iPhone 8 riconoscerà il volto al buio: tap to wake e altro svelati dal firmware di HomePod

Il firmware di HomePod è una miniera di informazioni su iPhone 8: gli sviluppatori scovano raggi infrarossi per riconoscere i volti anche al buio, barra di stato divisa e potenziata, pulsante Home virtuale e altri dettagli ancora

L’insospettabile firmware di HomePod, l’altoparlante intelligente di Apple in arrivo in alcune nazioni a dicembre, continua a rivelare dettagli sul futuro iPhone 8. Sviluppatori come Steven Troughton-Smith continuano a “scavare” nel firmware e individuare elementi dai quali si evincono funzionalità che saranno presenti nel nuovo e attesissimo iPhone 8.

Dei primi dettagli abbiamo già riferito qui: oltre alla conferma del sensore a infrarossi frontale per il riconoscimento del volto, in grado di funzionare anche al buio, ora emergono ulteriori dettagli salienti tra cui una barra di stato potenziata suddivisa in due, la funzione di doppio tap per attivare il terminale, nuovi comandi per visualizzare un pulsante Home virtuale e altri ancora.

Troughton-Smith dice di non avere notato alcuna indicazione relativa alla funzionalità Touch-ID sotto il display dell’iPhone 8 e a suo dire questa caratteristica non sarà presente nel futuro dispositivo. Da mesi si vocifera di Apple al lavoro per integrare il Touch ID sotto il display eliminandolo il tasto Home reale presente finora nella parte inferiore del dispositivo. Presunte difficoltà nella produzione avrebbero convinto Apple ad adottare al posto del Touch ID virtuale sotto al display, un meccanismo di riconoscimento facciale 3D.

firmware homepod
Un concept di come potrebbe essere l’iPhone 8

Gli sviluppatori parlano di riferimenti a opzioni “split” che permetterà di suddividere in due la barra di stato per visualizzare dettagli relativi a ricezione del segnale, frequenza della banda, Bluetooth, batteria, Wi-Fi e così via, sui lati a destra e sinistra dell’area superiore riservata a fotocamera e sensori che vedremo sul nuovo iPhone 8. Secondo Troughton-Smith la nuova barra di stato «Sembra molto più complessa e potente come design» lasciando intendere che potrebbe essere interattiva, ma occorre rilevare che questa ultima indicazione è solo una ipotesi del programmatore.

Status barra divisibile (sul lato destro e sinistro) a parte, lo sviluppatore dice di avere individuato informazioni dalle quali si evince che iPhone 8 è potenzialmente in grado di supportare il “tap to wake”, funzionalità vista su alcuni Lumia con Windows che permettono di attivare lo schermo con un doppio tap, possibilità che Apple potrebbe sfruttare come alternativa al pulsante Home per svegliare iPhone 8.

Per quanto riguarda il pulsante Home virtuale, nel firmware di HomePod si fa riferimento a “Home Indicator”, probabile riferimento all’area sullo schermo che è possibile attivare/nascondere per visualizzare pulsanti virtuali e altri controlli.