HelloEdit, un editor markdown in stile vecchio Mac che ci proietta nel 1984

Esiste un numero sterminato di editor markdown ma Helloedit è unico: ci proietta ai tempi del macOS classico e si può usare direttamente dal web.

HelloEdit, un editor mardown che ci proietta nel 1984

Gli editor markdown consentono di creare documenti formattati in modo pulito; applicazioni pratica, pulite ed essenziali, sono disponibili per tutti i sistemi operativi. Abbiamo provato diverse utility per Mac, come ad esempio LightPaper, Macchiato, Typed, Mou, SmartDown e altri ancora, ma quello che segnaliamo oggi è davvero particolare…

Si chiama HelloEdit e ha la peculiarità di proiettare l’utente indietro nel tempo, almeno dal punto di vista dell’interfaccia: usando questa applicazione i più anziani tra i nostri lettori avranno l’impressione di trovarsi di fronte ai loro Macintosh SE/30, con la bellissima e minimalista interfaccia di macOS classico o forse di fronte all’amatissimo e solidissimo Word 5.1.

L’editor è molto semplice e in realtà è un’interfaccia per l’editor Markdown EasyMDE in JavaScript, trasformato in un’applicazione con il framework Express. I più smaliziati possono partire da qui ma se preferite potete usare l’applicazione direttamente sul web, andando a questo indirizzo con un qualsiasi dispositivo, consentendo di lavorare con il linguaggio di markup direttamente sul browser.

HelloEdit, un editor mardown che ci proietta nel 1984

Il markdown, lo ricordiamo, è un linguaggio di markup che si differenzia da altri per la sua leggibilità. Si basa su costrutti sintattici di semplice comprensione che non alterano in modo rilevante la struttura del testo. I documenti markdown possono essere letti con qualsiasi editor in grado di leggere file di testo e i tag sono di semplice comprensione: la sintassi base permette di effettuare varie operazioni di formattazione, sia sul testo, sia sulla struttura del documento.

HelloEdit, un editor mardown che ci proietta nel 1984
Helloedit in esecuzione si più dispositivi

Attributi quali grassetto, corsivo o indicazioni concernenti la spaziatura fissa, si ottengono semplicemente aggiungendo i caratteri ** (doppio asterisco), _ (underscore) e ` (apice inverso). Il codice è molto più semplice da leggere rispetto all’HTML. Per altri dettagli vi rimandiamo agli articoli sopra linkati.