Con iOS 13 condivisione audio la musica si ascolta in due ma con limitazioni

Con iOS 13 è possibile condividere l’ascolto di musica e audio con un’altra persona. Per farlo però ci sono dei requisiti richiesti, sia per i dispositivi iOS utilizzati, sia per gli auricolari

Con iOS 13 condivisione audio la musica si ascolta in due ma con limitazioni

L’arrivo della doppia connessione audio Bluetooth è stata anticipata a fine maggio per i nuovi iPhone 2019, le evoluzioni di iPhone XS Max, XS e iPhone XR: in realtà Apple l’ha svelata a giugno durante la WWDC 2019 come la nuova funzione di iOS 13 condivisione audio, per l’ascolto di musica e audio insieme a un’altra persona.

Questo significa che con iOS 13 condivisione audio, l’ascolto di musica e audio condiviso non sarà limitato esclusivamente ai nuovi iPhone 2019 in arrivo a settembre, ma potrà essere sfruttato da un maggior numero di utenti che già possiedono iPhone e iPad precedenti. Come gli utenti Android sanno già, la funzione non è una novità assoluta perché già proposta in precedenza da alcuni costruttori e terminali del robottino verde, tra cui Samsung Galaxy S9 e S9+.

In ogni caso l’arrivo di iOS 13 condivisione audio è una funzione interessante non solo per ragazzi, amici e coppie che vogliono ascoltare in due la stessa canzone, ma utile per esempio anche durante i viaggi o una breve pausa per vedere insieme lo stesso film o video senza disturbare i vicini.

Con iOS 13 la musica si ascolta in due ma ci sono delle limitazioniPer farlo però ci sono dei limiti piuttosto stringenti sia per i dispositivi iOS utilizzabili, sia per gli auricolari compatibili con questa funzione. Com’era facile prevedere sono supportati gli auricolari Apple AirPods di prima e seconda generazione e anche i nuovi Powerbeats Pro che in Italia sono attesi nel mese di luglio.

Per iniziare a condividere il flusso audio e l’ascolto insieme a un’altra persona basta semplicemente che il secondo utente avvicini i propri auricolari AirPods o Powerbeats Pro all’iPhone o iPad dell’amico. È comunque sempre possibile scegliere il dispositivo audio nel pannello Bluetooth delle impostazioni o dalla scheda Musica del Centro di Controllo.

Sembra che iOS 13 condivisione audio potrebbe funzionare anche con auricolari e cuffie Bluetooth di altri costruttori, almeno secondo 9to5Mac. Ma al momento non è possibile escludere che Cupertino decida invece di proporre questa funzione come un plus riservato esclusivamente ai possessori di AirPods, come lascia intendere l’anticipazione della funzione nella pagina web Apple dedicata a iOS 13.

In ogni caso occorre sempre tenere presente che iOS 13 è ancora in versione beta e che la lista dei dispositivi compatibili potrebbe cambiare da qui a settembre, quando verrà rilasciata la versione definitiva per tutti.

Con iOS 13 condivisione audio la musica si ascolta in due ma con limitazioniPer il momento risulta piuttosto limitato anche l’elenco degli iPhone e iPad compatibili perché include dispositivi delle ultime generazioni. Tra questi iPhone 8 e 8 Plus, iPhone X e successivi, iPad Pro 12,9” di seconda generazione, iPad Air di terza generazione, iPad mini di quinta generazione e iPod touch di settima generazione. L’utente che possiede uno di questi dispositivi può sfruttare l’ascolto condiviso di musica e audio installando iOS 13, a patto che gli utenti dispongano entrambi di auricolari compatibili.

Naturalmente il flusso audio condiviso è identico per entrambi gli utenti: non è possibile riprodurre due brani diversi oppure un video e una canzone in contemporanea. Invece, come mostra una foto che riportiamo da un utente Reddit, i due utenti possono regolare a piacere, in modo indipendente e separato, il livello del volume dei propri auricolari.

Tutte le principali novità di iOS 13 sono riassunte in questo articolo.