pronuncia.

Si possono anche cercare concetti, evidenziando frasi come “onde gravitazionali” ed eseguendo direttamente una ricerca su Google per verificarne i risultati. Ad oggi Lens ha rappresentato uno strumento molto interessante più per le sue potenzialità che per quello che in realtà ha offerto agli utenti; queste nuove funzioni contribuiranno a renderlo un po’ più concreto.

Per tutti gli articoli di macitynet che parlano di Google e Android si parte dai rispettivi collegamenti, invece per tutti gli articoli dedicati a iPhone rimandiamo alla sezione dedicata del nostro sito.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial